1 Ottobre 2009

Nuovo stadio, rinvenuta necropoli a 300 metri dall´area scelta

 
(Leggo) – Sullo stadio è polemica accesa. La presentazione del progetto del “Franco Sensi” ha scatenato un putiferio di critiche e scetticismi.
 
Il sottosegretario ai Beni culturali, Giro, ha sparato a zero sul piano della società giallorossa: «Non conosciamo il progetto e oggi mi accorgo che non lo conosce quasi nessuno: le banche creditrici, il Municipio XVIII dove sorgerà lo stadio e il Comune solo parzialmente. Allora continuo a chiedermi il motivo di una presentazione alla stampa frettolosa ma in pompa magna alla presenza addirittura del presidente della Regione e del sindaco di Roma, due amministrazioni che saranno coinvolte con noi in un iter che appare assai complesso e controverso».
 
Nel frattempo oggi, spunta ufficialmente il giallo dell’area archeologica: a 300 metri in linea d’aria da dove dovrebbe esser edificato lo stadio infatti, è stata bloccata un’edificazione secondaria per il rinvenimento di una necropoli. Secondo la Sovrintendenza archeologica quella è una zona paragonabile al Tuscolo per importanza storica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.