13 Febbraio 2021

Petrachi, spunta il messaggio inviato a Pallotta prima dell’addio alla Roma: “Lei è un piccolo uomo”

Foto Tedeschi

romanews-roma-paulo-fonseca-gianluca-petrachi

PETRACHI PALLOTTA MESSAGGIO ROMA – Il divorzio tra la Roma e Gianluca Petrachi continua a far discutere. Dopo solo un anno il direttore sportivo ha infatti dovuto abbandonare la capitale, perchè licenziato per giusta causa.

Petrachi e il messaggio a Pallotta, usato dalla Roma per giustificare il licenziamento

Il tribunale civile di Roma ha stabilito che il licenziamento per giusta causa non è ammissibile in questo caso e ha condannato la Roma a risarcire Petrachi. Secondo quanto riportato da Il Tempo, tra le motivazioni con le quali il club giallorosso aveva tentato di giustificare la decisione ci sarebbe questo messaggio, inviato dal direttore sportivo all’ex presidente James Pallotta l’11 giugno: “Buonasera Presidente, mi dispiace constatare che lei è un piccolo uomo… Ho sperato tanto di poterla rappresentare qui a Roma per poterle far fare bella figura e non farle rubare i soldi che hanno fatto in tanti. Evidentemente non mi sono fatto capire ed apprezzare abbastanza. Ora le conviene mandarmi via perché dopo quello che ha voluto fare maniera vile non potrò più esserle d’aiuto”. Troppo per la società, già infastidita dalle parole pronunciate dal dirigente in diverse interviste e dal suo comportamento durante il lockdown, quando era difficile rintracciarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

23 commenti

  1. Papa Max ha detto:

    Ho sempre sostenuto che Petrachi fosse un “cafone” .. c’ e’ a chi piace .. a me no ..

  2. Carlo ha detto:

    Circola da più parti questa notizia e/o il testo. A sembra inverosimile, neanche un lavoratore di lotta continua l’avrebbe scritto. Detto in faccia di, ma scriverlo è da dilettanti. Penso sia una bufala

  3. Valter ha detto:

    Mi ricorda la vicenda Spalletti….anche lui fu apostrofato con tale aggettivo…forse va di moda….

  4. Tanjian ha detto:

    Io, visto che è un messaggio privato, se proprio dovessi farlo mi soffermerei sui contenuti, piuttosto che alla forma, dai quali ognuno può trarre la propria opinione. Se fosse un comunicato ufficiale, allora sì, dovrei necessariamente guardare anche alla forma grammaticale.
    Forza Roma SEMPRE (ahime’)

  5. Marcello ha detto:

    Semplice verità.

  6. claudio68 ha detto:

    Fosse vero ,se non é giusta causa questa,quando é? Pau Lopez comprato da Petrachi e non é riuscito a vendere nessuno, non parla inglese , ignorante come una talpa….

  7. Barnaba ha detto:

    La Roma dovrebbe fare un comunicato in cui si dice contenta della sentenza, ma con la precisazione che nessuno e dico nessuno si può permettere di apostrofare dirigenti e tesserati della stessa in questo modo, soprattutto ipotizzando furti. Io pago, ma tu sei fuori non domani ma IERI!!!!!! Lo stesso personaggio voleva rientrare nella Roma la faccia come il deredano.

  8. elconde ha detto:

    Grande Coppola! Magari fossi stato come Ds come lo sei stato in tribunale. Sui denti al bostoniano, come le fantomatiche cause per Malcolm etc etc tutta fuffa e la squadra P – sezione contabile a raccontarci che era un grande Presidente. Avanti Friedkin, rimane da sconfiggere il pallottismo ma siamo vigili

  9. guidone ha detto:

    Mi sa tanto tanto di aria fritta. Nessuno scriverebbe una cosa simile se non per farsi allontanare dal proprio posto di lavoro. E che mai sarà successo? è un DS mica il moralizzatore del calcio romano 😀
    E se poi fosse vero che ha scritto una cosa simile, allora meglio averlo lontano che vicino.

