13 Settembre 2022

Parte il fuorigioco semi-automatico. La Serie A gioca d’anticipo

Dopo le polemiche arbitrali che si sono scatenate al termine di Juventus-Salernitana, la Serie A corre ai ripari

Foto Tedeschi

Dopo le polemiche arbitrali che si sono scatenate al termine di Juventus-Salernitana, la Serie A corre ai ripari con l’introduzione del fuorigioco semi-automatico. Come spiega La Gazzetta dello Sport la Lega ha fatto investimenti consistenti per diventare la prima al mondo ad attivarlo in un torneo nazionale. Le telecamere sono già state sperimentate: la Serie A introdurrà la nuova tecnologia molto presto. Non sfrutterà la lunga sosta per il Mondiale per avviare il sistema, succederà prima: magari già a ottobre.

Due sono gli obiettivi: stabilire la posizione dell’attaccante con una precisione fin qui sconosciuta e farlo in tempi molto più brevi, dai 70 secondi della media attuale a 25 o anche meno. Le dieci-dodici telecamere installate nello stadio tracceranno 29 punti di ogni giocatore, indicando la sua posizione in campo con precisione estrema, grazie a 50 fotogrammi al secondo. Tutto con la complicità di un pallone “connesso” (un sensore all’interno invia dati 500 volte al secondo) e di un’intelligenza artificiale che elabora i dati e li comunica in tempo reale alla sala Var. Linee e momento dell’impatto con il pallone saranno definiti dal sistema, l’ok finale sarà sempre umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. Luigi Bort ha detto:

    Incredibile!!
    La Juventus è intoccabile

    • Geppo ha detto:

      Beh a essere onesti la notizia è semmai proprio che gli hanno appena tolto un gol (e conseguente vittoria) regolare; poi che siamo contenti che sia successo è un altro paio di maniche, ma ben venga la tecnologia che rosicchia sempre più la possibilità degli arbitri di prenderci per il cvlo (vedi Orsato/Cristante).