ANCELOTTI NAPOLINapoli se ne è innamorata e De Laurentiis vuole aprire con lui un ciclo stile Ferguson al Manchester United. Parliamo ovviamente di Carlo Ancelotti, allenatore della squadra partenopea da questa stagione e che punta a rimanere più tempo possibile sotto l’ombra del Vesuvio. L’ex tecnico anche di Milan e Real Madrid ha concesso un’intervista a La Repubblica per scandire obiettivi a medio-lungo termine.

LO SCUDETTO – “Avremmo dovuto avere qualche punto in più, ma il ritmo dei bianconeri è stato insostenibile. Hanno grandi risorse e il Napoli non ha vinto ancora finora solo per una questione economica. Il fatturato incide molto nel calcio moderno, quindi ci proveremo secondo il nostro modello. Vendere i pezzi pregiati? Non ne abbiamo bisogno, servono solo investimenti mirati per migliorare ancora. Noi non abbiamo uno stadio di proprietà come la Juve. È un aspetto che fa la differenza. Il presidente è pronto a farne uno nuovo, ma serve l’appoggio delle istituzioni e della città. Mi pare ci sia la volontà di migliorare il San Paolo, un aspetto molto positivo per crescere”

I PROSSIMI IMPEGNI – “L’Arsenal? Penso solo alla Roma per blindare il secondo posto. Con Ranieri ho un ottimo rapporto”.

2 Commenti

Comments are closed.