NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma, Zaniolo vede la luce in fondo dal tunnel: da giovedì con la Primavera

Nicolò Zaniolo rappresenta un vero e proprio patrimonio per questa Roma. Ciò è testimoniato dalla grande volontà che avrebbero i Friedkin di fare del numero 22 giallorosso un vero e proprio simbolo della squadra che verrà. In questa stagione il trequartista è mancato tantissimo, ma finalmente l’incubo sarebbe quasi terminato: da giovedì, mentre i suoi compagni saranno impegnati nel big match di Europa League, Zaniolo tornerà in campo, allenandosi con la Roma Primavera. Durante la prima settimana di allenamenti dovrà evitare i contrasti, poi svolgerà sedute complete. Potrebbe anche scendere in campo per alcuni minuti nel derby prima di tornare ufficialmente in prima squadra.

Verso l’Ajax: il punto sull’infermeria

Con El Shaarawy ai box per 15 giorni, l’Ajax si allontana anche per Chris Smalling e Mkhitaryan. Il difensore ha alzato bandiera bianca, non partirà infatti con la squadra per Amsterdam e resterà a Trigoria per recuperare al meglio per il ritorno all’Olimpico. Speranze per Mhkitaryan, le cui condizioni migliorano, ma il suo impiego in Olanda dipenderà tanto dal provino di mercoledì, con Fonseca che non vorrebbe rischiare fin da subito l’armeno.

Allegri è sempre il preferito dai Friedkin: l’ex Juventus ha ribadito la sua disponibilità

A fine stagione sembra inevitabile il divorzio fra la Roma e Paulo Fonseca, che dopo due anni potrebbe dire così addio alla Capitale. I Friedkin avrebbero un nome in testa da molto tempo per far ritornare la squadra di loro proprietà a potersi giocare qualcosa di importante: Massimiliano Allegri sarebbe in questo senso il sogno dei patron americani. L’ex Juventus e Milan, come riporta calciomercato.it, ha ribadito alla dirigenza la sua disponibilità ma la Roma deve sbrigarsi, visto che una big potrebbe soffiarglielo. Tra le alternative ci sarebbe sempre Maurizio Sarri, il quale gradirebbe la piazza e sarebbe pronto a tornare in sella con un progetto ambizioso e soprattutto giovane.

Leggi anche:
David Villa: “Villar sta facendo bene ed ha un grande potenziale”

Roma, con Sarri all-in su Belotti

Mancano 10 partite per concludere questa stagione, passaggio in Europa League permettendo, ma la Roma sembra sia molto proiettata al futuro, che a meno di clamorosi ripensamenti, sarà senza Paulo Fonseca. Uno dei candidati più forti a prendere il posto dell’allenatore portoghese è sicuramente Maurizio Sarri, desideroso di ritornare in panchina. Il progetto che l’ex Juventus vorrebbe sposare sarebbe quello di una squadra giovane e talentuosa con un centravanti che conosca bene al Serie A: il nome di Andrea Belotti sarebbe molto gettonato in quel di Trigoria in questo periodo e presto potrebbe divenire il principale obiettivo per il reparto offensivo.

Pubblico all’Europeo: il governo dà il via libera

Da giugno Roma sarà sede del primo Europeo itinerante, con l’Olimpico che sarà teatro di tutte le partite del girone della Nazionale di Roberto Mancini. Nel pomeriggio è arrivato il tanto desiderato, atteso, via libera da parte del governo per la presenza dei tifosi allo stadio. Infatti, il ministro della salute Speranza ha infatti inviato al presidente della Figc Gravina una lettera con il suo assenso (che verrà immediatamente girato all’Uefa): nella mail si afferma che toccherà ora al Cts “chiarire i protocolli che consentano di svolgere in sicurezza gli eventi.

Leggi anche:
Ajax-Roma, occhio al fischietto: arbitra Karasev, i precedenti con la Roma

Ajax-Roma, arbitra il russo Karasev

Giovedì sarà uno snodo fondamentale e decisivo per la stagione della Roma: il quarto di finale contro l’Ajax e in generale l’Europa League potrebbero essere le uniche vie per arrivare alla qualificazione in Champions League per la prossima stagione. La direzione della gara sarà affidata al fischietto russo Sergei Karasev. La Roma ha solo un precedente in Europa League con il russo: Roma-Bayer Leverkusen, match valido per la fase a gironi di Champions League, terminato 3-2 per la squadra allenata da Rudi Garcia. A segno SalahDzeko Pjanic.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

2 Commenti

  1. non è la società è l’ambiente che è poco equilibrato . Qui si è riuscito a cacciare : “2°, 2°, 2°, 6°, due coppe italia (con lezione de calcio all’Inter), una super coppa italiana, 3°,2°” ( io lo scrivo cosi perché i risultati parlano no le chiacchiere) e chi dice che aveva accordi con altre squadre è un bugiardo perché all’ambiente ostile che gli era stato creato contro nessuno sano di mente avrebbe potuto resistere.

  2. e con pellegrini mediano abbiamo strappato 2 pareggi col sassuolo e 10 perse ,secondo statistica.ma è una cazzata perche l allenatore non se ne è accorto .neanche i tifosi

Comments are closed.