2 Maggio 2022

PAGELLE Bologna-Roma | Rui Patricio evita la sconfitta, Zaniolo non incide. Pellegrini ci prova ma non punge

PAGELLE ROMA BOLOGNA – Dopo l’Inter, iIl Bologna ferma anche la Roma. Finisce 0-0 all’Olimpico il posticipo della 35/a giornata della
Serie A. I giallorossi cercano il vantaggio con Zaniolo e Carles Perez, una super parata di Skorupski nega il gol a Kumbulla. La Roma raggiunge la Lazio al quinto posto in classifica a 59 punti.


GLI HIGHLIGHTS DI ROMA-BOLOGNA

Le pagelle di Roma-Bologna

Rui Patricio 7. Non mancano alcune indecisioni sulle poche sortite avversarie. E’ decisivo l’intervento al’88’ su De Silvestri, con cui salva il risultato!

Ibanez 6,5. Tutto bene fino al 42′ quando scatena i brividi dell’Olimpico con uno svarione su Kasius. Reattivo, si interessa anche della fase offensiva nella ripresa quando c’è da accelerare le operazioni.

Kumbulla 6,5. Sicuro, concede poco o nulla ad Arnautovic e compagni. Solo una indecisione nel finale che regala un corner al Bologna. Potrebbe diventare l’eroe della serata se la sua schiacciata di testa fosse entrata in porta e Skorupski non avesse fatto il miracolo.

Mancini 6,5. Qualche errore in impostazione e qualche affanno nelle rare occasioni rossoblu. Lotta e si dà da fare anche per ripristinare l’ordine su alcune decisioni discutibili di Fabbri.

Maitland Niles 6,5. Gioca diversi palloni in avvio, gran protagonista di alcune delle ripartenze più pericolose dei giallorossi. Su di lui anche un episodio dubbio quando viene sgambettato da Hickey. Nella ripresa diminuisce lo sforzo prupulsivo. (Dal 57′ Karsdorp: 6,5. Mette pepe alla manovra offensiva con le sue sgasate in corsia e i suoi cross)

Cristante 6,5. Quando ha campo davanti a sè lo sfrutta, o per lanciare i compagni in profondità o per tentare qualche (velleitaria) conclusione. Fa il suo, ferma gli avversari e prova a far ripartitre l’azione, peccato che non sempre la precisione lo assista.

Veretout 6. Si rende pericoloso a inizio secondo tempo con una buona punizione deviata dalla barriera. Sceglie di non strafare, il compitino nelle due fasi lo svolge senza acuti e senza sbavature evidenti. (Dal 75′ Shomurodov:)

El Shaarawy 5,5. Non lascia una traccia indelebile sul match. Svaria alla ricerca della giocata e del pallone giusto ma gli spazi sono stretti. Si abbassa molto per andarsi a cercare il pallone. (Dal 57′ Zalewski: 5,5. non dà l’apporto che ci si aspetterebbe)

Carles Perez 6,5. Un buon primo tempo. Fa dimenticare presto la prima ciabattata che mortifica un bell’assist di Zaniolo. Prende coraggio e ci prova due volte di seguito, sorprendendo prima Skorupski con un tiro-cross, e poi con la prima conclusione in porta della Roma e una terza volta con un gran giocata e un sinistro potente dalla distanza. (Dal 57′ Pellegrini: 6,5. pericolosi i suoi corner, sempre nel vivo del palleggio giallorosso, sfiora il gol)

Zaniolo 6. Al 28′ il suo primo tiro nello specchio, un bella conclusione che Skorupski non trattiene. Troppo isolato, devbe mettersi in proprio ma si rivede solo al 63′ con una brutta conclusione dalla distanza. Una sufficienza tirata per i capelli.

