2 Ottobre 2022

Passi avanti per il nuovo stadio della Roma: i dettagli del progetto

Il ceo Berardi domani in Campidoglio per presentare lo studio di fattibilità

Foto Romanews.eu

Domani sarà una grande giornata per il futuro della Roma. Come riporta l’agenzia Ansa, la società giallorossa consegnerà alle 12 lo studio di fattibilità in Campidoglio. A portare tutta la documentazione ci sarà il Ceo Pietro Berardi che si sta occupando di tutto l’iter. Il nuovo impianto dovrebbe sorgere a Pietralata che è stato individuato come location ideale sia dal comune che dai Friedkin. Un altro passo dopo quello in Questura fatto dalla dott.ssa Bernabè alcuni giorni fa.

Stando a quello che emerge da varie indiscrezioni, il nuovo impianto sarà all’insegna dell’ecosostenibilità, con almeno 55/60mila posti per i tifosi. Da non escludere anche la presenza di una struttura green intorno allo stadio, ma comunque nell’area, come sottolineato dallo stesso sindaco, non dovrebbero sorgere altre strutture/impianti di appoggio.

“Decideremo sempre con il Comune di comunicare le varie date e tappe”, aveva ribadito l’Ad giallorosso Pietro Berardi aggiungendo che la possibilità di farlo “entro il 2026 c’è, dovremmo lavorare molto ma per ora tutto è andato bene”, aveva detto Berardi dopo l’indicazione dell’area. Inoltre, sarà importante rispettare l’iter amministrativo disciplinato dalla legge stadi.

Ed è proprio in base alla normativa relativa alla costruzione degli impianti sportivi che c’è un cauto ottimismo sia da parte del Campidoglio che della società ma, in ogni caso, l’iter procede spedito e per questo motivo la giornata di domani sarà molto importante per i colori giallorossi e per la città stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 commenti

  1. STEFANO ha detto:

    Si si grande giornata come le altre mille precedenti… Piu fattibile costruirlo su Marte che a Roma

  2. Fabio ha detto:

    L’ultima grande opera a Roma e’ stato il Colosseo. Con la burocrazia e i malaffari e’ quasi impossibile fare dei grandi progetti nella capitale. Speriamo che questa volta sia quella buona. Se poi si bloccano nuovamente investimenti di circa 500 milioni e’ meno cambiare nazione.

  3. Peppe ha detto:

    Il calcio è uno sport popolare, pertanto,
    le squadre delle grandi città, devono avere stadi capienti.

    Con una squadra che non ha mai vinto una Champions,
    che non vince un campionato da 21 anni, dico da 21 anni,
    la Roma potrebbe vendere tranquillamente più di 70.000 / 80.000 biglietti
    per partite di serie A.

    A Roma, con una squadra competitiva, come quella che vogliono allestire i Friedkin, si farebbero tranquillamente 80.000 spettatori a partita in campionato e 100.000 in Champions.

    Perché non costruire uno stadio grande ?
    Oppure, se continua questo assurdo ostruzionismo amministrativo,
    perché non compare l’Olimpico dal CONI e rifarlo di 80.000 posti senza le piste ?

    Fare uno stadio di meno di 80.000 posti a Roma (ma anche a Milano o Napoli), significa rinunciare scientemente all’incasso di 15.000 / 20.000 spettatori in più a partita. Una autentica follia economica.

  4. Franco Taranto ha detto:

    Con tutto il rispetto per la grande tifoseria del Napoli, che fanno 30.000 spettatori per Napoli – Torino… una squadra prima in classifica e che ha strapazzazo il Liverpool in Champion (circa 50.000) e che puntano a vincere lo scudetto, tra l’altro complimenti per la bellissima squadra, noi facciamo 65000.- in tutte le partite e tantissime sono con tutto il rispetto squadre che lottano per non retrocedere… (nell’ amichevole una settimana prima con una squadra modesta eravamo in 65.000) quindi noi già riempiamo lo stadio a prescindere… a noi basta SOGNARE per riempirlo ad altri pur con la concretezza di poterlo vincere veramente sono distanti dal riempirlo, forse 2-3 volte a campionato e neanche pieno. La Roma poco poco fosse ai livelli del Milan o del Napoli non basterebe il Maracanà a contenerci tutti… e si pensa di fare uno stadio ancora più piccolo di quello attuale…??? non mi tornano i conti… mi sono perso qualcosa… Speriamo sia la volta buona per lo stadio e FORZA ROMA