24 Gennaio 2022

PAGELLE di Empoli-Roma: Abraham e Zaniolo gol e rifiniture. Oliveira equilibrista

Foto Tedeschi

PAGELLE EMPOLI ROMA – Una Roma esagerata per 45 minuti supera l’Empoli – una delle squadre più in forma del campionato – e sorpassa Lazio e Fiorentina in classifica posizionandosi solitaria al sesto posto. Con la qualità dei nuovi acquisti e la forza d’urto del suo bomber Abraham e del suo gioiello Zaniolo, la squadra di Mourinho mostra per un tempo una delle sue facce migliori della stagione mettendo a segno in appena tredici minuti quattro gol, non sufficienti però per spegnere le velleità della formazione toscana, capace di approfittare del calo mentale dei giallorossi nella ripresa per provare a rientrare in partita chiusa con il 4-2 finale.

Leggi anche:
Mourinho: “Per noi grande risultato. Secondo tempo? Almeno l’audience è rimasto alto”

Le pagelle di Empoli-Roma

Rui Patricio 6,5. Decisivo nel finale sul 2-4 quando salva la porta dal terzo gol dei toscani. Non ha colpe specifiche sulle reti di Pinamonti e soprattutto di Bajrami che lo beffa solo grazie alla deviazione di Mancini

Karsdorp 6,5. Alti e bassi. Partecipa attivamente alle azioni d’attacco, anche se non è ancora il Rick di prima dello stop, ma lascia qualche buco dietro. Brividi nel finale quando l’Empoli potrebbe accorciare sul 3-4

Mancini 6. Reattivo e attento, ma la sua gara è sporcata dalla deviazione sfortunata sul gol di Bajrami. Si ‘litiga’ anche la rete in coabitazione con Abraham, che la Lega assegna all’inglese. Un giallo generosissimo non lo distoglie dal serrare le fila all’arrembaggio dei toscani.

Smalling 6,5. Dopo un primo tempo sul velluto, deve rimboccarsi le maniche per arginare le iniziative dei padroni di casa ringalluzziti prima dal gol – che sembra essere quello della bandiera di Pinamonti – e poi lanciatissimi dopo il raddoppio fortunoso di Bajrami.

Maitland-Niles 6. Dopo una buon avvio di gara, commette un paio di errori in sequenza che spingono il tecnico portoghese a sostituirlo con Vina. Qualche superficialità e disattenzione che ancora non convincono completamente.

Ibanez 6. Pur non tradendo i suoi limiti in fatto di continuità, riesce a non sbandare troppo e trovare le misure a Pinamonti e compagni. Nella ripresa balla insieme a tutta le difesa.

Oliveira 7. Senza scomodare paragoni arditi, il portoghese, con il metro in mano, si è già preso il centrocampo giallorosso. A questo va aggiunta anche l’attitudine per il gol, che fa sempre comodo. E’ il terzo giocatore della storia della Roma a segnare appena arrivato nelle prime due partite di campionato: prima di lui solo Chivu ed El Shaarawy. Quanda si concede qualche pausa nella ripresa, se risente tutta la squadra. Equilibrista!

Cristante 6. Non si risparmia, lotta e distribuisce falli sugli empolesi. Non si deconcentra e si avvantaggia della presenza di Oliveira, per mettere più ordine in mezzo al campo.

Mkhitaryan 7 Sguazza nelle autostrade lasciate dall’Empoli, serve l’assist per il quarto gol di Zaniolo. Giocate di qualità e di fisico, quando strappa, è imprendibile. Ritrovato!

Abraham 8. Doppietta e record di gol di un giocatore inglese in Serie A. Non si ferma più Tammy, che oltre al fiuto del gol, adesso è diventato anche cinico e rifinore, mettendo lo zampino anche in altri due gol. Dieci centri in campionato e 17 stagionali in totale. Importante anche nel finale quando si impossessa del pallone e non lo dà più a nessuno per arrivare al fischio finale.

Zaniolo 7,5. Mancavano tantissimo i suoi gol a questa Roma. Sta bene e dopo aver sfiorato più volte la rete in Coppa Italia contro il Lecce, cala il poker all’Empoli per il suo secondo centro stagionale. Dirompenti le sue progressioni, bene anche in fase di rifinitura con l’assist servito a Sergio Oliveira nell’azione della terza marcatura. Prezioso!

Dal 59′ Vina 6. Entra per dare il cambio a Maitland Niles uscito un po’ in affanno, ma la Roma non ci guadagna un gran che!

Dal 75′ Veretout 6. L’importanza di avere adesso un cambio come lui in panchina.

Dal 79′ Felix 6. Mourinho lo manda dentro con il compito di correre, correre e correre. Ha l’occasione per congelare definitivamente il risultato ma la spreca malamente.

Mourinho 6,5.Una Roma tanto perfetta nei primi 45′ minuti, quanto sparita dopo l’intervallo. Sbarazzino sul 4-0 a farsi immortalre mentre fa l’occhiolino, infuriato quando l’Empoli prova a guastare la festa. Per difendere il doppio vantaggio e ridare equilibrio prova l’emozione di mandare in campo dei cambi all’altezza, quelli che gli sono mancati in tutta la prima parte di stagione. C’è ancora tanto da fare, ma in tanto la classifica a -5 dal 4° posto, cominicia a sorridere.

SEGUICI SU TWITTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

7 commenti

  1. papa max ha detto:

    stavolta i voti sembrano appropriati alle prestazioni .. avra’ visto il match ..

    • Tanjian ha detto:

      Non tanto. Sul secondo gol subito dalla Roma è proprio Cristante a tardare nell’uscita sul giocatore dell’Empoli che fa gol.
      Forza Roma SEMPRE

  2. Newthor ha detto:

    3 punti pesanti ed un primo tempo ben giocato, nel quale le occasioni avute sono state finalmente concretizzate con percentuali “normali”.
    Consueto black out nel secondo tempo, col rischio di riaprire un match già in ghiaccio: c’è poco da fare, questo è un limite congenito che ci porteremo dietro fino a maggio.
    Quando mi auguro che gli innesti di qualità serviranno a fare piazza pulita di coloro che sul più bello si cag*no sotto.
    Il 3-5-2 è il modulo sul quale insistere, perché è con Zaniolo a fianco che Abraham da il meglio di sé (e lo stesso vale per Nicolò).

  3. Luca66 ha detto:

    Bravo tutti!!!
    Forza Roma sempre!

  4. Andrea69 ha detto:

    C’è da dire anche che sullo 0-0 c’era un rigore netto non dato altro episodio arbitrale a sfavore adesso hanno stufato per questi diciamo errori ci mancano 7 punti in classifica e non sono pochi.I nuovi acquisti hanno portato ordine e geometrie che mancavano adesso dovrebbe arrivare un altro centrocampista bravo e ci sarà da divertirsi.Forza Roma daje

  5. francesco ha detto:

    Voti alti visto il secondo tempo, ed Oliveira dura solo un tempo