Afena-Gyan Felix 5,5. Corsa e fatica. Quando attacca la profondità in velocità non ce n’è per nessuno, ma poi sbaglia più di una scelta o incespica su stesso. L’insperienza lo fa finire anche in fuorigioco. (Dal 57′ Abraham: 6. Che rimpianto sull’occasione sciupata a tu per tu con Skorupski, fa un grande aggancio ma strozza troppo la conclusione.)

Mourinho 6. Cambia molto, la testa è alla semifinale di giovedì, ma la Roma è aggressiva e padrona del gioco. Manca il guizzo vincente. I cambi rivitalizzano sì la partita ma questa volta il gol al 90esimo che ha deciso tanti match in questa stagione non arriva.

SEGUICI ANCHE SU TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 commenti

  1. Peppa Pig ha detto:

    Ammazza che pagelle … tutto bene, tutti bene. Quanto e´finita? 4-1 per noi?

  2. NICOLA ha detto:

    Mancini e ibanez 6,5 ??????
    Io ho visto scivolate,ritardi in chiusura e sempre in affanno su arnautovic che ha avuto parecchie occasioni.
    A mio parere sono da 5.

  3. gerlando ha detto:

    Patrizio 6.5;
    M.Niles 5.5;
    Mancini 6;
    Kumbulla 6.5;
    Ibanez 6;
    El Sharawy 5.5;
    Cristante 6;
    Veretout 5;
    Zaniolo 5.5;
    Perez 6;
    Felix 5.

    Kardorps 5.5;
    Zalewsky 5.5;
    Pellegrini 6.5;
    Abraham 5.5;
    Shomurodov 6.

    Mourinho 6.

    Felix da quando Mourinho gli ha regalato le scarpe non ha combinato più un cavolo.

  4. Erik ha detto:

    Siamo a pari punti con gli sbiaditi ma in realtà siamo noi quinti (per gli scontri diretti). Al momento mi interessa solo giovedì.

  5. Barzani ha detto:

    Ha scivolato meno Felix con le balenciaga regalate dal Mr che Ibanez ieri.

    Comunque due sono le cose o zaniolo e diventato un giocatore normale o gioca in un ruolo non suo. Temo che sia il secondo è temo che se se ne va e gioca nel ruolo giusto diventerà davvero il campione che tutti noi speriamo ma ahimè non nella Roma 🙁

    Forza Roma sempre

    • Newthor ha detto:

      Da seconda punta non segna e si ritrova cmq spalle alla porta, tranne contro squadre poco accorte come il Bodo che gli hanno concesso spazio (cosa che in Italia non succede, specie contro le piccole).
      Da prima punta non la struscia mai, anche perché non sa difendere bene la palla e fatica a fare salire la squadra ed a dialogare con i compagni.
      Quale sarebbe quindi il fantomatico ruolo ideale nel quale fare rendere al massimo Nicolò?
      Comincio a convincermi che il problema non sia tattico quanto che il giocatore manchi tuttora di alcune nozioni fondamentali, tipo giocare con gli altri, anziché partire a testa bassa.

  6. Mikele ha detto:

    Io continuo a non capire l0ostracismo di Mou verso alcuni giocatori come anche la fissa per altri, come per Felix, che è veloce e si butta su tutte le palle, ma fa una gran confusione e soprattutto non segna. Shomurodv è troppo emarginato, potrebbe aiutare vista la mancanza di altri attaccanti, visto che Mou ha deciso che El Sharawi è un terzino (?). Infine non si fa il bene di Zaniolo dandogli svariate posizioni all’occorrenza. Il ragazzo ha qualità notevoli, ma bisogna rispettare alcune sue peculiarità valorizzandole senza pretendere extra controproducenti per un giovane che ancora deve trovare la strada definitiva; ha bisogno di spazio davanti a sé, anche di qualche prateria. Metterlo davanti al centro dell’attacco non funziona. La sua massa corporea notevole ed energica cessa di essere un valore aggiunto per tramutarsi in condizionamento sfavorevole.

