30 Agosto 2022

Pagelle Roma-Monza: di classe e di rapina la doppia Dybala mask. Ibanez gasato, Abraham ricama gol

In scena allo stadio Olimpico il primo match infrasettimanale della stagione. I voti dei giallorossi.

Foto Tedeschi

All’Olimpico finisce 3-0 per la Roma grazie ai gol della premiata ditta Abraham-Dybala. Grande protagonista di questa l’argentino ex Juve che firma la personale doppietta, prime reti in giallorosso, al 18′ con un gran gol in contropiede e al 32′ con un tap-in dopo la conclusione di Abraham. Il terzo sigillo è di Ibanez, a segno nella ripresa di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo batutto da Pellegrini.

LE PAGELLE DELLA ROMA

Rui Patricio 6,5
Non una serata complicata, lo impensierisce più il fuoco amico di Matic con un retropassaggio da brividi. Quando serve c’è

Mancini 7
Nessun segnale di sofferenza, molto attento e focalizzato sul non prendere cartellini (è arrivato alla quarta consecutiva ancora “vergine”).

Kumbulla SV
Sfortunato dura appena 27 minuti la sua prima gara da titolare in questa stagione, un problema muscolare costringe Mourinho alla sostituzione. (Dal 27′ Smalling 7: doveva essere il suo giorno di riposo ed è costretto agli straordinari. Mai una indecisione, disinnesca Petagna con elenganza granitica. Per lui la 100esima partita in giallorosso).

Celik 6,5.
Al debutto dal primo minuto, gioca una partita ordinata. Poco propenso alla fase offensiva ma garantisce solidità. Quando si affaccia in avanti lo fa con testa e precisione.

Ibañez 7,5
Non sbarella praticamente mai, confermando la buonissima condizione di questo inizio stagione. Una garanzia dietro e pericoloso anche quando si dedica all’attacco: fa gol con un terzo tempo perfetto e di testa batte Di Gregorio. Gasato!

Cristante 6
Solito lavoro lontano (molto) dai riflettori. Sbaglia poco ma non lascia il segno. In coppia con Matic continua a non convincere.

Zalewski 6,5
Le sue sgroppate sono sempre una minaccia per gli avversari, in più fa sempre la scelta giusta sui passaggi e quest’anno non dovrà sobbarcarsi la fascia da solo con il rientro di Spina. Una gioiellino. (Dal 65′ Spinazzola SV)

LEGGI ANCHE

IL RACCONTO DI ROMA-MONZA di Teresa Tonazzi


Matic 6,5
Decide di regalare subito un brivido con un retropassaggio ingenuo a Rui Patricio, che se la cava. Ma è proprio dai suoi piedi che parte il preciso lancione in profondità da cui scaturisce il 2-0 della premiata ditta Abraham-Dybala. Un guizzo che gli regala mezzo voto in più.

Pellegrini 6,5
Ha occhi dappertutto, si fa trovare sempre sulle palle giuste e fa funzionare la squadra. Stasera non vede la porta, ma dalla bandierina è quasi una sentenza: suo il corner che porta al terzo gol giallorosso di Ibanez. (Dall’80’ Bove: SV)

Dybala 8
Finalmente si sblocca. L’assist di Torino era solo la prova generale del suo primo sigillo in giallorosso, un gran gol in ripartenza in campo aperto, un diagonale di controbalzo che fulmina Di Gregorio. Velocità ed eleganza per la sua rete numero 99 in Serie A! Non poteva bastare e insacca anche il secondo per arrivare a 100, un gol di reazione e di rapina. Prima gol e prima doppietta, non si poteva chiedere di più. Con quei piedi lì può fare quello che vuole! (Dal 65′ El Shaarawy 6,5: si rende pericoloso almeno tre volte, ma a pochi secondi dalla fine esce per un problema muscolare.)

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Abraham 6,5
Ricambia l’assist di sabato con la Juventus lanciando Dybala con una grande sponda di testa. Si mangia letteralmente il gol del raddoppio: fa tutto bene quando salta agevolmente il suo marcatore, poi va poco convinto sulla conclusione, per fortuna c’è la Joya a ribadire in rete. Si scioglie nella ripresa, non si risparmia. Sfortunato e sprecone! (Dall’80’ Belotti SV: vorrebbe rispondere al boato dei tifosi romanisti al suo ingresso con un gol, e per pochissimo non ci riesce. Esordiente)



Mourinho 7
Festeggia il 100esimo gol della Roma da quando c’è lui in panchina e si gode la doppietta di Dybala, coccola Abraham e fa esordire Belotti. Autoritaria dal 1′ al 90′, la sua squadra si impone sul Monza senza mai concedere il controllo del gioco e senza mai rischiare nulla. Fa ciao ciao ai brianzoli e rimane saldo in vetta alla classifica.




GSpin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. elconde ha detto:

    Pellegrini non sa tirare i calci d’angolo (cit. P-boys)