Foto Tedeschi

Prosegue il percorso della Roma verso il delisting e qualcosa continua a muoversi in questi giorni. Borsa Italiana SpA, in merito all’Opa promossa da Romulus and Remus Investments su 62.918.072 azioni ordinarie A.S. Roma, riferisce che in data odierna sono state consegnate 970.937 azioni ordinarie. Dall’inizio dell’operazione, ovvero il 13 giugno, sono state consegnate 4.167.059 azioni ord. pari al 6,62299% dei titoli in oggetto. L’operazione, al prezzo di 0,43 euro per azione, si concluderà
l’8 luglio.

Leggi anche:
Onorato: “Lo stadio? Vogliamo assolutamente che si faccia. Nessun giochino come in passato. Capienza da 45 mila”

4 Commenti

  1. friedkin sempre piu incapace. voglio proprio vedere a fine mercato co chi se presenta….frattesi ….matic a 78 anni svilar…il ritorno de oliveira…e magari berardi.continuate a comprare scarti…la volta buona che mou se incavola

    • È brutto da dire, ma purtroppo la Roma è ostaggio dell’amore dei propri tifosi.
      Visto che le quote residue sono nelle mani di piccoli azionisti che le tengono per motivi affettivi e non certo economici.
      Credo che i Friedkin attiveranno il piano B, che consiste in una fusione con un’altra società di loro proprietà per “diluire” le quote non proprie ed arrivare in questo modo alla soglia del 95% , necessaria per il delisting.

      • ma quale tifosi, sò rimasti solo gli squali, che non vogliono mollare l’osso per il discorso “stadio”. Hanno fiutato che la Roma crescerà e le azioni idem e non mollano la preda.

        Ma tanto il delisting si farà in ogni caso, fondono la Roma con un’altra società e con le quote dell’altra superano il 90% e fine dei giochi, l’opa è fatta de facto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here