  7. LamiaRomaenonlasua ha detto:

    Bisognerebbe cambiare almeno undici giocatori e non lo si farà.
    Destinati a rimanere sempre li… 5 – 8 posto anche il prossimo anno.
    E la conferenza nonsi vince. Giovedì ci buttano fuori a casa nostra

  8. Ballacoilupi ha detto:

    Felix ha velocità ma in quanto a tecnica è ancora alle elementari.

  9. Federico ha detto:

    Roma-Bologna

    Rui Patricio 6,5 bravo in un paio di occasioni non esce su una copertura di Kumbulla

    Maitland-Niles 6,5 molto bravo all’inizio, meglio di chi è entrato

    Mancini 4 non copre mai, male tecnicamente, un disastro. Ma l’ingaggio a oltre tre milioni è commisurato alle ammonizioni e alle espulsioni o alle figuracce?

    Kumbulla 5,5 dopo troppe assenze perde condizione, ma gioca con più logica e presenza degli altri due

    Ibanez 4 sempre stravolto e sopraffatto, ce lo siamo perso, peccato perché mezzi ne aveva, ma è un fatto di testa, è agitato, non regge la tensione

    El Shaarawy 6,5 bravo soprattutto all’inizio, meglio di chi è entrato

    Felix 5,5 dinamico, vivo, si perde in cose facili e pensa troppo, meritava più punizioni a favore, può fare ancora molto meglio; comunque meglio di chi è entrato.

    C Perez 5,5 si dà da fare, meglio di chi è entrato

    Cristante 5 media tra il 7 del secondo tempo dove recupera qualche pallone (!) e il 3 del primo tempo, dove causa lo smarrimento del filo del gioco al quarantesimo quando una punizione a favore a metà campo la calcia incredibilmente a Rui Patricio

    Veretout 4 solito fantasma che non corre, passa a pochi metri all’indietro, espressione triste: non recupera un pallone mai.

    Karsdorp 5 caos e svarioni, male

    Lorenzo Pellegrini 5 non difende, fa solo fase di attacco con atteggiamenti da Rivera o Baggio, ma sbaglia tiri passaggi, no, non ci siamo: intanto ricominciasse a difendere e a contrastare gli altri, ha un ingaggio mostruoso, è tempo di fare il salto di qualità, quello di inizio stagione è durato un mese e poi? Una sola fase di gioco e discontinuità. Sicuramente esploderebbe con dei campioni vicino.

    Abraham 5 grande talento, non si sa mai se gli andrà o se sarà assente ingiustificato. Ieri assente. Gli farei vedere i video di Pruzzo Voeller Dzeko e Montella due ore al giorno. Anche Marco Delvecchio.

    Zalewski 5 bravissimo finora il migliore della stagione con Miki e Smalling, ieri molto male, perde molti palloni pericolosi senza creare nulla

    Zaniolo 5 è l’unico che dà speranza, ha una lunga pausa di confusione e palle perse, ma almeno si batte

    Shomurodov 4: questo voto è perché anziché andare su una palla vagante al limite dell’area avversaria persa da Zaniolo si ferma e allarga le braccia facendo ripartire il Bologna. Troppi soldi, atteggiamento da pancia piena.

    Mourinho 10: partite come quelle di ieri dovranno essere la base per definire la rosa della prossima stagione valorizzando i nostri giovani e cedendo tutti i giocatori che costano tanto e rendono poco, purtroppo anche rinnovati quest’anno. Unica cosa: all’Inter abbiamo regalato Dzeko e tre partite nemmeno giocate, ora basta. 100% sulla Roma, non a parole, con i fatti, quelle tre partite rischiano di costarci l’Europa e per noi l’Inter è un’avversaria.

    • Vincent Vega ha detto:

      Bravo, condivido tutto tranne il voto a Mourinho (il mio è 3, difficile far giocare una squadra così male, anche senza allenatore).