• Occhio alla penna | Azzurri, con Pellegrini l’Italia migliore

    Redazione RN
    22/03/2024 - 12:59

    Sarà un caso, ovviamente non lo è, che contro il Venezuela gli Azzurri la loro versione migliore l'abbiano offerta nell'ultimo terzo di gara, quando è iniziata la partita di Lorenzo Pellegrini

    Foto Romanews.eu
    Occhio alla penna | Azzurri, con Pellegrini l’Italia migliore

    PELLEGRINI ITALIA – Un’Italia non trascendentale, a tratti involuta nella produzione di gioco, in altri momenti più piacevole per fluidità di gioco e qualità del palleggio, quella vista all’opera oltreoceano contro il Venezuela. Sarà un caso – ovviamente non lo è – che gli Azzurri la loro versione migliore l’abbiano offerta nell’ultimo terzo di gara, quando tra i tanti avvicendamenti operati da Luciano Spalletti, è iniziata la partita di Lorenzo Pellegrini.

    Cominciamo col dire che il nuovo modulo sul quale sta lavorando il CT, ovvero 3-4-2-1 non del tutto ortodosso e passibile di vari aggiustamenti nel corso della partita, è molto congeniale al capitano della Roma per l’esibizione del suo bagaglio tecnico e della facilità di alcune giocate in corsa, prima tra tutte l’individuazione del “corridoio” a pelo d’erba nel cuore delle trequarti, a beneficio dell’inserimento nello spazio di più di un compagno, esterni compresi.

    Al di là di posizioni e funzioni specifiche, in ogni caso, in Pellegrini abbiamo visto qualcosa che nella Roma notiamo da più settimane, ormai: una brillantezza nel tono atletico che si traduce in lucidità agonistica; un palleggio esibito con naturalezza ora che la fiducia nei mezzi fisici è completamente riacquisita; una centralità nello sviluppo della manovra sulla trequarti tributatagli dal fatto che i compagni, a prescindere da quali siano, lo cercano sistematicamente e, cosa più importante, sanno di potersi far trovare a occhi chiusi da Pellegrini.

    Se lo abbiamo notato noi, non può che essere apparso lampante anche a Spalletti: con Pellegrini si è vista l’Italia migliore.

    Paolo Marcacci

    Vedi tutti i commenti (2)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    1. A Marcà, ma che stai a di’ : finchè se scherza se scherza, ma non siamo ridicoli : nell’ultimo mese ha fatto grandi progressi, ma troppo deve migliorare. Se ci riferiamo allo spezzone nella partita di ieri, mi chiedo quale vino bevi la sera o da quale oculista vai : come dice @criastiano, non ha toccato palla. E vista l’irruenza dei venezolani, meglio cosi per noi.

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...