NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Multa per la Roma dopo il derby

C’è ancora entusiasmo in casa Roma per il derby vinto, ma c’è stata una nota stonata per i capitolini dopo il tris rifilato alla Lazio. La società di Trigoria dovrà infatti pagare una multa di 2mila euro perchè ha “ingiustificatamente ritardato di circa 3 minuti l’inizio del secondo tempo della gara”. Come fa fatto notare anche lo speaker, la squadra di Mou è rimasta qualche istante in più lontano dal campo prima della ripresa. Entra poi in diffida Sergio Oliviera, mentre confermate le sanzioni Gianluca Mancini, Rick Karsdorp e Nicola Zalewski.

Si torna a Trigoria senza i Nazionali

Oggi alle 11 la Roma è tornata ad allenarsi agli ordini di Mourinho, ma non erano presenti tutti i giocatori convocati dalle rispettive Nazionali. Il centro sportivo si è praticamente svuotato, ma c’è chi è rimasto per smaltire qualche fastidio fisico, come Abraham, colpito da lombalgia, e chi sfrutterà questo momento per tornare al massimo e farsi trovare pronto per quando riprenderà il campionato, per i giallorossi il 3 aprile alle 18 in casa della Samp.

Calvo ai saluti

Francesco Calvo non farà più parte dell’apparato dirigenziale giallorosso. Si era già dimesso dalle vesti di Chief Operating Officer l’anno scorso, ma su richiesta dei Friekdin era rimasto a Trigoria in qualità di consulente. Ora, a fine mese, lascerà anche questo incarico e si dedicherà ad un’altra esperienza. Il dirigente tornerà infatti a Torino alla corte della Juventus.

Calciomercato, occhi su Talisca

La Roma pianifica le sessioni di mercato del futuro. I giallorossi vorrebbero un rinforzo in zona offensiva, e avrebbero messo nel mirino Anderson Souza Conceição, conosciuto come Talisca. L’esterno al momento è in forza all’Al-Nassr, con il contratto in scadenza nel 2024. Lì ha segnato ben 14 gol in 23 gare, ma vorrebbe vivere una nuova esperienza, possibilmente in Europa. Una chiamata da un club come quello di Trigoria potrebbe quindi essere una tentazione, tanto da ridurre magari l’ingaggio di 6,5mln, che si rivelerebbe un ostacolo per i capitolini in una eventuale trattativa. Intanto, per quanto riguarda le uscite, il Molan sembra sempre più intenzionato a riscattare Alessandro Florenzi a fine stagione.

Bove parla dal ritiro Under 21

Edoardo Bove ha ottenuto la chiamata dalla Nazionale Azzurra Under 21, e ha raccontato qualche impressione e qualche retroscena in chiave giallorossa: ““Ho sempre avuto le due figure di riferimento giallorosse, le nostre bandiere, Totti e De Rossi”, dice il giocatore, che poi prosegue: “Sono molto felice di quello che sto facendo e voglio continuare così per essere sia felice io che per raggiungere grandi obiettivi con la Roma e la Nazionale. Per quanto riguarda la Nazionale maggiore mi piace moltissimo Lorenzo Pellegrini”.

Abraham sempre più giallorosso

“Quando le persone ti spiegano le loro ambizioni, vogliono metterti fiducia e ti fanno sentire che hai un valore, vuoi solo dar loro tutto di te. Ed appena sono arrivato, me ne sono innamorato”, parole e musica di Tammy Abraham a CBS Sport. L’attaccante inglese non trattiene l’entusiasmo per i colori giallorossi e sottolinea una volta ancora l’attaccamento alla Roma e ai suoi tifosi. “Quando indossi la loro maglia tu non rappresenti solo la squadra ma rappresenti tutta la città”, continua l’attaccante, che poi scherza su Mourinho: “Lo chiamo il mio zio di Roma”.

Senti chi parla…

Sulle frequenze radio romane si parla ancora di derby, Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “La Roma ci ha fatto vedere partite importanti e poi tonfi clamorosi. Il derby non conta però, non si possono dare giudizi. Questa è una partita diversa però domenica ha dimostrato che la Roma non ha un organico scarso anzi. Si poteva fare di più, la panchina è molto lunga come si è visto contro la Lazio. Nei biancocelesti entra Romero, Mourinho poteva mettere Zaniolo o El Shaarawy.”. E c’è chi si focalizza sulla Nazionale, Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Non penso che Mancini della Roma possa fare il titolare con l’Italia. Pellegrini può essere l’uomo in più”