22 Maggio 2022

Passi avanti per Maxime Lopez, per la difesa spunta Hincapie del Leverkusen

MERCATO ROMA LOPEZ – Mancano 4 giorni alla finale di Conference League ma in casa Roma si pensa già al mercato per il futuro. Prosegue il lavoro del gm Tiago Pinto che, sotto indicazione di Josè Mourinho, vuole migliorare la squadra per la prossima stagione.

Leggi anche:
Candela: “Zalewski mi piace molto”

Smentita la frase di Mourinho a Bremer

La frase di Josè Mourinho a Bremer “vieni da noi” è stata smentita dalla Roma. Come riporta il Corriere dello Sport, la sensazione è che lo Special One stia già lavorando per la squadra che verrà. L’obiettivo è Paulo Dybala tornato alla ribalta dopo le parole di Francesco Totti. Si continua a seguire la pista per Maxime Lopez del Sassuolo che piace al tecnico portoghese nonostante la piccola statura. Per quel che riguarda la difesa il primo obiettivo rimane Senesi ma dal Sudamerica si parla di un’offerta per Hincapie, classe 2002 ecuadoriano già titolare del Bayern Leverkusen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

6 commenti

  1. Vincent Vega ha detto:

    In genere non guardo partite delle altre squadre e non conosco questi giocatori, i ruoli però sono giustissimi: come scrivo da inizio anno, i centrali difensivi e centrocampo basso sono la priorità tra le emergenze della squadra.

  2. kh ha detto:

    maxime lopez : 50mln cash + il cartellino di zalewsky , bove, volpato e felix …
    i tipici affari della roma per far “crescere” i giovani
    poi caspita, parliamo del calciatore che farebbe salire di almeno 2 gradini qualsiasi squadra europea
    praticamene buono come vice rincalzo, poco più di un magazziniere
    chi continua a fare gli stessi errori, continuerà ad ottenere gli stessi risultati, sono scelte, basta non lamentarsi

  3. Claudio Amore ha detto:

    BREMER

  4. Vittorio ha detto:

    Maxime Lopez vale veramente poco

  5. Giovanni ha detto:

    Dispiace che Mou con questa società si debba accontentare di mezze figure, giocatori improbabili, parametri zero scaricati dalle rispettive squadre perche’ ormai non più capaci di essere decisivi. Eppure i proprietari, dopo quest’anno, dovrebbero aver capito evidenti limiti e avere chiaro che sarebbe stato necessario un cambio drastico di politica e di atteggiamenti.
    In caso contrario sarebbe meglio per tutti che si facciano da parte, a cominciare da Braccobaldo Pinto.
    In questo contesto aver raggiunto la finale do Conference e’ un vero miracolo, per cui ringraziare il nostro allenatore capace di superare in semifinale una squadra dall’organico nettamente superiore al nostro.
    E purtroppo, proprio perche’ si tratta di un miracolo, impossibile da ripetere nel futuro.

    A Tirana, Carpe Diem, difficilmente passeranno altri treni nel futuro.

  6. Forza Roma ha detto:

    Lasciamo il francese al Sassuolo che di cartellini gialli fissi abbiamo già il Mancini