NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

La conferenza stampa di Mourinho alla vigilia di Zorya-Roma

José Mourinho, insieme a Shomurodov, ha risposto alle domande dei cronisti alla vigilia di Zorya Luhansk-Roma, match valido per la seconda giornata dei gironi di Conference League e in scena domani alle 18.45. Ecco le sue parole.

Viste le temperature. Che incidenza possono avere domani?
“Ho giocato qualche anno fa in casa dello Zorya a dicembre, puoi immaginare le condizioni meteo. Stavolta invece sembra si stia bene, la temperatura è perfetta. Non ho ancora visto il campo ma credo ci siano le condizioni giuste per giocare”.

Che avversario si immagina di trovarsi di fronte?
“Abbiamo analizzato quello che è possibile analizzare. Abbiamo visto le partite europee dello Zorya, e anche quella di campionato contro la Dinamo Kiev. Magari domani cambiano qualcosa, ma hanno sempre giocato con un 4-4-2 molto organizzato. Ovviamente noi vogliamo vincere questa partita, ma sappiamo che ci potrebbero mettere in difficoltà”.

Avete motivazioni in Conference League?
“Certo, abbiamo sempre motivazioni. Ovviamente se mi chiedi se preferisco vincere Champions o Conference ti rispondo Champions. Ma ora la Champions non la facciamo. Noi non dobbiamo vincere niente, solo la prossima partita”.

Pensa che la sua squadra sia favorita?
“Questa cosa di favoriti nell’Europa calcistica di oggi è un po’ complessa. Ogni paese, ogni squadra hanno potenziale, organizzazione, lavoro. Non si può parlare di differenze grandissime rispetto a qualche anno fa. Anche io ho avuto esperienza di giocare in Ucraina con Inter, Chelsea, Manchester. È la quarta squadra con cui gioco qui. Non è mai stato facile e domani non sarà facile. La squadra è organizzata, gioca 442 e sanno perfettamente come giocare. Dobbiamo affrontare con molta concentrazione. Non c’è niente di facile”.

Cambierà diversi giocatori per la partita di domani?
“Cambi è una cosa, seconda squadra è un’altra. Per noi non esiste il concetto di seconda squadra. Abbiamo la necessità di far riposare qualche giocatori e abbiamo allo stesso tempo necessità di dare opportunità a chi sta giocando meno. Però giocheremo con una squadra competitiva per vincere”.

Zorya-Roma, le probabili formazioni

Mourinho è pronto a dare spazio alle seconde linee, almeno per ciò che consente la rosa. In porta confermato Rui Patricio, con uno tra Tripi e Reynolds a destra che non può permettersi di rifiatare. Potrebbe tornare dal primo minuto Smalling, magari accanto a Kumbulla, per far tirare il fiato ai sempre presenti Ibanez e Mancini. A sinistra si potrà rivedere Calafiori, mentre in mediana chance per Diawara e Villar, fino a questo momento fuori dal progetto tecnico di Mourinho. In attacco Carles Perez ed El Shaarawy sulle fasce potrebbero assistere Shomurodov in attacco (in ballottaggio con Mayoral), con Pellegrini che dopo il derby saltato per squalifica potrebbe tornare sulla trequarti.

ZORYA LUHANSK (4-3-3): 53 Matsapura; 10 Khomchenovskyy, 15 Vernydub, 4 Cvek, 6 Juninho; 29 Nazaryna, 23 Buletsa, 7 Kochergin; 90 Sayyadmanesh, 28 Gromov, 22 Kabaiev
A disp.: 30 Shevchenko, 36 Zhylkin, 45 Favorov, 17 Yemets, 74 Snurnitsyn, 32 Imerekov, 5 Rufati, 19 Alibekov, 20 Kazakov, 22 Kabaev, 8 Lunyov, 11 Gladkyi, 91 Alefyrenko, 47 Owusu, 68 Cristian, 9 Zahedi.
All. Viktor Skrypnyk

ROMA (4-2-3-1): 1 Rui Patricio; 19 Reynolds, 6 Smalling, 24 Kumbulla, 13 Calafiori; 8 Villar, 42 Diawara; 11 Perez, 7 Pellegrini, 92 El Shaarawy; 14 Shomurodov.
A disp.: 67 Fuzato, 63 Boer, 65 Tripi, 23 Mancini, 3 Ibanez, 5 Vina, 4 Cristante, 59 Zalewski, 55 Darboe, 21 Mayoral, 22 Zaniolo, 77 Mkhitaryan, 9 Abraham.
All.: José Mourinho

BALLOTTAGGI: Shomurodov-Mayoral, Reynolds-Tripi
INDISPONIBILI: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille), Veretout, Karsdorp.
IN DUBBIO: -.
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

Out Veretout e Karsdorp. Riposano Vina e Mkhitaryan

La rifinitura, aperta ai cronisti, prima della partenza per l’Ucraina, ha dato diverse indicazioni sugli uomini a disposizione di Mourinho per il match contro lo Zorya. Hanno lavorato a parte Veretout, Karsdorp, Mkhitaryan e Vina. I primi due non sono partiti con la squadra, mentre l’armeno e l’uruguagio ci saranno ma, con ogni probabilità, riposeranno.

Spinazzola torna a correre sul campo

Questa mattina la Roma si è allenata sul campo C per la rifinitura in vista del match di Conference League di domani contro gli ucraini dello Zorya. Sul campo adiacente, giornata di lavoro anche per Leonardo Spinazzola. L’esterno sinistro giallorosso continua a bruciare le tappe per rientrare in campo il prima possibile. Il numero 37 è fermo da Euro 2020 quando, nel match tra Italia Belgio, ha riportato la rottura del tendine d’Achille. A seguire il calciatore il mister giallorosso Josè Mourinho. Lo Special One si è dedicato interamente a lui mentre il resto del gruppo si riscaldava sul campo C. Un segno d’affetto del tecnico portoghese che vuole rivedere in campo Spinazzola nel minor tempo possibile.