  10. Federico ha detto:

    Petrachi ha dovuto subire le azioni scorrette di un mediocre speculatore. Alla fine è sbottato. Peccato, è un bravo DS.

  11. jacky jack ha detto:

    in questo messaggio, personalmente, leggo solo una critica costruttiva, fatta nei confronti di chi il bene della roma non l’ha mai fatto e voluto, ma anzi, ha semppre deciso di gonfiare il suo di portafoglio.
    la forma non importa. è un messaggio tra loro, dove leggo solo un voler salvaguardare il “presidente” da situazioni ostili e che lui, non essendo mai presebte sicuramente non conosceva. detto questo, forza roma sempre

    • papa max ha detto:

      e io ti pago 2 milioni di euro l’ anno per sentirmi dire che sono un piccolo uomo e che tu non farai piu’ una mazda per me e che mi conviene licenziarti ..? ma c’ hai mai giocato alla nizza da regazzino ? e lo sai dove volava la nizza con un alzo del genere ?

      • gino ha detto:

        Se lo pagava Pallotta come dici tu, chi ci ha lasciato con 300 milioni di buffi dopo 10 anni di plusvalenze?

      • jacky jack ha detto:

        ma sinceramnete non credo nemmeno che l’abbia pagato 2 milioni l’anno per farsi raccontare le favolette prima di addormentarsi. Il motivo per cui lo pagava cosi era per fargli fare il suo lavoro, in condizione e professionalmente. Stop!
        Alla nizza nessuno veniva pagato per fare il suo lavoro. o avrebbe dovuto avallare qualsiaisi cazzata pallottiana solo perchè veniva pagato?
        questo avrebbe aiutato la roma?
        Annamo bene.

  12. STEFANO ha detto:

    Ti piace vincere facile Pallotta è tutto di negativo che un Presidente può essere ovviamente minuscolo anche come uomo. 6-0 6-0 6-0..Petrachi a chi lo evidenzia come cafone ..sono giudizi personali. Sensi non aveva stile ma ha fatto la storia….Contano i risultati

  13. L' Amanuense ha detto:

    Questa diatriba è indice evidente di un Paese sciatto e dello spessore che abbiamo in Italia della classe dirigente in tutti i settori, nei quali vengono scelti per i ruoli apicali persone non di spessore intellettuale o culturale o preparate e quanto siano i livelli di remunerazione fuori logica (e sostanzialmente fuori mercato).Non di meno io continuo a pensare che andrebbe rimosso chi ha ritenuto far spendere alla Società (o azienda fate voi) ben cinque milioni di euro in ingaggio per il direttore sportivo del Torino.Prosit.

  14. YELLOW&RED LIVES MATTER ! DAN , CACCIA LI SORDI! FACTA,NON VERBA ha detto:

    Petrachi come Spalletti e Pallotta e Baldini e Fienga…..gentarella

  15. giovannib ha detto:

    Spalletti non dovete neanche nominarlo, ha sempre fatto il suo lavoro benissimo e raggiunto gli obiettivi prefissati o superandoli, non lo si può discutere. Se poi ha trattato male Totti avrà sbagliato ma lo ha fatto nell’anno del record di punti, per cui chiacchiere inutili. Petrachi ha sempre parlato di grande entusiasmo nel lavorare a Roma, le regole ecc poi alla fine è andato sempre a caccia di soldi, se li dà in beneficienza fa bella figura se non resta un ometto anche lui, ridicolo come i cappelli che porta e la sua prosopopea da uomo non acculturato, vorrei dire di peggio ma rischio di non essere pubblicato. Ha fatto un buon lavoro, considerando lo scempio di Monchi a cui ha cercato di porre rimedio, anche al netto dello sciagurato acquisto di Pau Lopez. Questa causa però lo ha messo a nudo per quello che è, e non fate confronti con un operaio che viene licenziato e fa causa, qua parliamo di milioni e di uno che non sta morendo di fame anche se non lavora da 1 anno o se dovesse non lavorare per altri 10