Mourinho: “Siamo superficiali, ci sono dei giocatori che hanno perso un’opportunità. Lo spareggio non è un dramma” (VIDEO)

Teresa Tonazzi
01/12/2023 - 7:40

Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso José Mourinho in occasione di Servette-Roma, match valido per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League.

Getty Images
Mourinho: “Siamo superficiali, ci sono dei giocatori che hanno perso un’opportunità. Lo spareggio non è un dramma” (VIDEO)

SERVETTE ROMA INTERVISTA – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso José Mourinho in occasione di Servette-Roma, match valido per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU FACEBOOK!

Le parole di Mourinho

A Roma TV +

“Che partita è stata? Difficile, sia per il campo sia per l’atteggiamento dell’avversario e noi l’abbiamo complicata ancora più di quel che era. Succede spesso vincere al primo tempo e iniziare la ripresa con un atteggiamento diverso. L’avversario fa gol e dopo tu hai sempre una reazione, perché quella c’è sempre, però non sempre arriva la rete che ti regala i tre punti. Ci sono delle volte in cui non riesci a farlo. Finire secondi non è un dramma, ma è una difficoltà. Guardando da un’altra prospettiva, è anche bello perché giochi un’eliminatoria, con la seconda partita all’Olimpico, contro una squadra forte che arriva dalla Champions. Un altro evento europeo importante in casa, non lo vedo come un dramma. È più drammatico vedere gente che non coglie le opportunità, chi va in panchina e in questo tipo di partite entra senza la concentrazione giusta. Questo è il vero dramma. Abbiamo già giocato contro una squadra forte alle eliminatorie a febbraio, lo abbiamo già fatto l’anno scorso e due anni fa. Non è stato un dramma. Le squadre che arrivano dalla Champions e trovano la Roma nel sorteggio non saranno contenti dell’accoppiamento”

Adesso si pensa a recuperare energie contro il Sassuolo
“Ovviamente. Questa partita è stata dura, esigente e con il freddo. Non abbiamo mai giocato in un campo così da anni, ha un impatto muscolare completamente diverso. È così, già lo sappiamo. Sono tutti match che abbiamo giocato fuori con la trasferta di campionato due giorni dopo. Vediamo se per i play-off di febbraio abbiamo lo stesso regalo”

A Sky Sport nel post partita

C’è rammarico per le occasioni mancate?
“Le occasioni sono state importanti, però è importante anche l’inizio del secondo tempo, un problema che abbiamo spesso. Peccato che non avete una telecamera nello spogliatoio perché io nell’intervallo martello sempre i ragazzi su questa cosa. È logico che ad inizio ripresa gli avversari alzano il ritmo. Noi siamo superficiali nel modo di interpretare questi momenti della partita. Ci sono giocatori che una volta in più hanno perso un’opportunità. Qui fuori casa anche quelli che vanno in panchina entrano con un atteggiamento sbagliato. Non penso sia un dramma giocare il playoff. È difficile ma è anche una motivazione. Non voglio fare un dramma per questo secondo posto, ma è più un dramma l’opportunità persa da qualche giocatore e un atteggiamento che si ripete spesso ad inizio secondo tempo”

Manca una crescita a livello di mentalità?
“Io ho giocato 150 partite di Champions che sono più importanti di queste e la mia motivazione è altissima. Qui sembra che c’è gente che non ha una grande storia in Europa e gioca queste partite in modo superficiale. E poi ci sono quelli che sono sempre lì e sono sempre gli stessi con 90 minuti di concentrazione. Purtroppo però c’è anche gente superficiale”

Quando Cristante gioca in difesa la squadra perde stabilità?
“Certo che si. Però c’è solo un Cristante purtroppo. Se fossero 3 o 4 giocherebbero tutti. È un grande esempio per tutti, gioca con una concentrazione altissima senza nessun tipo di superficialità. Anche Paredes ha fatto una partita molto seria, con ordine e possesso per la squadra. È un campione del mondo, uno che arriva da partite di questo livello e gioca senza superficialità. Dopo c’è gente che si sente comoda in questa superficialità e dopo si vede nei risultati”

Qualche giocatore ‘pagherà’ questa cosa?
“Qui non può pagare nessuno. Quello può farlo Guardiola, che se non è contento di un giocatore ne arriva un altro senza problemi. Da noi questo non si può fare. Da noi l’allenatore deve continuare a martellare, lavorare ogni giorno per prendere il meglio da questi giocatori. Siamo un gruppo fantastico con gente seria e che ama la Roma, però alcuni sono in una zona di conforto hanno bisogno di qualcuno che metta questa mentalità nella squadra. Ovviamente potevamo vincere anche con queste cose che non mi sono piaciute”

Quanto sono importanti questi giocatori che possono dare l’esempio agli altri?
“Noi abbiamo questo tipo di gente, però abbiamo anche gente con superficialità e poca responsabilità. Hanno perso un po’ la voce. Se qualcuno bussa alle porte del mio ufficio e mi dice che vuole giocare di più, io gli dico che possono giocare quando gli altri sono morti. La gente che mi risponde è sempre la stessa.”

