Pacifici (pres. AIA): “Inaccettabili e preoccupanti le parole di Mourinho”

Valerio Bottini
02/12/2023 - 21:29

Getty Images
Pacifici (pres. AIA): “Inaccettabili e preoccupanti le parole di Mourinho”

PACIFICI MOURINHO – Le dichiarazioni di Josè Mourinho alla vigilia di Sassuolo-Roma hanno generato un polverone all’interno degli ambienti arbitrali. Lo Special One ha criticato duramente la designazione del direttore di gara Marcenaro per la sfida del Mapei. “La sensazione è che non abbia la stabilità emozionale per una gara di questa livello”, ha detto il tecnico. Durissima la replica del presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Carlo Pacifici, all’ANSA: “Leggo con stupore e preoccupazione certe dichiarazioni che ritengo pretestuose, gratuite e inaccettabili. Se qualcuno pensa di fare tattica o pretattica facendo pressione psicologica sugli arbitri prima di una gara è assolutamente fuori strada”.

Vedi tutti i commenti (5)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Anche quella di avere arbitri che, nonostante il VAR nel 2023, ancora cappellano di brutto brutto brutto… o nemmeno lo utilizzano quando potrebbero.

  2. Calciopoli bis è sotto gli occhi di tutti.

    Basta guardare le partite.

    Mourinho è stato buono riferendosi alle caratteristiche.

    Si dovrebbe parlare di altro perché gli arbitri sono sempre gli stessi e sempre a favore delle stesse squadre.

    È appena la Roma si avvicina arrivano sempre quelli:

    Fabbri, Maresca, Pairetto, Orsato, Chiffi e compagnia.

    Qualcuno ci spiega perché Pairetto è sempre da Lotito ((Lazio, o arbitro o Var) dopo la vergogna di La Spezia quando covalido un gol fi Acerbi un metro in fuorigioco mentre il Var gli diceva di annullarlo?

    Ma il Milan poi è uno scandalo a cielo aperto. Ha già dieci punti in più.

  3. Carlo Pacifici, all’ANSA: “Leggo con stupore e preoccupazione certe dichiarazioni che ritengo pretestuose, gratuite e inaccettabili. Se qualcuno pensa di fare tattica o pretattica facendo pressione psicologica sugli arbitri prima di una gara è assolutamente fuori strada.”

    Del tutto giuste e doverose le affermazaioni del presidente dell’AIA che deve sempre tutelare le sue scelte,ma assolutamente fuori luogo è l’apertura di un’ inchiesta.
    Ma de chè ? a sor Carletto ma chi sei te e l’AIA ?
    La Santa inquisizione forse ?
    In questo paese, e per fortuna, sono all’ordine del giorno le critiche al presidente della repubblica e del consiglio eppure nessuno per questo rischia sanzioni o altro, non capisco perchè Mou, avendo espresso pareri personali, peraltro del tutto formali e ortodossi seppur negativi ma non ingiuriosi su una designazione e su un arbitro, debba rischiare qualcosa,è del tutto fuoriluogo.

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...