6 Marzo 2022

PAGELLE di Atalanta-Roma: fattore Abraham, Zaniolo stoppa palloni e ‘odiatori’. Delude solo Pellegrini

Foto Tedeschi

PAGELLE ROMA ATALANTA – La Roma con un gol di Abraham batte ancora l’Atalanta nella stagione 2021-2022: all’Olimpico finisce 1-0 nella 28ma giornata di Serie A e Mourinho segna il suo personale 2-0 su Gasperini dopo la vittoria di dicembre all’andata per 4-1 a Bergamo. I giallorossi agganciano proprio la Dea in classifica a 47 punti e possono cominciare a pensare di essere dei seri concorrenti per la zona Champions.

GLI HIGHLIGHTS DI ROMA ATALANTA

Le pagelle di Roma-Atalanta

Rui Patricio 6,5. Praticamente inoperoso nel primo tempo. Dopo il riposo, una parata facile su Malinovskyi, una decisiva su una palla gol di Freuler e un intervento comodo su Demiral.


Karsdorp 6,5. Qualche brivido e imprecisione in difesa, ma fa partire dai suoi piedi il contropiede che dà il via al gol di Tammy: un lancione, calibratissimo che arriva puntuale sui piedi di Zaniolo. Dall’83’ Ibanez 6: non fa neanche in tempo a entrare che si fa ammonire per un fallo su Muriel.

Kumbulla 7. Partita attenta e senza sbavature. Buono il tandem con Zalewski. Ammonito, era diffidato e salterà la prossima. In crescita costante.

Smalling 6,5. Soglia di attenzione costantemente alta, gioca sempre d’anticipo e la prende quasi sempre lui senza patemi d’animo.

Mancini 7. Prestazione di livello in un match che per lui ha sempre un sapore speciale, controlla con ordine la retroguardia. I grattacapi iniziano nel secondo tempo quando entra Muriel. Una grande parata di Musso dopo soli 3′ gli nega il gol, che sfiora anche nella ripresa.


Cristante 6. Decisivo nell’interrompere le trame di gioco della Dea, spezza opere e pensieri degli ospiti con falli anche al limite, rimedia un giallo ma non era diffidato.

Zalewski 6,5. Grande approccio alla gara, la sua spint nel primo tempo mette il gas alla Roma, propositivo e risoluto. Rischia per una spinta su Miranchuk in area, ma la sua prestazione è efficace e incoraggiante. Dal 62′ Viña: la Roma con il cambio acquisisce cross

Pellegrini 5,5. Il meno in palla della serata, non riesce a incidere sul match. Evanescente. Dall’83‘ Sergio Oliveiera: SV.

Mkhitaryan 6,5. Uno dei migliori. Ci prova subito in avvio della contesa con una botta dal limite, tira le fila a centrocampo, recupera palloni e cuce tanti interessanti suggerimenti. Peccato l’espulsione nel finale che gli abbassare il voto e sopratutto saltare l’Udinese.

Zaniolo 7. Senza maschera e lasciandosi alle spalle haters e critiche, confeziona un grande stop che scatena un assist al bacio per la rete di Abraham. Sempre protagonista nelle azioni offensive, crea diverse occasioni. Esce quando non ne può più. Dal 74′ Veretout:

Abraham 7. Conclude un’azione perfetta insaccando il gol dell’1-0: gran controllo, ingresso in area e destro diagonale a battere il portiere in uscita. 13 reti, nessuno ha segnato più di lui in campionato da quando è iniziato il 2022. Oltre al gol, corre e lotta su ogni pallone. Dall’83 Felix Afena Gyan: SV.

Mourinho 7. Roma aggressiva fin dal fischio d’inizio che costringe l’Atalanta a difendersi da 3 occasioni gol nei primi 3 minuti. La squadra si difende con attenzione e calma ed è sempre in partita, organizzata e pragmatica. La sfida con Gasperini tra andata e ritorno finisce 2-0 per lui.

SEGUICI SU TWITTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

8 commenti

  1. NICOLA ha detto:

    Bravi tutti,finalmente una bella prestazione.
    Finalmente Gioco e ritmo.
    Mancini  10   è riuscito a non farsi ammonire
    Miki 7 finalmente una partita di qualità
    Il ragazzino 7 belle giocate
    Cristante 7  forse oggi era un sosia in campo.
    Karsdrop 5  ha delle amnesie difensive gravissime che ti possono rovinare una partita intera

  2. Esti ha detto:

    La prima riflessione della partita è dedicata ancora una volta all’arbitraggio in una partita della Roma. 6 cartellini gialli e un rosso (a fine partita per doppia ammonizione) contro la Roma e due cartellini gialli e un rosso (a fine partita per doppia ammonizione) contro l’Atalanta. Guardando questa statistica, chiunque che sa di calcio e non ha visto la partita, avrebbe un”idea completamente distorta della realtà. Non possiamo abbassare il livello di guardia verso il sistema arbitrale, l’unica parola adatta è ancora una sola: vergogna! Arbitro Massa: 2. Il metro arbitrale adottato, risulta esageratamente fiscale nella distribuzione dei cartellini solo nei confronti della Roma. Per il resto buona Roma, si comincia a vedere qualcosa di interessante nella continuità, questa volta nessuna insufficienza, ma là davanti si puo’ fare e pretendere di piu’. Io non tifo (piu’) Italia. Forza Roma!

    • Cristiano ha detto:

      Totalmente d’accordo. E per colmo, tocca ascoltare di nuovo gli avversari lamentarsi per l’arbitraggio..

  3. serj90 ha detto:

    Per come la vedo io, l’espulsione di Mkhitaryan gli fa salire il voto

  4. Romans ha detto:

    Pellegrini 6,5; Zaniolo 6; Miki 7,5

  5. La mia Roma di tanti E di MOURINHO ma non vostra ha detto:

    AGRESTI E DAMASCELLI… MANNAGGIA I PESCIETTI è colpa di MOURINHO.. che la ROMA HA VINTO… FORZA ROMA E MOURINHO SEMPRE E COMUNQUE

  6. Itti54 ha detto:

    Finalmente un’analisi obbiettiva con voti quasi esatti. Aggiungerei un punto a Cristante, tosto e meno impreciso del solito. Pellegrini sta dando sempre più ragione a chi come me lo giudica scarso e inadatto al ruolo tattico e gerarchico in questa squadra. Pochissimi i palloni toccati, diversi ruzzoloni, passaggi sbagliati, un gol magnato. Riuscissimo e liberarcene, siamo ancora in tempo a salvare la stagione e il futuro. Zaniolo ed Abr lì davanti, coppia da top-class, dietro di loro Mckhy, in mezzo il soldato Bryan con Oliveira. Ai lati Karsd a dx (in mancanza d’altro) e a sn Zalevsky rivelazione, o Vinha. Mancini, Chris e Kumbullone davanti a Patricio, con Ibanez pronto a subentrare. Se la Juve, cui abbiamo regalato la partita, ne toppa un paio, Champions League . . . sarà !