NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Il giorno dopo Roma-Empoli: in 12 partono con le nazionali

La Roma vince e si gode 15 giorni al quarto posto, con quattro punti di vantaggio su Lazio, Juventus ed Atalanta. Un successo importante, quello di ieri contro l’Empoli, che consente alla squadra di José Mourinho di vivere la seconda pausa per le Nazionali con più serenità e di riprendere subito la corsa per i primi posti della classifica dopo lo stop nel derby. Oggi lo ‘Special One’ ha concesso un giorno di riposo alla squadra e domani riprenderanno i lavori a Trigoria ma senza ben 12 calciatori che sono partiti con le proprie nazionali: Rui Patricio si unirà al suo Portogallo, Matias Viña e Henrikh Mkhitaryan rispettivamente all’Uruguay e all’Armenia, Amadou Diawara torna con la Guinea dopo la spiacevole disavventura dell’ultima volta, di natura extracalcistica. Ed ancora, Eldor Shomurodov risponde alla chiamata dell’Uzbekistan, Marash Kumbulla dell’Albania ed Ebrima Darboe del Gambia. Convocato, all’ultimo minuto, Tammy Abraham con l’Inghilterra: inizialmente escluso, l’attaccante è stato poi chiamato dal ct Southgate che lo ha voluto premiare per il grande inizio di stagione. L’ex Chelsea tornerà con la maglia dei ‘Tre Leoni’ per la prima volta da novembre 2020. Riccardo Calafiori invece andrà con l’Under 21, mentre Edoardo Bove in Under 20. Zaniolo, invece, che poteva essere chiamato al posto dell’infortunato Pessina, è rimasto a Trigoria dopo aver accusato un fastidio al flessore.

La Roma pensa alla campagna abbonamenti: prima in Italia

La Roma si prepara per lanciare la campagna abbonamenti 2021/22 e sarà la prima società in Italia a farlo nel post Covid. A Trigoria si stanno studiando gli ultimi dettagli, l’obiettivo è riuscirci tra questa e la prossima settimana. Un passo che il club avrebbe voluto compiere già in estate, ma che a causa dell’incertezza dovuta alla pandemia era stato rimandato. Adesso, con la situazione epidemiologica che sembra finalmente sotto controllo e la capienza massima che sta per essere aumentata rispetto all’attuale 50% al 75%, la Roma ha deciso di fare per prima un passo in avanti. L’affetto e la grande partecipazione dei tifosi in queste prime giornate ha poi convinto definitivamente la società a muoversi: il club giallorosso, infatti, è il primo d’Italia per affluenza allo stadio. Nelle quattro partite all’Olimpico sono stati venduti 117.800 biglietti. Media spettatori: 29.450 tifosi a partita, con un 90,9% di riempimento dello stadio.

Nasce la sala Var centralizzata

Oggi a Lissone ha avuto luogo l’inaugurazione il Centro di produzione della Lega dal quale verrà gestito in remoto il VAR durante le partite di campionato. All’evento erano presenti il Presidente della Lega Serie A Dal Pino, queste le sue parole: “È un centro di produzione di contenuti televisivi. Credo sia un grandissimo lavoro messo in piedi seguendo una visione di lungo periodo che ci pone più avanti rispetto alle altre leghe europee. Una Var Room così in Europa non ce l’ha nessuno e nessuno degli altri campionati ha un centro di produzione integrato come il nostro”. Ha presenziato anche il Presidente della FIGC Gravina: “È un grandissimo piacere, un sogno che si realizza. E’ una struttura che rappresenta una nuova eccellenza del calcio italiano e dello sport italiano, un modello di grande esempio per tutti Diversi mesi fa sembrava quasi irrealizzabile, pensare di riuscire a fare tutto questo in 4 mesi è una grandissima impresa. Ci fa capire che siamo entrati in nuova era, tutti ricordano quante volte ho sostenuto di volere una Var Room centralizzata, oggi ci siamo ed è dimostrazione che la Figc è stata la prima nel mondo a voler lanciare l’applicazione della tecnologia, da GLT a Var”.

Senti chi parla

Sulle frequenze radiofoniche romane, il tema principale di discussione è la vittoria di ieri della squadra di Mourinho contro l’Empoli. Marione, a Centro Suono Sport, si esprime così: “Dopo il derby e dopo Verona aspetto la Juve, anche se bella la vittoria con l’Empoli.  La Roma deve andare a Torino e vincere, la Juve è in difficoltà. Mourinho qualcosa in più ci deve dare”. Prima di dare un giudizio definitivo, Mario Mattioli, intervenuto a Radio Radio, vuole vedere i risultati dei giallorossi nel prossimo ciclo di partite: “La Roma ha vinto le partite che doveva vincere, ora vedremo di che pasta è fatta. Darboe è un giovane forte, Diawara non so perché non giochi. Ieri comunque ha vinto con facilità, le partite che doveva vincere sulla carta le ha vinte”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here