Foto Tedeschi

ORIALI INTER MOURINHO – José Mourinho è stato chiaro sullo scontro con il passato che lo aspetta sabato all’Olimpico contro l’Inter, con cui nel 2010 vinse lo storico ‘Triplete’: “Preferisco pensare prima al Bologna. Sabato è un incontro con la mia storia”. E tra le immagini più belle di un’avventura che, appunto, resterà nella storia c’è senza dubbio l’abbraccio tra lo ‘Special One’ e Lele Oriali al termine di Barcellona-Inter, semifinale di ritorno di Champions League. Era il 28 aprile 2010, l’Inter resiste agli assalti dei blaugrana e, nonostante la sconfitta per 1-0, riesce a guadagnare l’accesso alla finalissima di Madrid (vinta poi contro il Bayern Monaco). A fine partita, Mourinho corre pazzo di gioia sul prato del Camp Nou, Victor Valdes va a bloccarlo, ma ci pensa Oriali ad allontanare il portiere del Barcellona. Segue un abbraccio emozionante tra Oriali e Mourinho, che festeggiano insieme un traguardo storico.

Leggi anche:
Tegola Pellegrini: ecco quanto resterà fuori

E proprio Lele Oriali, dopo essere stato premiato con il Golden Foot Legend Award –, si è espresso sulla sfida tra la nuova squadra di Mourinho e i nerazzurri: “Mi fa un bell’effetto vedere nuovamente Mourinho in Italia, su una panchina diversa da quella dell’Inter, non vedo perché non debba essere così – commenta da Monte Carlo -. Sono felice per José, sta facendo molto bene con la Roma, ma su questo non avevo dubbi. A breve i giallorossi affronteranno l’Inter, una situazione tutta da scoprire, non sarà semplice per i nerazzurri perché Mourinho ne sa una più del diavolo. Giocare contro un allenatore come lui è sempre molto complicato”

2 Commenti

Comments are closed.