NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Juve-Roma, Abraham ottimista sulle sue condizioni

Continua la corsa contro il tempo di Tammy Abraham che sta facendo ogni sforzo per potersi aggregare alla squadra alla volta di Torino per la gara contro la Juventus. Oggi l’attaccante della Roma ha svolto terapie alla caviglia dopo il trauma contusivo rimediato in Nazionale. L’ex Chelsea si è detto ottimista e non ha nascosto il suo essere fiducioso circa la sua presenza contro i bianconeri. Intanto, un tifoso a Trigoria, per ‘aiutarlo’ aveva amichevolmente provato a portare un rimedio fatto in casa.

Sessione mattutina a Trigoria

In mattinata seduta di pre-vigilia per la Roma in vista della Juve, e il match si giocherà domenica alle ore 20.45. Per Mourinho squadra quasi al completo con le sole assenze di Spinazzola, Smalling e il già menzionato Tammy Abraham. Il numero 37 è in fase di riabilitazione e corre a Trigoria verso il ritorno, ancora distante, forse più vicino quello del difensore inglese. Intanto, domani si saprà se lo Special One lo potrà convocare per la prossima trasferta oppure no. In caso di forfait, pronto per sostituirlo dal primo minuto Eldor Shomurodov che potrebbe giocare la sua prima partita da titolare come punta centrale in Serie A. L’uzbeko di recente ha fatto visita all’Ospedale Sant’Andrea per sostenere l’iniziativa di Roma Cares ‘Toys Days’.

Juventus-Roma, le probabili formazioni

JUVENTUS (4-4-2): 1 Szczesny; 2 De Sciglio, 4 De Ligt, 19 Bonucci, 17 Lu. Pellegrini; 11 Cuadrado, 30 Bentancur, 27 Locatelli, 20 Bernardeschi; 22 Chiesa, 18 Kean.
A disp.: 36 Perin, 23 Pinsoglio, 6 Danilo, 3 Chiellini, 44 Kulusevski, 24 Rugani, 8 Ramsey, 12 Alex Sandro, 5 Arthur, 10 Dybala, 21 Kaio Jorge.
All.: Massimiliano Allegri

BALLOTTAGGIO: Danilo-De Sciglio, Pellegrini-Alex Sandro, Arthur-Locatelli.
INDISPONIBILI: Rabiot.
IN DUBBIO: Mckennie, Morata.
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

ROMA (4-2-3-1): 1 Rui Patricio, 2 Karsdorp, 23 Mancini, 3 Ibanez, 13 Calafiori; 17 Veretout, 4 Cristante; 22 Zaniolo, 7 Pellegrini, 77 Mkhitaryan; 9 Abraham.
A disp.: 67 Fuzato, 63 Boer, 24 Kumbulla, 19 Reynolds, 65 Tripi, 8 Villar, 92 El Shaarawy, 42 Diawara, 14 Shomurodov, 11 Perez, 21 Mayoral.
All.: José Mourinho

BALLOTTAGGI: Abraham-Shomurodov.
INDISPONIBILI: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille sinistro), Smalling (lesione al flessore della coscia destra).
IN DUBBIO: Vina (rientro sabato dagli impegni con la nazionale), Pellegrini, Abraham.
DIFFIDATI: –
SQUALIFICATI: –

Roma e Tombolini avanti insieme, volano ancora biglietti e abbonamenti

E’ stata rinnovata per il terzo anno la partnership tra la Roma e il brand Tombolini. A quanto si legge sul comunicato diramato dal club giallorosso: “La prima squadra maschile e quella femminile indosseranno gli abiti della collezione TMB Running arricchiti dal T-way, con coulisse di colore giallo rossa, che graffia la classicità con un tocco sportivamente fuori dagli schemi. Giocatori, staff tecnico e dirigenti vestiranno invece abiti Zero Gravity nelle occasioni più formali e istituzionali. Presentato in colore blu navy, l’abito è una summa di sartorialità unita alla sperimentazione che lo contraddistingue in termini di leggerezza e comfort.”, intanto, gli abbonamenti hanno superato quota 19mila vendite (19.100), mentre si è arrivati a 27mila tagliandi per la gara del 24 contro il NApoli e a 26mila per il match contro il Milan il 31 ottobre.

Senti chi parla…

Juve-Roma è stata al centro del dibattito sulle principali frequenze radio romane, le opinioni sono contrastanti Mattioli a Radio Radio Mattino: “La Juventus ha riacquistato la mentalità nelle ultime 3 partite. Difficile per tutti giocare contro di loro ora. Per me Juventus-Roma finisce 1”, la pensa diversamente Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Sarà una partita alla pari. La Juventus ha sistemato la difesa e quindi diventa una partita complicata per la Roma. Faccio fatica a dare la squadra di Mourinho favorita in questa sfida.”. Nel pomeriggio l’attenzione si è poi spostata su Diawara e Villar, Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Non esiste che Diawara e Villar non possano giocare nel campionato italiano. Non è una questione tecnica, diventa una questione non dico di principio ma di strategia. Può giocare Calafiori e non può giocare Diawara? Secondo me nel derby era più logico mettere Diawara accanto a Veretout, invece che El Shaaraawy. Io penso che Diawara non sia un grande giocatore ma all’occorrenza venti minuti possa farli tranquillamente. Non mi aspetto una Juve garibaldina, ma una Juve che parte dal blindare la difesa, per non lasciare spazio e poi colpire.”. Non è d’accordo Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “La bravura di Mourinho deve essere quella di tenere alte le motivazioni di chi non viene utilizzato. Chi è meno bravo non deve perdersi d’animo ma lottare per conquistarsi un posto, ci sono infatti giocatori che sono riusciti a risalire. Diawara e Villar non vengono utilizzati spesso, ma se chiamati in causa magari qualcosa fanno, e alla fine magari riusciranno a guadagnarsi più spazio. Però Mourinho ha ragione, Villar e Diawara non possono essere titolari. Non credo che stia demotivando chi non gioca, penso che abbia scelto la squadra più forte che ha a disposizione. Se arriverà Xhaka, ad esempio, uno tra Cristante e Veretout andrà in panchina. Se Diawara spostasse così tanto lo farebbe giocare.”.