22 Aprile 2022

News della giornata. Cristante salta l’Inter. La Roma, contatti con l’entourage di Dybala per l’estate, archiviato il caso Calvarese

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Niente Inter per Cristante

La Roma è partita per Milano dove domani alle 18 affronterà l’Inter. La squadra giallorossa deve fare a meno di Nicolò Zaniolo e Daniel Fuzato, squalificati, ma non solo. A sorpresa Bryan Cristante non si è aggregato al resto del gruppo ed è rimasto a Trigoria. Il centrocampista non sarà quindi a disposizione di Mourinho domani contro i nerazzurri. Al suo posto è pronto a subentrare Jordan Veretout, al fianco di Sergio Oliveira. Di seguito le probabili formazioni

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Dumfries, 23 Barella, 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 14 Perisic; 10 Lautaro, 9 Dzeko.
A disp.: 97 Radu, 13 Ranocchia, 32 Dimarco, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian, 8 Gosens, 8 Vecino, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 19 Correa, 88 Caicedo
All.: Simone Inzaghi.

BALLOTTAGGI: –
IN DUBBIO: Vidal (distorsione alla caviglia)
DIFFIDATI: Perisic, Vidal, Bastoni
SQUALIFICATI:
INDISPONIBILI: –

ROMA (3-4-2-1): 1 Rui Patricio; 23 Mancini, 6 Smalling, 3 Ibañez; 2 Karsdorp, 17 Veretout, 27 Oliveira, 59 Zalewski; 7 Pellegrini, 77 Mkhitaryan; 9 Abraham.
A disp.: 87 Fuzato, 63 Boer, 24 Kumbulla, 15 Maitland-Niles, 42 Diawara, 64 Felix, 37 Spinazzola, 92 El Shaarawy, 52 Bove, 5 Viña, 31 Pérez, 14 Shomurodov .
All.: José Mourinho.

BALLOTTAGGI: –
IN DUBBIO: –
DIFFIDATI: Abraham, Cristante, Oliveira
SQUALIFICATI: Zaniolo (un turno, salta l’Inter), Fuzato (un turno, salta l’Inter)
INDISPONIBILI: Cristante

Calciomercato, contatti con l’entourage di Dybala

La Roma considera l’idea di portare a Trigoria Paulo Dybala. L’argentino a fine stagione si separa dalla Juve e potrà firmare con un altro club a parametro zero. Stando a Radio Radio, la ‘Joya’ non solo sarebbe finito nel mirino giallorosso, ma addirittura la società avrebbe preso già qualche primo contatto con l’entourage del giocatore. Intanto, si prospetta un derby con la Lazio per Solbakken, attaccante del Bodo, il cui nome ha orbitato intorno alla Roma.

Niente sanzioni per Calvarese

La Procura della FIGC ha infatti disposto l’archiviazione dell’indagine aperta Calvarese (ora consulente della Roma) in seguito all’esposto presentato da Rosario Abisso dopo la gara tra Roma e Genoa, lo scorso 5 febbraio, quando Nicolò Zaniolo era stato espulso per proteste dopo l’annullamento del gol vittoria. In tale data, Calvarese avrebbe chiesto al direttore di gara cosa avesse scritto nel referto della partita, così da poter capire in anticipo l’entità della squalifica del 22. Ad ogni modo, il caso si è risolto senza alcun tipo di sanzione.

La conferenza di Inzaghi

José Mourinho ha scelto di non parlare con la stampa prima dell’Inter, il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi, invece, ha presentato la sfida alla vigilia: “Affrontiamo una delle squadre più forti della Serie A, allenata da un grande allenatore che tutti conosciamo, sono in un ottimo momento. Servirà grandissima attenzione, per noi è molto importante. Dovremo prepararci sempre al meglio, fare contro la Roma una gara di corsa e determinazione.!

Conference League, ufficializzato il Var dalle semifinali

Dopo alcune indiscrezioni nei giorni scorsi, la Uefa stessa l’ha ufficializzato: “Saranno introdotti gli assistenti video arbitrali (VAR) per le semifinali della UEFA Europa Conference League. Come già annunciato in precedenza, il sistema VAR sarà utilizzato anche nella finale di Tirana, in Albania, del 25 maggio. È attualmente allo studio il possibile utilizzo del VAR nelle fasi precedenti della competizione nella prossima stagione. Le semifinali si giocheranno il 28 aprile e il 5 maggio”, il doppio confronto tra Roma e Leicester, quindi, si svolgerà in presenza della tecnologia Var.

L’intervista a Nainggolan

Radja Nainggolan, ora con l’Anversa, ha rilasciato un’intervista al sito Fanpage trattando diversi temi tra cui la sua esperienza nella Capitale e il suo passaggio all’Inter: “A Roma c’è stata la luce più splendente della mia carriera. È lì che ho sentito le emozioni più forti. A livello umano è stato pesante andar via perché ero molto affezionato alla piazza. Nella vita vanno fatte delle scelte, anche se col senno di poi penso sia stata la scelta sbagliata perché avevo costruito un gran rapporto con Roma. All’Inter è iniziata bene ma finita male, ma non sono uno che racconta ca**ate, e se in quel momento mi andava di dire qualcosa l’ho detto perché intendevo farlo. Se quella Roma lì avesse rivaleggiato contro la Juve di oggi ce la saremmo potuta anche giocare. Ma in quegli anni la Juve era imbattibile. Oggi è ancora forte, ma in quegli anni era devastante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *