NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Pellegrini campionato concluso: salta lo Spezia. Ancora a parte Smalling

Finisce con una vittoria del derby la stagione di Lorenzo Pellegrini. Il dolore sentito nel match contro la Lazio che lo ha costretto a chiedere il cambio nel secondo tempo si è rivelato più grave del previsto. Gli esami strumentali infatti, hanno evidenziato una lesione al flessore sinistro di primo grado. Per il capitano saranno 15 i giorni di stop che lo costringeranno a saltare l’ultima di campionato contro lo Spezia e l’amichevole dell’Italia contro San Marino. Il rientro dovrebbe essere previsto per l’inizio degli Europei che il numero 7 giallorosso giocherà in casa in quell’Olimpico che in questa stagione, almeno dal punto di vista individuale, gli ha regalato tante gioie. La Roma di Fonseca comunque, oggi si è ritrovata in campo in vista dell’ultimo match di campionato, dopo due giorni di riposo. Ancora a parte oltre al capitano giallorosso anche Ibanez, Smalling, Veretout e Spinazzola e Diawara, i cui recuperi sono difficili per la sfida del Picco. Notizie positive provengono invece da Villa Stuart, dalla situazione relativa a Nicolò Zaniolo, che ha svolto dei controlli che hanno dato risposte positive e il recupero procede secondo i programmi. Si aspetta intanto il via libera per poter iniziare gli allenamenti insieme ai compagni con la prima squadra. A rallentare il percorso di recupero è stato il Covid che ha tenuto fermo il 22 per un arco di tempo nel periodo più importante del recupero.

Roma, l’attesa per Mourinho fa volare il titolo in borsa

Sarà la trepidante attesa per vedere Jose Mourinho sbarcare nella Capitale, ma le quotazioni della Roma volano in borsa. Che il colpo dello “Special One” fosse anche un colpo mediatico era chiaro, ma che avesse una rilevanza tale non era del tutto scontato. Il titolo della società capitolina, infatti, intorno alle 16, è stato sospeso per eccesso di rialzo: in pochi minuti ha fatto segnare un sorprendente +10,86%, facendo salire il prezzo della singola azione fino a 0,337 centesimi. L’ultimo giorno in cui si era assistito ad una crescita del genere era stato proprio il giorno dell’ufficialità dell’allenatore portoghese.

Paura a Trigoria: il padre di Scamacca danneggia le auto con una spranga

Momenti di terrore e paura in quel di Trigoria nel pomeriggio di ieri. Un uomo, nello specifico il padre di Gianluca Scamacca si è introdotto nel centro sportivo Fulvio Bernardini e ha iniziato a colpire le auto presenti degli addetti ai lavori della Roma. l’uomo si sarebbe introdotto nel parcheggio, sfruttando l’ingresso con la barra a livello spaventando i presenti I motivi di questo gesto folle sono tutti ancora da chiarire. Sull’accaduto stanno indagando le forze dell’ordine che hanno rintracciato il padre dell’attaccante del Sassuolo, in prestito al Genoa. Solo una denuncia per danneggiamenti e nessun arresto.

Leggi anche:
Roma, la ripresa verso lo Spezia: Smalling ancora a parte

Calciomercato Roma, interessano Akè e Dimarco. In attacco Belotti primo nome

La nuova Roma di Mourinho è ancora avvolta in tanti nomi accostati ai giallorossi. Quello che sembra probabile è che ci sarà almeno un rinforzo per reparto, dal portiere all’attaccante di livello, non dimenticando un difensore centrale, un esterno e un buon centrocampista. Tema portiere: nelle ultime settimane il nome di Crgano ha preso quota, scalando gerarchie fra la lista dei portieri in lizza per la prossima stagione. Alla redazione di Romanews l’agente dell’estremo difensore in forza la Cagliari, Graziano Battistini ha riferito: “Il mercato ancora deve iniziare e per il momento non c’è nessuna trattativa. Certo, non sarei meravigliato se un club come la Roma fosse interessato ad Alessio”. Per la difesa un nome che circola da settimane è quello che porta a Nathan Aké, 26 anni, centrale duttile che nel Manchester City ha trovato fin qui pochissimo spazio e che nella prossima stagione potrebbe partire. Un altro nome, legato questa volta alla corsia di sinistra è quello che porterebbe a Federico Dimarco, di proprietà dell’Inter, ma che ha vissuto questa stagione alle dipendenze di Juric a Verona. L’esterno italiano a fine stagione tornerà ad Appiano Gentile, ma la permanenza in nerazzurro non è per niente scontata. Per l’attacco, invece, l’obiettivo numero uno è quello che porterebbe ad Andrea Belotti del Torino. La punta italiana sarebbe del tutto entusiasta al pensiero di lavorare sotto i comandi di Mourinho, ma la valutazione di Cairo potrebbe rappresentare un problema: il numero uno granata continuerebbe a chiedere ben 50 milioni, troppi per le casse giallorosse. Si potrebbe però trovare un accordo, inserendo come contropartite tecniche i prestiti di Darboe e Zalewki o Milanese, che interesserebbero e non poco ai granata.

Leggi anche:
Calciomercato Roma, prove di rinnovo fra Vlahovic e la Fiorentina

Senti chi parla

Anche oggi nelle frequenze radiofoniche si è parlato tanto di Roma. I temi di giornata hanno riguardato tanto il futuro della Roma di Mourinho ed anche la voce di un possibile arrivo all’interno della società di Boniek che affiancherebbe Tiago Pinto. Un parere sul prossimo avvenire giallorosso lo ha dato Augusto Ciardi, che intervenuto a Teleradiostereo, ha voluto incentrare l’attenzione su Jordan Veretout: “Per un giocatore come Veretout potrebbe incidere molto essere allenato da Mourinho. Se ci fosse un’offerta buona per il francese, tipo quella del Napoli, la variante Special One può essere importante per trattenerlo a Roma, perché giocherebbe per un allenatore ambizioso”. Per quanto riguarda la voce di un possibile arrivo in società di Boniek, stella polacca, molti opinionisti sono intervenuti: per esempio, Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio ha così detto anche su Zaniolo: “Boniek? I fatti dicono che Pinto non può essere lasciato da solo. Con Zaniolo è stato scelto un percorso di recupero più lento, vogliono essere abbastanza certi che non ci saranno problemi quando tornerà. Ma è stato fuori 16 mesi…”. Altro parere sull’ingresso del dirigente polacco in società è stata offerto da Marione a Centro Suono Sport: “Speriamo che la cosa di Boniek e Nela nell’organigramma della Roma sia vera. Sarebbero finalmente tutti della Roma, una novità clamorosa: via tutti i laziali, dentro Mourinho con tutti i romanisti. Roba da stappare lo champagne”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

1 commento

Comments are closed.