7 Gennaio 2011

NEWS DELLA GIORNATA. Doni, Brighi e Pizarro non si muovono.

NEWS DELLA GIORNATA 07/01/2011 – La Roma si gode un day-after relativamente sereno, dopo la vittoria per 4-2 all’Olimpico contro il Catania, che regala ai giallorossi la quarta posizione in classifica. Dai siciliani sono arrivate oggi diverse accuse all’arbitraggio che ha deciso la partita di ieri, ma non c’è tempo per le polemiche: bisogna infatti già pensare al prossimo match di campionato, domenica alle 12.30 contro la Sampdoria a Marassi.

SUDDITANZA PSICOLOGICA? – Il post partita di Roma-Catania è stato a dir poco movimentato, con il presidente del club siciliano Pulvirenti che, nelle interviste del dopo gara, ha fatto ironicamente i complimenti all’arbitro Brighi per la sua “doppietta” (in riferimento ai due gol irregolari assegnati alla Roma). In mattinata Pulvirenti ha saputo di essere stato inibito fino al 31 gennaio dal Giudice Sportivo, decisione che ha ulteriormente surriscaldato l’ambiente rossoazzurro. Nel pomeriggio sono infatti arrivate parole pesanti dell’amministratore delegato degli etnei, Pietro Lo Monaco, il quale si è scagliato non contro la Roma e nemmeno si è soffermato sugli episodi specifici della gara, ma ha denunciato la sudditanza psicologica che condiziona le terne arbitrali nelle sfide tra le grandi e le piccole squadre. Le proteste e le rivendicazioni dei siciliani hanno inoltre trovato il sostegno del presidente dell’Inter Massimo Moratti, che candidamente ha affermato: “Il Catania meritava di vincere“.

CAMPO – Intanto la Roma si è allenata questa mattina a Trigoria (seduta defaticante per chi ha giocato ieri) circondata dall’entusiasmo di più di 100 tifosi. I più acclamati all’uscita dei cancelli sono stati Menez e Riise, con il francesino che si è visto anche “macchiato” da una penna caduta dalle mani di un sostenitore giallorosso durante gli autografi. Dall’altra parte del mondo invece è arrivata la voce di David Pizarro, che ha restituito qualche certezza sul suo futuro e ha scacciato le voci che lo vorrebbero in procinto di chiedere la cessione. Un’ipotesi poco realistica, che lo stesso Pek ha smentito, giurando amore alla Roma fino alla scadenza del contratto (nel 2013 ndr): “Sarà la mia ultima squadra in Italia, poi tornerò a giocare in Cile” ha annunciato David. A queste parole confortanti si accompagna un altra buona nuova: l’infortunio alla spalla di cui ha risentito Marco Borriello durante Roma-Catania non è così grave da compromettere la sua presenza domenica a Marassi contro la Samp.

MERCATO – La sessione invernale di calciomercato inizia ad entrare nel vivo. Dopo i colpi Cassano e Macheda, la notizia del giorno riguarda l’acquisto di Luca Toni da parte della Juventus. L’ex giallorosso, ingaggiato a titolo definitivo e gratuito dal Genoa, ha tenuto oggi stesso la conferenza stampa di presentazione, in cui si è detto “stracontento di indossare la maglia della Juve” e determinato a compiere un’impresa “come quella di un anno fa, quando sono arrivato a Roma sempre a gennaio e abbiamo sfiorato un sogno”. A proposito di sogni, può dirsi ormai svanito per la Roma l’affare Behrami, visto che l’esterno svizzero è ad un passo dal firmare con la Fiorentina. L’ufficializzazione è attesa per domani, quando ci sarà l’incontro decisivo tra West Ham e il club viola. Per un laterale che arriva, ce n’è un altro di cui la Fiorentina potrebbe liberarsi a giugno e che la Roma osserva da tempo: si tratta di Mario Santana, in scadenza di contratto e seguito da diversi club, anche se, come ha ricordato il suo procuratore, non ci sono ancora state offerte per lui e non è da escludere la possibilità di un suo rinnovo con la Fiorentina. Restando in casa Roma, gli agenti di Doni e Brighi hanno confermato che i loro assistiti resteranno nella capitale. Aleandro Rosi invece è da qualche giorno vicino al Bologna, come ha ribadito il consulente di mercato della società emiliana, Carmine Longo, “anche se noi non vogliamo il prestito secco, ma la possibilità di riscattarlo”. Sulla stessa lunghezza d’onda Davide Lippi, il procuratore del giocatore, che ha parlato di un Rosi “molto deluso per il poco spazio che ha trovato nella Roma” e si è detto favorevole solo all’ipotesi di un trasferimento a titolo definitivo.

DOMENICA A MARASSI – Ieri a quest’ora la Roma festeggiava la rimonta contro il Catania, ma domani è già il momento della consueta conferenza stampa della vigilia, che mister Claudio Ranieri terrà a Trigoria per presentare la sfida contro la Sampdoria di Mimmo Di Carlo (la gara sarà diretta dall’arbitro Rocchi). Sarà un match dal sapore particolare per Stefano Guberti, ex giallorosso attualmente in comproprietà tra Roma e Samp. L’agente del giocatore ha raccontato le emozioni del suo assistito prima del match di domenica: “Stefano è rimasto molto legato alla Roma e vorrà ben figurare. Pradè continua a seguirlo”. Sentirà molto il match contro i giallorossi anche Federico Macheda, il nuovo acquisto dei blucerchiati (gran tifoso della Lazio) che oggi ha effettuato il primo allenamento a Bugliasco e spera di debuttare in Serie A proprio con la Roma. Sempre in casa doriana hanno parlato oggi il tecnico Di Carlo e il capitano Angelo Palombo, entrambi decisi a riscattare la brutta sconfitta per 3-0 incassata in casa del Palermo nell’ultimo turno di campionato.

Federico Antonio Petitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.