romanews-mourinho-dumfries-romainter
Foto Tedeschi

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

La Roma lavora in vista del CSKA Sofia. Mou non si tocca

Dopo la ripresa di ieri, la Roma continua a lavorare in vista della sfida di giovedì in Conference League contro il CSKA Sofia. Sarà una gara importante per la squadra di Mourinho che dovrà ottenere i tre punti e sperare in un passo falso del Bodo per ritrovare il primo posto nel girone. Intanto, a Trigoria è ben salda la posizione dello ‘Special One’. Ieri c’è stato un colloquio tra la proprietà e il tecnico per fare un punto della situazione la situazione. I Friedkin avevano messo in conto di dover affrontare difficoltà nel primo anno di Mourinho ma c’è una programmazione a Trigoria e nessun disorientamento: si va avanti con Mou, sicuri che il lavoro dei 3 anni potrà far crescere il club.

Gli arbitri per le prossime sfide: Walsh in Conference, Prontera contro lo Spezia

Giornata di designazioni arbitrali sia per gli impegni Nazionali che internazionali della Roma. A dirigere la sfida contro il CSKA Sofia in Conference League ci sarà lo scozzese Nicholas Walsh. Il fischietto sarà coadiuvato dagli assistenti Graeme Stewart e Calum Space, il quarto uomo sarà Colin Steven. Per lui è la prima direzione della squadra giallorossa così come dei biancorossi bulgari.

Per quanto riguarda la Serie A, invece, contro lo Spezia ci sarà Alessandro Prontera della sezione di Bologna. I due assistenti saranno Passeri e Costanzo con Miele quarto uomo. L’addetto VAR è Mazzoleni con l’AVAR Rossi. Per il fischietto emiliano della prima sfida con la Roma in campo mentre ha già arbitrato la squadra di Thiago Motta. Sono due gli scontri diretti ai liguri con il bilancio di una vittoria e di una sconfitta.

Calciomercato, si allontana Zakaria e avanza Tolisso

Ormai ci siamo: manca meno di un mese al mercato di gennaio. L’obiettivo principale è sempre uno: il centrocampista centrale. Zakaria, rincorso a lungo da Tiago Pinto e in scadenza di contratto con il Borussia Monchengladbach, sembra allontanarsi sempre di più visti i tanti corteggiamenti che arrivano dalla Premier League, campionato che lo svizzero sembra gradire di più rispetto alla Serie A. Un’alternativa resta Grillitsch, in scadenza con l’Hoffenheim, ma nelle ultime ore avanza con forza il nome di Corentin Tolisso: L’ex centrocampista del Lione ha il contratto in scadenza e la sua esperienza al Bayern Monaco sembra vicina al termine. Le sue caratteristiche sono perfette per Mourinho che cerca un mediano con i piedi buoni e che sappia fare entrambe le fasi di gioco. Il grande ostacolo è quello dell’ingaggio che attualmente è di 6,5 milioni di euro. Un aiuto può arrivare dal Decreto Crescita che al momento però è in discussione al Senato e potrebbe decadere.

Per quanto riguarda il terzino destro, invece, piace molto sempre Aarons del Norwich: al momento, però, non sembrano esserci possibilità che il club inglese accetti proposte per il prestito, formula preferita dalla Roma per intavolare la trattativa.

Parla Sabatini: “Zaniolo un crack, Alisson il migliore acquisto”

Walter Sabatini torna a parlare di Roma. E lo fa, come al solito, senza giri di parole come quando parla di Nicolò Zaniolo e del suo talento: “Su Zaniolo ho particolare affetto, sarà il crack della stagione e mi dispiace per i contraccolpi che ha avuto. Ha una forza e una tecnica superlativa. Gli consiglio di evitare l’inutile. Deve pensare alle sue qualità e semplificare il suo gioco. Non può fare a meno della lotta perché è il suo modo di giocare. E’ un giocatore incommensurabile, fortissimo e sarà fondamentale per lo spareggio della Nazionale”. Su cosa manca alla squadra di José Mourinho, il dirigente è chiaro: “A me sembra che alla Roma manca una proteina importante che faccia grande la squadra. La Roma alterna grandi partite a tonfi incredibili”. Poi c’è modo di ripensare anche a vecchie operazioni: “Alisson la migliore, Doumbia un acquisto sbagliato. Stavo portando Allegri a Roma, poi non se ne fece nulla. Se tornerei? Certo che tornerei, ma non c’è modo”.

Leggi anche:
L’intervista integrale a Walter Sabatini

Senti chi parla

Sulle principali frequenze radiofoniche romane si commenta il momento difficile della squadra di Mourinho. Secondo Nando Orsi, intervenuto a Radio Radio, lo Special One doveva dare di più: “Io dico che bisognava aspettarsi qualcosa di più da Mourinho. Io penso che la Roma è più meritevole dei 25 punti che ha adesso. Mancano 4-5 punti persi contro squadre inferiori. Al di là del mercato secondo me andrebbero fatte delle riflessioni sul livello tecnico. Da un allenatore come Mourinho mi aspettavo un impulso maggiore”. Francesco Balzani, a Centro Suono Sport, si esprime così: “Non è una cattiveria ma non ho mai conosciuto un americano che capisca di calcio. Mercato? 25-30 milioni la Roma non li spende. Delle due l’una: o Mourinho è stato fregato oppure stiamo sbagliando noi e a gennaio arriveranno giocatori importanti”.

3 Commenti

  1. Ragazzi .. gli occhi non bastano, servono i soldi e questo ragazzetto, con i piedi educati e bravo nelle due fasi, e forse proprio per questo, prende e vuole uno stipendio non nelle corde della Roma attuale e dei FriedkinS .. non so perche’ si parli di lui ..

Comments are closed.