La MOVIOLA a cura di Romanews.eu – Match che da subito mostra una buona intensità di gioco ma anche per quanto riguarda gli interventi e i corpo a corpo. Gnoukouri è senza dubbio uno dei più ‘attivi’, con l’intervento su Nainggolan in ritardo: l’ivoriano calpesta la caviglia del belga, anche se le intenzioni non erano cattive ci poteva stare il giallo. Il giovane nerazzurro è anche quello che rischia di più la sanzione con alcuni interventi… vigorosi. Il primo ammonito però è Rodrigo Palacio, al  20′, per una trattenuta plateale su Nainggolan. Corretto, il belga stava andando via e quello era l’unico modo per fermarlo. L’argentino subisce poi il fallo che costa il giallo anche a Yanga-Mbiwa, che impedisce una ripartenza: l’ex Genoa e Boca era spalle alla porta e molto lontano, l’ammonizione può risultare esagerata. Rischia di finire sul taccuino di Orsato anche Totti, che interviene in maniera inutile e senza possibilità di prendere il pallone. Bene i guardalinee nelle segnalazioni di offside.

IL SECONDO TEMPO – Al 9′ rischia anche Brozovic, che va in scivolata da dietro su Holebas: intervento che merita il giallo, Orsato lo grazia ma poi lo estrae per le proteste del croato. Proteste nerazzurre al 20′ per un contatto tra Florenzi e Palacio nei pressi dell’area: non è chirissimo se i due effettivamente si tocchino, ma ciò che è sicuro è che tutto avviene fuori dall’area ma soprattutto l’argentino sarebbe stato in offside qualora avesse raggiunto il pallone. Giallo anche per Juan Jesus, giusto, per un fallo su Nainggolan. Il cartellino arriva tempestivo anche per Ranocchia che stende letteralmene Ibarbo. Al 32′ altro giro altro giallo, stavolta per Gnoukouri che interrompe senza fronzoli il contropiede potenzialmente letale di Ibarbo. L’ammonizione è il minimo, poteva anche essere la seconda dopo una magari nel primo tempo. Al 41′ arriva il cartellino anche per De Rossi, che va in scivolata su Palacio: il numero 16 giallorosso prende prima una parte di pallone, poi anche l’argentino. Ammonizione al limite. Negli ultimi secondi di gara arriva anche il giallo per Nainggolan (per proteste) e Handanovic (per perdita di tempo).

IL VOTO – Il match condotto da Orsato è sostanzialmente positivo. Gara non complicata per il fischietto di Schio, che sbaglia un paio di situazioni. Una di queste è forse una mancata ammonizione nel primo tempo a Gnoukouri, che sommata a quella nella ripresa avvenuta, poteva portare tranquillamente al rosso. Nel complesso la sua prestazione non è esaltante, ma in suo soccorso arriva invece l’ottimao match portato a termine dai suoi collaboratori, nello specifico i guardalinee, che sbagliano quasi niente. Alla fine in pagella la squadra arbitrale stasera porta a casa un 6.

Francesco Iucca