Mourinho: “Per Dybala aspettiamo, non sono ottimista. Le smentite della società? Ho un contratto fino al 30 giugno, darò tutto per la Roma”

Teresa Tonazzi
08/10/2023 - 20:42

Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso José Mourinho in occasione di Cagliari-Roma, match valido per l'8a giornata di Serie A.

Getty Images
Mourinho: “Per Dybala aspettiamo, non sono ottimista. Le smentite della società? Ho un contratto fino al 30 giugno, darò tutto per la Roma”

CAGLIARI ROMA INTERVISTA MOURINHO – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso José Mourinho in occasione di Cagliari-Roma, match valido per l’8a giornata di Serie A.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU INSTAGRAM!

Le parole di Mourinho

In conferenza stampa

Questa vittoria mette a tacere le voci sul suo conto?
“Voci? Io lavoro, faccio tutto quello che un allenatore deve fare, analizzare errori, sconfitte vittorie. Abbiamo preparato questa partita molto bene e in poco tempo. Ringrazio tutto il mio staff e ringrazio i ragazzi che sono venuti qua con un bell’atteggiamento, in una partita difficile e contro un grande allenatore”.

Che partita è stata?
“Difficile. Dopo il 2-0 abbiamo parlato dei centrocampisti ammoniti, se arriviamo nell’ultima mezz’ora con il 2-0 e tre centrocampisti ammoniti sarà dura. I ragazzi sono stati top. Grande qualità dopo il terzo e il quarto gol, poi è arrivata la stanchezza. Abbiamo gestito bene la partita, tre punti importanti. L’unica cosa negativa per me è l’infortunio di Paulo. Bravissimi i nostri tifosi che ci hanno supportato sempre. Ora possiamo guardare la classifica e sentire che ci avviciniamo dove dobbiamo stare”.

Come sta Dybala?
“Non ho parlato con i dottori. ho parlato solo con lui dopo la partita e non è ottimista. Vediamo domani, penso che conosca bene il suo corpo e che ha grande esperienza. E’ triste, ma vediamo domani”.

Il suo incontro con Ranieri.
“A inizio partita ho detto al mister che se avesse voluto tornare con noi nel nostro aereo sarebbe stato un piacere per me. Ovviamente ha un senso di professionalità, e lo farà nei prossimi giorni. E’ un signore che mi piace veramente tanto”.

Una vittoria che rafforza il legame del gruppo?
“Ho sempre detto che i giocatori cambiano, si parlava di costruzione di una famiglia, una bolla in cui ci siamo noi che lavoriamo. Vinciamo o perdiamo siamo insieme sempre. Tante volte quello succede che ci siano momenti difficili, o brutti risultati. L’empatia è stata molto importante, non siamo entrati nel panico, abbiamo analizzato la situazione. Non possiamo entrare all’Olimpico con paura o vergogna. I tifosi hanno aiutato sempre e i ragazzi lo hanno sentito. Questa era l’ultima prima della sosta, prima vittoria fuori casa in stagione, avevamo bisogno di punti. Un atteggiamento fantastico da parte di tutti. Sono orgoglioso dei ragazzi”

A Dazn nel post partita

C’è ottimismo su Dybala?
“Quando lui non è ottimista, io non sono ottimista. Dobbiamo aspettare domani per gli esami, ma io mi fido molto delle sensazioni del giocatore. Paulo non è ottimista. I dettagli sono per i medici, aspettiamo. Io ho solo fatto una domanda al giocatore”

Pensi che la Roma abbia fatto dei passi avanti a centrocampo?
“Abbiamo cercato un po più di solidità. Abbiamo perso tanto tempo ad analizzare la sconfitta con il Genoa. Noi non siamouna squadra super veloce ed intensa, tranne Renato. Abbiamo trovato un po’ più di equilibrio e non abbiamo sofferto in contropiede e in campo aperto. Con la palla quando c’è Paulo lui va un po’ più sulla destra e Pellegrini e Aouar a sinistra. Quando prendi tre gialli a centrocampo nel primo tempo è dura”

Che ambiente percepisce attorno a se?
“Io lavoro con i giocatori ogni giorni e con tutto lo staff. E’ come se fosse una bolla, viaggiamo insieme, magiamo insieme e tutto il resto. Abbiamo pensato che bisognava vincere partita dopo partita. Io poi vivo isolato, non ho tanta vita sociale e quindi non sento la gente parlare di queste cose. Non penso a nessun altro. Non sono una bambino e penso a quello che voglio per me. Siamo lì e non siamo lontanissimi dai posti che vogliamo. Adesso pessato che la gente va via in nazionale. Sicuro per diamo Paulo epr abbastanza tempo però vediamo se possiamo recuperare qualcuno. Oggi è stata dura ma abbiamo avuto grande spirito di squadra”

Come hai preso la smentita della società sulla questione esonero?
“Non so di cosa parli. Io ho un contratto fino al 30 giugno e so perfettamente quello che voglio, ovvero dare tutto quello che posso dare alla Roma. La società non ha nessun problema con me. Son qui per aiutare i ragazzi e la società a prendere i risultati che vogliono, perché questa è la nostra vita”

A Dazn nel prepartita

Su Ranieri
“E’ un signore. L’allenatore che ha fatto il più grande miracolo della storia della premier league. Ha vinto la ‘Special One’. Quando sei più giovane e in competizione puoi fare delle cose di cui ti penti. Con il tempo abbiamo imparato a conoscerci e lui è uno di qeulli che rispetto più di tutti nel calcio. E’ un amico anche se la distanza nel calcio non permette di avere rapporti stretti”

L’importanza delle ultime due vittorie
“Quando tu perdi una partita come quella con il Genoa è molto importante il modo in cui si reagisce. I giocatori hanno avuto il coraggio e la serenità di vincere queste due partite. C’è una partita difficilissima da giocare oggi ed è solo a questo che dobbiamo pensare”

Come è stato preparare questa partita considerando le voci che sono circolate ieri?
“Nessun problema. L’unico problema è il fatto che ci mancano giocatori importanti, ci mancano due difensori e due centrocampisti. Questa è la difficoltà di preparare la partita. Speriamo di poter recuperare qualcuno durante la sosta”

Vedi tutti i commenti (6)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. SEI UN GRANDE PERSONAGGIO, COMPLIMENTI MA DI CALCIO NE CAPISCII MENO DI ME !!
    VOLEVI TRE PELLEGRINI…HAI PRESO UNA PIPPA DI PORTIERE
    MENO MALE CHE IL SERVETTE E SERVITO A QUALCOSA A TIGLIERCI DAVANTI LORENZO IL MAGNIFICO INUTILE NESSUNO TI RIMPIANGERÀ

    1. A laziale cambia canale! Con Mou tutta la vita Roma è con te. Pellegrini è il nostro amato capitano, fuso d chi lo tocca!!

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...