NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma-Siviglia termina 0-0

A Faro termina a reti bianche l’amichevole tra Roma e Siviglia, la sesta per i giallorossi di questa preparazione estiva. Il match è stato sostanzialmente equilibrato, con occasioni da entrambe le parti. A creare opportunità per la squadra di Mourinho sono stati più che altro Mkhitaryan e Pérez nel primo tempo, e qualche fiammata di Zaniolo nel secondo. I capitolini non sono riusciti però a sfruttare la superiorità numerica (circa mezz’ora), arrivata con l’espulsione di Gudelj per doppia ammonizione. Spazio a quasi tutta la rosa nell’arco dei 90 minuti, con lo ‘Special One’ che si è servito della solita girandola di cambi, per studiare a pieno i movimenti della squadra e dei singoli. Non è però terminato il giro di amichevoli estive per i romani, che mercoledì scenderanno di nuovo in campo per un altro test, in programma alle 12 (ore italiane) contro il Belenenses.

Le parole di Mkhitaryan

Henrikh Mkhitaryan ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport, al quale ha parlato del nuovo allenatore, dello scudetto, e di Edin Dzeko. Queste alcune delle sue dichiarazioni:“Mourinho? Quello che è successo a Manchester rimane a Manchester. Tutti e due vogliamo vincere qualcosa per la Roma, l’unica cosa che conta quest’anno. Un allenatore come lui non molla mai, vuole vincere sempre. Ma chi punta a vincere lo scudetto deve fare i conti con la Roma. Dzeko? Anche senza la fascia Dzeko è il nostro capitano, per la sua esperienza, per il suo carisma, tutti sanno quanto è importante, tutti lo amano.”

Shomurodov a Trigoria

La Roma accoglie il neo acquisto Eldor Shomurodov, che oggi si sarebbe recato a Trigoria per alcune formalità. L’attaccante uzbeko avrebbe poi preso la via che porta a Villa Stuart per effettuare le visite mediche di routine, prima della firma sul contratto. Il giocatore classe ’95 arriva dal Genoa con un curriculum di 8 reti in 31 presenze nella passata stagione (la prima in Serie A). L’operazione si è conclusa sulla base del prestito con obbligo di riscatto per una cifra complessiva di 20 milioni di euro. Intanto, Mauro Icardi rompe il silenzio e spegne le voci di mercato che lo vedevano vicino all’addio al PSG. Il nome dell’argentino è transitato in orbita Roma, ma l’attaccante ha messo in chiaro che non intende lasciare il club transalpino.

L’arrivo di Xhaka in salita

Granit Xhaka e la Roma sono in una situazione di stallo, e al momento sembrano piuttosto lontani. Aleggia un po’ di pessimismo circa l’arrivo dello svizzero, visto che l’Arsenal non sembra disposto a muoversi dalle proprie posizioni, e continua a chiedere 25 milioni più bonus, con i giallorossi restii ad accontentare i Gunners. Il giocatore starebbe spingendo per chiudere questa operazione, ma addirittura gli inglesi starebbero pensando di offrire il rinnovo al calciatore, che ha il contratto in scadenza nel 2023. Per ora il classe ’92 è tornato ad allenarsi con il tecnico Arteta, con il club di Trigoria disposto ad attendere fino a Ferragosto.

Senti chi parla…

Tra gli argomenti più discussi sulle principali frequenze radio romane c’è stata la questione legata al mercato in entrata, Shomurodov e Xhaka su tutti. Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Non mi aspettavo questa frenata per Xhaka. Quando le cose vanno per le lunghe è tutto più complicato. Questo è un giocatore che farebbe molto comodo alla Roma, soprattutto vicino a Veretout o Cristante. La cifra per Shomurodov sono troppo alte”. Perplesso anche Antonio Felici a Centro Suono Sport: “I tiri e molla sono molto pericolosi perchè se l’Arsenal si è scocciata Xhaka rischia veramente di non arrivare. Mi preoccupa la situazione anche perchè per me ancora non c’è una trattativa per un’alternativa. E’ un mercato non all’altezza di Mourinho, ma di Fonseca. E’ normale che ci siano delle perplessità a riguardo. “. Infine, scettico anche Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Da ieri ho qualche dubbio in più sull’arrivo di Xhaka. L’offerta di rinnovo e la tentazione di accettare è abbastanza indicativa. La Roma deve sbrigarsi, non so quanto andrà avanti lui senza rinnovare. Rinnovarlo fino al 2026 ha un significato economico e di progetto, quindi non ho la certezza che arrivi alla Roma. Può succedere, ma può anche rinnovare con l’Arsenal. A quel punto portarlo via sarebbe difficile. Giusto riconoscere che Roma e Milan sono le uniche ad aver speso soldi in questo mercato”.

1 commento

Comments are closed.