Foto Tedeschi

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Verona-Roma, il giorno dopo

C’è ovviamente delusione in casa Roma dopo la sconfitta di ieri contro l’Hellas Verona. La squadra oggi ha goduto di un giorno di riposo, ma l’ambiente già si spacca tra chi è spaventato e già intravede i ‘fantasmi del passato’ e tra chi, invece, è sicuro che questo sia solo un piccolo incidente di percorso. A suonare la carica ci pensa il capitano Lorenzo Pellegrini che con un post su Instagram ha ribadito le basi su cui si dovrà ripartire la Roma: “Ripartire tutti insieme da giovedì, con l’entusiasmo di sempre e la giusta cattiveria”. Intanto, domani alle 10.30 si riprende il lavoro in vista della sfida di domani contro l’Udinese: probabile che Mourinho decida di cambiare qualcosa in vista del derby di domenica.

Leggi anche:
Roma, niente drammi: Mourinho sa come reagire. Solo una sconfitta in 19 anni dopo il primo KO stagionale

Spinazzola all’evento ‘Tutti a Scuola’

Era presenta anche Leonardo Spinazzola all’evento “Tutti a scuola” per inaugurare il nuovo anno scolastico, all’Istituto Omnicomprensivo Tecnico Trasporti Logistica Nautico e Aeronautico di Pizzo Calabro . Gli studenti sono tornati tra i banchi in tutta Italia e ad augurargli buona fortuna per il nuovo inizio ci saranno anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, oltre a molti artisti e personaggi dello sport. Spinazzola ha risposto così alle domande riguardo il suo recupero, il libro e quali, secondo lui, sono i valori da trasmettere ai figli: “Sto bene, ho buttato le stampelle. Sto lavorando tanto. Sono a metà del percorso di recupero, mancano due mesi. Ho visitato l’Ospedale Bambin Gesù e ho visto bambini e famiglie con tanta forza. Il ricavato del libro sarà dedicato a loro. Ai miei figli insegno il rispetto e l’educazione perché sono la base della vita”.

Leggi anche:
Le parole di Mattarella per Spinazzola

Lazio-Roma, aperta la vendita libera dei tagliandi. Rapuano arbitra Roma-Udinese

C’è sempre più attesa nella capitale per la sfida di domenica tra Lazio e Roma. Nel pomeriggio ha avuto inizio la vendita libera e i biglietti disponibili sono 2.500, dopo che durante la fase di prelazione sono stati staccati già ben 6500 tagliandi. Prima, però, c’è da pensare all’Udinese. La squadra di Mourinho, infatti, affronterà i bianconeri giovedì all’Olimpico nel match valido per la quinta giornata di Serie A e per la sfida è stato designato l’arbitro Antonio Rapuano della sezione di Rimini. Il fischietto romagnolo è alla prima apparizione con i giallorossi, mentre ha già diretto per una volta gli uomini di Gotti in Coppa Italia.

Si parla anche di mercato, con notizie che rimbalzano dalla Francia: secondo France Football, infatti, il Marsiglia è pronto a tornare alla carica per Nzonzi. La squadra di Sanpaoli si è interessata al centrocampista già in estate, ma senza trovare un’intesa per il trasferimento. La prossima finestra di mercato, però, potrebbe essere l’occasione giusta.

Senti chi parla

Sulle frequenze radiofoniche romane il tema principale di discussione è la sconfitta di ieri contro l’Hellas. Luigi Ferrajolo, a Radio Radio, esprime sorpresa per il risultato: “Non pensavo che la Roma perdesse. Ma è da tempo che sto dicendo che la Roma stava giocando male. Il Verona ieri sembrava una squadra di colossi, in altre partite era stata inguardabile. Sulla fascia destra della Roma è successo di tutto. Poteva mettere Darboe e Pellegrini come ala destra al posto di Zaniolo che lo metti altrove. Poi ha arretrato Pellegrini invece, e aveva un casino di attaccanti che non potevano giocare perché senza centrocampo. Bravissimo Mourinho dal punto di vista psicologico, ma il calcio è il calcio”. A Centro Suono Sport, si esprime così sulla partita Francesco Balzani: “A me il risultato non spaventa, mi preoccupa il fatto che si sono viste alcune problematiche. Alcune di queste sono risolvibili, l’aspetto mentale e l’aspetto tattico. E poi ci sono cose non risolvibili, tipo trasformare l’ottone in oro. La rosa non è diventata scarsa oggi, no, ma Mourinho non ha alternative che gli piacciono perciò spreme giocatori che poi iniziano ad accusare stanchezza. Ieri ero convinto che pareggiassero. Abraham? Ha sbagliato una partita come tutti gli attaccanti. Incredibile il gol di Pellegrini, più di questo non può fare.”