Foto Tedeschi

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Da domani la ripresa: Mancini e Vina puntano il Sassuolo

Rischiava di essere un giorno nero per la Roma, invece il club sembra aver limitato i danni. Gli esami di Viña in nazionale, infatti, hanno dato un esito positivo. Il terzino non avrebbe lesioni alla coscia e perciò l’Uruguay non vorrebbe rimandarlo in Italia, anche se la Roma spera di riaverlo subito per un impiego in extremis col Sassuolo. Stesso obiettivo di Gianluca Mancini, tornato dalla Nazionale per una infiammazione alla pianta del piede destro. Nel caso in cui entrambi dovessero dare forfait, Mourinho sarebbe chiamato a reinventarsi la difesa, con Calafiori a sinistra, Karsdorp a destra, Ibanez e uno tra Kumbulla e Smalling (anche lui in dubbio) difensori centrali.

Parla Shomurodov: “Obiettivo Champions, presto con Abraham”

Prosegue il momento magico di Eldor Shomurodov. L’attaccante bosniaco è andato in rete anche nell’amichevole contro la Svezia. Prima del match la punta ha rilasciato un’intervista al portale championat.Asia dove ha parlato della sua nuova avventura a Roma e della possibile convivenza con Abraham: “È successo tutto in una settimana. Jose Mourinho ha parlato prima con il mio agente e poi con me. Non potevo credere si chiudesse così velocemente. Io insieme ad Abraham? Tutti i giocatori vogliono giocare, ma d’altro canto la Roma è una grande squadra. Io provo sempre a dare il massimo, sia quando entro dalla panchina sia quando gioco titolare. Ci saranno tante partite, tutti avranno la loro occasione. All’inizio è stato un po’ difficile accettarla, ma ora è tutto a posto. Continuo a lavorare e posso anche giocare insieme a lui. Ancora non siamo stati provati in coppia, ma Mourinho sa che io posso giocare anche come esterno. Penso che ci proverà insieme più avanti”. Sull’obiettivo stagionale non ha dubbi: “L’obiettivo principale è tornare in Champions League. Poi puntiamo anche a vincere la Conference League. La differenza è enorme. Il Genoa lotta per la salvezza, la Roma per i primi posti. Dal punto di vista dell’organizzazione la Roma ovviamente è un top club. Tutto in giallorosso è preparato diversamente”.

Leggi anche:
Leggi l’intervista integrale a Shomurodov

La riforma del Fair Play Finanziario

Tra il 9 e il 10 settembre, nella sede dell’Uefa a Nyon, si discuterà della riforma del Fair Play Finanziario. A farlo sapere è il quotidiano inglese Times che già ne aveva rivelato i contenuti principali: si porrà un limite pari al 65-70% dei ricavi da poter spendere in stipendi, agenti e calciomercato. Chi sforerà il tetto dovrà pagare una luxury tax, in stile Nba, che verrà poi ridivisa tra i club più virtuosi.

Calciomercato, Nzonzi verso il Qatar. Idea Azmoun per il prossimo anno

Ieri è circolata l’indiscrezione secondo cui Steven Nzonzi avrebbe trovato l’accordo per trasferirsi all’Al-Rayyan, in Qatar. Dalla Roma, però, non è arrivata nessuna conferma, neppure da Tiago Pinto che sta trascorrendo alcuni giorni di vacanza in Portogallo dopo la chiusura del calciomercato. A Trigoria c’è cautela, visti anche i precedenti rifiuti del francese a qualsiasi ipotesi di trasferimento.

Intanto, si inizia a pensare anche al futuro dell’attacco. Uno dei nomi sul taccuino del gm giallorosso è quello di Sardar Azmoun. L’attaccante iraniano, contattato in estate, a giugno si libera a parametro zero: può essere il primo rinforzo per l’attacco, considerato che Borja Mayoral, finito nelle retrovie nelle gerarchie degli attaccanti di Mourinho, a fine stagione non sarà riscattato e rientrerà al Real Madrid per fine prestito.