Vedi tutti i commenti (19)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

    1. Torna pure da un infortunio, con un risultato più comodo non sarebbe proprio entrate, e invece Mou è stato costretto a giocare il tutto per tutto.
      Con questa intervista io credo e spero si riferisca a Celik e Aour che oggi sono stati impalpabili se non proprio deleteri

      1. Ma voglismo parlare dell’ errore di Svilar sul goal????Vogliamo dire che Dybala ultimamente ne fa u a fatat bene e 100 fatte male? vogliamo dire che manca un centrocampista che imposti il gioco???

  1. Questa squadra è una offesa alla città di Roma. Questi signori non possono permetterselo, non si può andare in giro per l Europa e offrire spettacoli come questo. Mi sento tradito nell’ amore che provo per questi colori.

  2. Saprà meglio Mou di me, ma io non vedo giocatori continui ad un buon livello, vedevo Smalling ma non c’è più.

    Chi gioca meno è dello stesso livello di titolari che sono giocatori medi. Spinazzola e Pellegrini possono fare buone partite ma per una buona ne fanno dieci anonime o negative.

    Dybala gioca pochi minuti e poche partite e lo stesso Lukaku non è continuo e lo ha dimostrato in tutta la carriera.

    Si, alcuni non giocano quasi mai nemmeno da sette ma di chi parla? Celik? Kristensen?

    Purtroppo giocatori discontinui sono stati considerati pilastri, e hanno contratti onerosi e lunghi, non sono leader e i risultati sono questi da 4-5 anni. Nonostante un grande allenatore che però ha sbagliato le valutazioni nel comporre la squadra e nello scegliere i leader.

    1. che commento del…… Ma tu lo sai le vagonate di milioni che “l’americano” continua a mettere nella ASR? accendere il cervello ed informarsi prima di parlare……

  3. Ha ragione Mourinho. sono anni che la Roma scende in campo, specialmente ad inizio dei 2 tempi, e prende dei gol idioti per un atteggiamento che superficiale e stupido, è dire poco. Non imparano mai e questa mancanza di personalità, in trasferta specialmente, è veramente irritante.
    Quanto vorrei vedere “aria nuova” in campo…..

  4. Allora Pellegrini viene da un infortunio, è alto 1.88 e lo sappiamo ha bisogno di tempo e continuità per entrare in forma. Però quando non è in forma di certo non si risparmia almeno nel lavoro di interdizione. Io sono orgoglioso della ASRoma e certo non è una squadra che fa figuracce in Europa visto che ha fatto due finali europee in due anni. L’americano di soldi ne ha messi tantissimi e ci vorrebbe più rispetto da parte di chi scrive qui: io mi vergogno di questi pseudo tifosi non certo di questa squadra.

    1. Sono assolutamente d’accordo con te! Ma che razza di tifosi ci sono nella Roma? Sempre a buttare mxxxa su tutto, allenatore, proprietà, … ma cosa si aspettano, di vincere ogni anno il campionato e la champions? Siete ridicoli (quasi) tutti!
      Ma l’hanno capito che 3 anni fa stavamo per fallire? Non capisco questa situazione… forse sono più seri i tifosi della Lazio, non vedo da parte loro tutto questo casino che facciamo noi…

  5. Prestazione orrenda. Evidentemente Dybala e Lukaku oltre a Cristante che lo specialone assicura essere fortissimo (dice che ne vorrebbe 4 in campo, per me anche uno è troppo) non sono sufficienti a superare il fortissimo Servette, né a vincere questo tiratissimo girone di Europa League (troppo forte lo Slavia Praga). Io non conto una mazza, ma a zappare la terra manderei tanto lo specialone da 7,5 mln. X anno quanto questi ectoplasmi spacciati per giocatori di calcio.

  6. Questa squadra non vuole vincere, gioca sempre con il freno a mano tirato, non osa, non corre, non si impegna a parte pochissimi. Sembra lo facciano apposta e sarebbe anche meglio, perché se invece fosse incapacità non ci sarebbe speranza. Ma tant’è. Non meritiamo come tifosi partite così male interpretate.

  7. Sempre colpa di qualcuno, oggi è il turno dell’atteggiamento lui non sbaglia mai.
    L’Europa league finisce qui.
    Frikden mandalo via

  8. Ma del nostro centrocampo, ne parla mai nessuno????? Bove è uno dei pochi che corre e contrasta… Gli altri, mi chiedo da anni, dove sono. In più ieri Cristante, stava dietro e si è visto… Anche perché il gol è su un suo errore ma, siccome la coperta è sempre troppo corta, succede. Quell’atteggiamento pigro e idiota con cui, come spesso succede, rientrano in campo, porta sempre, immancabilmente a prendere dei gol evitabilissimi. Poi sono costretti a rincorrere e mica ti dice sempre bene.
    Ieri Dybala ha sbagliato 3 occasioni…
    Mi sembrava la sua controfigura….
    Nei minuti prima di prendere gol, non hanno toccato palla, due passaggi di seguito nkn riuscivano a farli…
    Io penso che la testa conti molto e siccome alla Roma succede troppo spesso, specialmente in trasferta, bisognerà cambiare certi giocatori che hanno fatto il loro tempo. Visto che noi tifosi, non ne possiamo più…

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...