NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Il sorteggio di Conference League

Roma nel girone C di Conference League. Dopo aver eliminato il Trabzonspor nel doppio confronto, i giallorossi si preparano a disputare i gironi, dove le otto vincitrici si qualificano direttamente agli ottavi. Mentre le otto seconde classificate nei gironi e le terze classificate nei gironi di Europa League giocano gli spareggi per la fase a eliminazione diretta, che portano agli ottavi della competizione. La squadra di Mourinho affronterà gli ucraini dello Zorya (seconda fascia), il CSKA Sofia (terza fascia), peraltro già incontrato l’anno scorso in Europa League, ed infine i norvegesi del Bodo Glimt (quarta fascia). QUI quello che c’è da sapere.

La prima conferenza ufficiale di Tammy Abraham

Nonostante sia sceso già in campo e abbia colpito due pali in due gare, solo oggi Tammy Abraham è intervenuto in conferenza stampa di presentazione. L’attaccante inglese ha però le idee chiare sui suoi obiettivi, e ha spiegato alcuni dei motivi che l’hanno spinto verso Trigoria. Ecco alcune delle sue parole: Ho parlato sia con Mourinho sia con Tiago Pinto, mi hanno spiegato l’ambizione e la visione del club. Sono anche io ambizioso e credo in una visione quando ne vedo una. Sono qui non soltanto per fare gol e per aiutare la squadra, ma soprattutto per vincere dei trofei. Speriamo di farlo già da quest’anno. Non ho sempre giocato da unica punta, posso farlo e dipende sempre dal modulo, dai giocatori che il mister sceglie. Sta a me dare il meglio di me sempre in termini di gol, di assist e di aiuto alla squadra”.

Zaniolo torna in Nazionale

Dopo circa un anno, e dopo aver saltato Euro2020, Nicolò Zaniolo torna in Nazionale. L’ultima volta a settembre scorso contro l’Olanda, dove ha rimediato il secondo infortunio al crociato. Ora non solo è tornato al gol ufficiale, ma il 22 ritrova la maglia Azzurra, visto che rientra nella lista dei convocati di Roberto Mancini per le qualificazioni al Mondiale Qatar 2022 contro Bulgaria, Svizzera e Lituania. Ad unirsi al classe ’99 altri tre romanisti, ovvero Bryan Cristante, Lorenzo Pellegrini e Gianluca Mancini.

Il rinnovo di Pellegrini

L’ha chiamato ieri José Mourinho dopo il Trabzonspor, ed è probabile che presto arrivi. Si tratta del rinnovo di Lorenzo Pellegrini, già incoronato dal tecnico portoghese: “Se ne avessi tre, giocherebbero tutti e tre”, ha detto di recente. E allora dopo la fine del calciomercato, dovrebbe arrivare la firma di cui si parla da tempo. La fumata bianca potrebbe arrivare a metà della prossima settimana, tanto che Tiago Pinto avrebbe già un appuntamento fissato con gli agenti del giocatore.

Mayoral si allontana? L’indiscrezione dalla Spagna

Borja Mayoral potrebbe non trovare molto spazio in questa nuova Roma, visti gli innesti in attacco di Tammy Abraham ed Eldor Shomurodov. Il quotidiano spagnolo AS parla allora di un possibile allontanamento dell’iberico dalla Roma, perchè sembra che il Real Madrid sia intenzionato ad interrompere il prestito, che dovrebbe durare fino al prossimo anno. Sul classe ’97 ci sarebbero Crystal Palace e Fiorentina. Anche se la Premier parrebbe l’ipotesi più accreditata.

Il Watford sonda il terreno per Nzonzi

Steven Nzonzi è sempre pronto a lasciare la Capitale, ma starebbe aspettando una squadra che possa offrirgli lo stesso ingaggio che percepisce a Trigoria. Oppure una buonuscita. Intanto, il Watford avrebbe fatto un sondaggio per il francese, che avrebbe rifiutato le piste in Francia. Situazione simie per Javier Pastore, che per trasferirsi chiede 4mln, ovvero uno dei due anni di contratto che gli restano in giallorosso. Di recente ha confermato di stare cercando una soluzione per iniziare un’altra avventura altrove.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radio romane gli argomenti più discussi di oggi sono stati la partita di Conference di ieri e la prestazione di Zaniol, Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Roma belle e divertente. Mourinho ha dato un plus a livello psicologico, mentale. Il fatto, però, che Rui Patricio sia stato tra i migliori vuol dire che in difesa manca ancora qualcosa. Il portiere fa troppe parate. Credo che Mourinho lo sappia. Su Zaniolo andrei cauto con gli impegni”. E sul numero 22, Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Nella Roma ci sono grandi individualità che stanno emergendo, la prestazione di Cristante mi fa pensare che a centrocampo non ci sia bisogno di un nuovo innesto, penserei più ai problemi fisici di Smalling. Belli i messaggi di Mou a Pellegrini e il gol di Zaniolo, molto simbolico per la Roma e per la Nazionale. Mourinho fuoriclasse per come sta coinvolgendo il pubblico”.