21 Maggio 2022

News della giornata. Mourinho: “Vincere per la gente”. Rui Patricio: “Sappiamo cosa fare”. Totti, l’ipotesi per il futuro a Trigoria

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

José Mourinho indica la via

Il tecnico giallorosso José Mourinho, in vista della finale contro il Feyenoord ha rilasciato un’intervista alla UEFA, indicando la via: “Dobbiamo dimenticare il fatto che potremmo vincere il nostro primo trofeo UEFA. Per me, devi trattare una finale come una partita secca che porta pressione, tensione e senso di responsabilità. Dobbiamo solo pensare alla finale e all’avversario che affrontiamo, e dimenticarci la storia della Roma. Poi ovviamente sarebbe meraviglioso vincere per la città, il club e tutti noi”. E sul Feyenoord: “Hanno disputato 14 partite come noi e hanno superato avversarie difficili. Ad esempio, la semifinale con il Marsiglia – una squadra che ha una storia europea e lo Stade Vélodrome, che è uno dei posti più affascinanti e difficili in cui giocare da avversario. Puoi solo riconoscere i loro meriti.”

Parla Rui Patricio

Ai microfoni della Uefa ha parlato Rui PatricioIl portiere portoghese è uno dei totem della squadra di Josè Mourinho ed è il calciatore che ha giocato più minuti di tutta la rosa giallorossa: “Sono stato il suo primo acquisto, ma quando sono arrivato sapevo cosa avrei fatto e anche come, ovvero dare il massimo come in tutti i club dove ho giocato. Non cambierò mai, continuerò a lavorare il più possibile e a dare tutto per la squadra.  Sarà una grande finale. Sappiamo di affrontare una grande squadra, quindi faremo di tutto per vincere. Dobbiamo lavorare sodo, come facciamo ogni giorno, per poter essere al meglio.” E su Mourinho: “È stato fantastico lavorare con Mourinho: tutto quello che facciamo e per cui lottiamo è vincere ed è per questo che siamo riusciti ad arrivare in finale.”.

Smalling freme

Di questa finale ha parlato anche Chris Smalling ai microfoni ufficiali della società. Queste le parole del numero 6 ed ex capitano del Manchester United: “Se cammini per la città o entri nei negozi sono tutti in fibrillazione, posso solo immaginare cosa significherebbe tornare a Roma con un trofeo. La gioia e i festeggiamenti sarebbero enormi. Quindi non vedo l’ora di scendere in campo e dare tutto.”. E la ricetta per la finale: “Mourinho trasmette tranquillità alla squadra. Per non farci agitare troppo e anche per distrarci un po’. Per toglierci un po’ di pressione di dosso. Sa gestire molto bene queste situazioni e vuole che i giocatori siano tranquilli quando scenderanno in campo e che possano essere pronti a godersi l’occasione.

Totti, ritorno più vicino?

La presa di posizione nei confronti di Dybala: “Proverò a convincerlo”, da parte di Francesco Totti ha scatenato l’entusiasmo dei tifosi della Roma che lo immaginano e lo sognano a Trigoria. Potrebbe essere più di una suggestione, perchè il leggendario capitano giallorosso, stando al Corriere dello Sport, potrebbe davvero fare ritorno nel centro sportivo che è stato casa sua per tutta la sua carriera, con un ruolo da direttore tecnico, in stile Maldini al Milan.

La coppa arriva a Tirana

L’Arena Kombetare di Tirana si prepara per ospitare la finale della prima edizione di Conference League, in programma mercoledì 25 alle 21 tra Roma e Feyenoord. Intanto, in Albania è praticamente tutto pronto, oggi è sbarcato in città anche il trofeo. Lo rende noto la Federcalcio Albanese tramite i propri profili social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.