• Parla Acerbi: “Il dito medio all’Olimpico una reazione agli insulti dei tifosi della Roma”

    Formazione 1
    29/03/2024 - 10:55

    Parla Acerbi: “Il dito medio all’Olimpico una reazione agli insulti dei tifosi della Roma”

    CASO ACERBI ROMA – A margine di una delle settimane più intense e complicate della sua vita, torna a parlare Francesco Acerbi. Fresco della molto discussa assoluzione per mancanza di prove nel caso con Juan Jesus, il difensore ha rilasciato un’intervista sul Corriere della Sera, dove è tornato anche sull’episodio spiacevole del dito medio in Roma-Inter.

    Le parole del centrale dell’Inter

    L’episodio del presunto insulto razzista a Juan Jesus.
    “Sono triste e dispiaciuto: è una vicenda in cui abbiamo perso tutti. Quando sono stato assolto, ho visto le persone attorno a me reagire come se fossi uscito dopo dieci anni di galera, molto contente di essere venute fuori da una situazione del genere: sono state giornate molto pesanti”.

    Lei che ha avuto un cancro e una recidiva si è mai sentito discriminato?
    “Certo, per questo ritengo che se uno sbaglia è giusto che paghi, come io ho pagato la multa quando ho mostrato il dito medio ai tifosi della Roma che mi urlavano “devi morire”. In migliaia lo gridavano a me, che sono guarito due volte da un tumore e che sono testimonial dell’Airc”.

    Vedi tutti i commenti (10)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    1. fosse stato un giocatore della Roma dito medio ai tifosi dell inter a san siro sarebbero state 10 giornate di squalifica

    2. sei un professionista e non devi reagire..lo sai dove ti trovi e che lavoro fai..punto…devi solo dire…’scusate ho sbagliato’ ..fine della storia

    3. scusate, ero allo stadio e nessuno ha detto ad acerbi ” devi morire ” . premesso che un momento di nervosismo puo’ sempre capitare, gradirei una smentita ufficiale a questa enorme fake news. grazie.

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...