24 Gennaio 2023

Penalizzazione Juventus, Elkann: “Ingiustizia evidente, c’è in gioco il futuro della Serie A”

Il presidente Exor ha commentato così la penalizzazione di 15 punti in classifica inflitta alla Juventus

A 20 anni dalla scomparsa di Gianni Agnelli, John Elkann ha concesso un’intervista a La Repubblica. Tra gli argomenti toccati, il presidente Exor ha commentato anche la sentenza che ha penalizzato la Juventus di 15 punti in classifica. Ecco le sue parole.

“L’ingiustizia di questa sentenza è evidente, in molti l’hanno rilevato, anche non di fede bianconera, Noi ci difenderemo con fermezza per tutelare l’interesse dei tifosi della Juve e di tutti quelli che amano il calcio. C’è in gioco il futuro della Serie A che sta diventando marginale e irrilevante. La Juventus è la squadra italiana più amata e seguita: rappresenta il nostro calcio nazionale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 commenti

  1. Fra ha detto:

    A Roma si direbbe hanno la faccia come la Juventus! Il futuro è che con quelle plusvalenze avete vinto campionati vi hanno dato un scappellotto se era uno stato serio vi toglievano i scudetti per ogni plusvalenza fittizia . A ricordo il falso in bilancio manca ancora .

  2. Fra ha detto:

    A Roma si direbbe hanno la faccia come la Juventus! Il futuro è che con quelle plusvalenze avete vinto campionati vi hanno dato un scappellotto se era uno stato serio vi toglievano i scudetti per ogni plusvalenza fittizia . A ricordo il falso in bilancio manca ancora .

  3. Ghisa ha detto:

    Ha ragione, è un’ingiustizia, solo 15 punti
    Ma l’inchiesta non è finita, anzi, questo è solo il primo dei vari filoni (e processi) dell’inchiesta, chissà…
    15 qui, 10.la,magari altri 10 da un’altra parte… 😉

  4. Max ha detto:

    Speriamo invece che non rappresenti il nostro calcio nazionale altrimenti sai che figuraccia.

  5. leo ha detto:

    infatti e’ una ingiustizia, per tutto quello che hanno combinato ora e in passato, la juve dovrebbe essere relagata a campionati parrocchiali. Non si capisce perche non venga retrocessa in terza categoria come meriterebbe. Eppoi avessero il coraggio di completare l’inchiesta e punire i conniventi. Chiunque essi siano.Ma la colpa di tutto questo e’ della presenza di due fattori : i procuratori e i cartellini. Il cosiddetto fair play finanziario e’ una stupidaggine senza fine. Tipico parto di una europa bacata nelle fondamenta.

  6. manu72 ha detto:

    anche basta con il vittimismo, questo non vi da nessun diritto nel non dover rispettare le regole . ogni 5 anni ne combinate di abusi . altra considerazione la situazione trentalange e d’onofrio. secondo voi e normale tutto questo??

  7. daniele ha detto:

    e ce lo dice pure che rappresenta il calcio italiano?

  8. Dan ha detto:

    ma magari ve mannano in serie D …

    già nel 2006 avete evitato la C barattando le teste della triade …