5 Gennaio 2011

NEWS DELLA GIORNATA. Ranieri aspetta Pizarro e affronta il ‘mare mosso’ di Roma

NEWS DELLA GIORNATA 05/01/2011 – E’ di nuovo vigilia in casa Roma. Domani si torna in campo dopo la pausa natalizia e la Roma si ritroverà di fronte il Catania di Giampaolo. Si torna a pensare alla probabile formazione, si dà un’occhiata alla lista dei convocati e si riascolta Claudio Ranieri in conferenza stampa. Il pensiero, però, non è solo al Campionato. Si va oltre, dal mercato alla questione societaria. Oggi è anche il giorno in cui si dà l’addio a Dario Borgogno che fu dg della Roma dal 1987 al 1989.

CAMPO – Si parte, però, dall’allenamento. L’ultimo, la rifinitura prima della gara di domami all’Olimpico. La buona notizia è rappresentata dal ritorno in campo di De Rossi che ha smaltito l’influenza. Ora starà a Ranieri capire se sarà il caso di mandarlo sul terreno di gioco con un solo allenamento nelle gambe. Assenti Lobont e Pizarro. Il cileno sarà raggiunto nelle prossime ore dal preparatore Paolo Bertelli, che arriverà in Sudamerica per stare accanto al cileno in questa fase di riabilitazione. L’indicazione più importante è arrivata quando Ranieri ha diviso la squadra in due gruppi. Ancora una volta il tecnico ha provato ‘il poker offensivo’ con Vucinic, Totti, Borriello e Menez tutti insieme appassionatamente. Dopo l’allenamento viene resa nota anche la lista dei convocati. Sono 19 gli uomini scelti da Ranieri per la gara di domani. Ce la fa De Rossi, resta fuori Adriano che ha ricominciato ad allenarsi solo due giorni fa.

CONFERENZA RANIERI – Poi è stata la volta di Claudio Ranieri che ha risposto alle domande dei cronisti in sala stampa. Ovviamente si è parlato molto della situazione di David Pizarro. Il tecnico ha spiegato che è stato scelto di mandare Bertelli in Cile per fare un po’ da tramite tra il lavoro che sta svolgendo in sudamerica e quello che farà nella Capitale. L’allenatore ha ribadito che il cileno fa assolutamente parte del suo progetto perché è un giocatore importante della sua squadra, uno di quelli che andrà via solo se lo richiederà espressamente. Ranieri ha ribadito il concetto relativo allo sfoltimento della rosa, è quindi per questo che non ha fatto alcuna richiesta di mercato ‘in entrata’. Il tecnico riproporrà in porta sicuramente J. Sergio, mentre non ha ancora deciso su Totti e De Rossi. Poi, dopo aver definito ‘sempre mosso il mare di Roma’, finale sulla Roma del Flaminio di domenica scorsa. All’allenatore è piaciuta, per lui è stata bella, spumeggiante, con qualche piccola disattenzione in fase difensiva. Oggi sono arrivate le parole di Riise e sempre dal suo blog ufficiale. Il norvegese, anche oggi uno dei più acclamati all’uscita dal ‘Fulvio Bernardini’, ha espresso tutta la sua soddisfazione per il Roma Club Norvegia. ‘Thunderbolt’ ha coinvolto in questo entusiasmo anche i suoi compagni Mexes, De Rossi e Totti, che hanno posato con la bandiera del Club.

MERCATO – Al mattino era tornata di moda l’idea Schelotto e non solo per la Roma. Sembrava essere derby con la Lazio per avere il giocatore del Cesena. Le speranze delle squadre romane, però, sono tramontate dall’agente del calciatore, Zavaglia, il quale ha spiegato che per l’esterno non sono arrivate offerte. La sua sensazione è che il ragazzo non si muoverà da Cesena. Torna a parlare l’agente di Matteo Brighi, Vanni Puzzolo, il quale ha dichiarato il suo giocatore ufficialmente fuori dal mercato ed ha ricordato che  in estate è arrivata un’importante offerta del Genoa, rifiutata da tecnico e società. E se il Milan non ha perso  le speranze di poter arrivare a Mexes, sembra allontanarsi ( e di molto) dalla Roma Valon Behrami, che appare ad un passo dalla Fiorentina. Sull’esterno svizzero, però, c’è stato anche un sondaggio della Sampdoria, come ha confermato il direttore sportivo dei blucerchiati Tosi. E’ passato, invece, ufficiamente al Bari Stefano Okaka. Il calciatore è arrivato in Puglia ed è stato presentato. L’attaccante si è detto molto determinato, pronto ad aiutare i ‘galletti’.

SOCIETA’ – E’ sempre la pista americana a tenere banco. Ieri si era parlato di una possibile cordata Tisch-Mara-Johnson per la Roma. Oggi, attraverso le colonne del New York Post, alcune fornti molto vicine a Woody Johnson hanno negato un qualsiasi coinvolgimento del magnate nella tratattiva. Nessun commento da Rotschild e Unicredit a proposito di queste offerte a stelle e strisce. Tali voci, però, hanno fatto decollare la Roma in borsa dell’AS Roma. il titolo ha chiuso a + 4,59.

AVVERSARIA – Il Catania arriva a Roma con molte defezioni. Giampaolo non potrà contare su Izco, Biagianti, Augustyn, Morimoto e Potenza. Rimangono tutti fuori dalla lista dei convocati stilata dal tecnico degli etnei. lo stesso Giampaolo ha parlato oggi in conferenza stampa prima della partenza per la Capitale. L’allenatore rossazzurro ha parlato della Roma come di una squadra di qualità che va affrontata con audacia, un team capace di insidiare da anni la prima posizione.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ROMA-CATANIA
Roma (4-3-1-2): 29 Julio Sergio; 77 Cassetti, 5 Mexes, 4 Juan, 17 Riise; 20 Perrotta, 33 Brighi, 30 Simplicio; 94 Menez; 10 Totti, 22 Borriello. (32 Doni, 29 Burdisso, 2 Cicinho, 16 De Rossi, 11 Taddei, 23 Greco, 9 Vucinic).
All.: Ranieri.
Indisponibili: Adriano, Lobont, Pizarro.
Squalificati: nessuno
Diffidati: Burdisso N., Brighi, Rosi, Vucinic

Catania (4-1-4-1): 21 Andujar; 22 Alvarez, 6 Silvestre, 14 Bellusci, 33 Capuano; 5 Carboni; 17 Gomez, 8 Ledesma, 20 Martinho, 16 Llama; Maxi Lopez (30 Campagnolo, 12 Marchese, 4 Delvecchio, 24 Pesce, 26 Sciacca, 9 Antenucci, 7 Mascara).
All: Giampaolo.
Indisponibili: Potenza, Biagianti, Izco, Augustyn e Morimoto.
Squalificati: nessuno
Diffidati: nessuno

Arbitro: Brighi di Cesena
Assistenti: Musolino e Angrisani

Quarto Uomo: Bergonzi

Claudia Fraschetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.