27 Luglio 2022

ORSI: “L’unica cosa che Dybala deve fare è capire se fisicamente sta bene”, PRUZZO: “Ci sono tutte le condizioni per andare bene”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “L’arrivo di Mourinho è come il prima e il dopo di Cristo: da quel momento è cambiato tutto. Con l’arrivo di Dybala, un grande centrocampista, la Roma si garantisce l’ingresso tra le prime 4 e può diventare l’anti-Juventus”

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Per fare una Roma davvero forte, dando per fatto l’arrivo di Wijnaldum mancano 3 pezzi: un difensore, un altro centrocampista e un attaccante”

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Dybala mi sembra un ragazzo molto serio: mi è piaciuto per come ha affrontato anche i temi più spigolosi come lo scudetto, l’Inter o la Juventus. La serata di ieri invece ci dice che i tifosi della Roma sono i più felici d’Italia. Non è razionale che 10mila persone siano state all’Eur per la presentazione, l’entusiasmo è alle stelle e il club dovrà essere bravo a non disperdere quest’energia. C’è una compattezza interna mai vista. Per Wijnaldum sono giorni intensi, c’è voglia di venire qui ma va trovata la quadra per la parte economica”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Lui dice che non esulterà se segnerà alla Juve, ma lui diventerà l’idolo della Roma. E i romanisti aspettano con ansia la partita contro la Juve. E se segna, deve esultare. Sarebbe giusto secondo me. Solo degli ignoranti potrebbero prendersela”.

Tony Damascelli a Radio Radio Mattino: “Grandissima festa, grandissimo ambiente. Dybala è la 29esima statua dell’Eur. Me lo sarei aspettato anche in pantaloncini, oltre che in maglietta. Lui con questa baby face ha dimostrato il suo carattere. Lui non è un argentino alla Maradona, alla Tevez, allo Lautaro. Lui dice che non esulterà se segnerà alla Juve, ma lui diventerà l’idolo della Roma. E i romanisti aspettano con ansia la partita contro la Juve. E se segna, deve esultare. Sarebbe giusto secondo me. Solo degli ignoranti potrebbero prendersela”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Credo che ci siano tutte le condizioni per far andare bene le cose. Non c’è fretta per la condizione fisica, a livello tattico non c’è difficoltà per Dybala. Sta a lui e all’allenatore mettere insieme una squadra che dovrebbe essere pennellata per lui. Non ci sono controindicazioni ma deciderà il campo come sempre. Non c’è impedimento.”

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Un’accoglienza così non se l’aspettava nemmeno lui. Una presentazione l’avevo immaginata ma non pensavo con così tanta gente. Una prova dell’affetto e la stima che questa gente può dare ad una squadra ‘grandina’. Ci saranno i dietrologi ma questa è una gran bella cosa”.

Fernando Orsi a Radio Radio Mattino: “Penso che l’unica cosa che Dybala deve fare è capire se fisicamente sta bene. Per il resto è un calciatore adatto a tutte le squadre e quindi anche alla Roma. Non ha bisogno di quadri tattici, gioca nella fascia destra ma va bene così. La Roma da quando sono arrivati i Friedkin vede un coinvolgimento molto particolare. L’affetto del pubblico è importantissimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.