Foto Tedeschi

JUVENTUS ROMA INTERVISTA MOURINHO – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso José Mourinho in occasione di Juventus-Roma, match valido per la 8a giornata di Serie A.

Mourinho a DAZN

L’anno scorso la Roma era più anonima, ora uscite sconfitti ma con un’ottima partita. Su cosa siete migliorati?
“Oggi io solo dico Grande Roma. Questa è l’unica cosa che posso dire. Ovviamente parliamo di una sconfitta e di 0 punti. Complimenti a tutti i miei sotto tutti gli aspetti. Complimenti ai medici che hanno fatto tutto per recuperare i giocatori, ai calciatori che hanno lavorato anche in piccoli gruppi per fare un grande gioco. Grande fiducia e coraggio, ovviamente è una sconfitta e rimane tale ma se guardo al progetto e alla natura dello stesso è andata bene. Posso sbagliare o avere un opinione diversa ma chi meritava di vincere ha perso. Questo è calcio.”

Cosa pensa dell’occasione del rigore e dei 3 minuti di recupero?
“I 3 minuti è una cosa ovvia che riguarda un’intenzione. Non ho visto neanche quando voi parlavate del rigore, voglio isolarmi dall’episodio e concentrarmi sulla mia squadra e quello che ha fatto. Spero che tutte le parole che noi abbiamo sentito da parte di Juventus nello spogliatoio spero che qualcuno lo dica pubblicamente. Ho vinto quando non meritavo e ho perso quando meritavo di vincere. Questa partita fa capire la nostra direzione. Una sconfitta è una sconfitta. Spero che qualcuno della Juve dica pubblicamente quanto hanno detto negli spogliatoi.”

Cosa è successo tra Abraham e Veretout?
“Lì Abraham è un ragazzo coraggioso e pieno di fiducia. Anche lui è stato nell’azione del rigore e qualche minuto prima ha avuto un’occasione. Aveva grande fiducia e voleva calciare. Noi abbiamo una lista e il primo è Veretout. In quel momento se uno vuole tirare è Jordan che decide. Per me non è un problema, grande partita di tutti e due. L’ho detto ai calciatori prima della partita: è la seconda volta che prendo una squadra non favorita nei big match. Quando vai a casa da questa partita devi avere la consapevolezza di saper giocare. Abbiamo montato una struttura per giocare alto con controllo del loro contropiede con Chiesa e Cuadrado. Abbiamo controllato questo e trovato il gioco. Quando hai contro due professori insieme (Chiellini e Bonucci) non è facile ma abbiamo fatto cose più che sufficienti almeno per pareggiare. Ho detto ai miei nell’intervallo che o vincevamo o perdevamo ma non si pareggiava. Abbiamo giocato abbastanza bene, complimenti a tutti i miei, per me grande Roma. Il risultato… Secondo me grande, sono contento per il gioco”

Secondo te, Abraham ha imparato già tutto del nostro calcio o deve ancora crescere?
“Secondo me il nostro campionato è diverso dal suo. Deve migliorare dal punto di vista difensivo perchè quello che noi vogliamo fare è diverso. Noi abbiamo diverse cose tattiche, difendiamo con 4-4-2 e lui e Pellegrini devono avere tempo per capire gli spazi. In Inghilterra il 9 rimane alto, lui ha la possibilità di andare in profondità. Lui sta imparando la nostra difesa in blocco. Lui è un bravo ragazzo, come i giovani è emozionale, ma noi siamo felici di avere tutti i ragazzi che devono crescere per un livello di una squadra come la nostra. Ciao Francesco, ciao ragazzi”.

Mourinho in conferenza stampa

La prova della Roma e quella dell’arbitro?
“Sull’arbitro non voglio giudicare, mi voglio concentrare sulla squadra. CI sono tante cose positive da poter stare qui tanto tempo, abbiamo fatto una grande partita e un gran lavoro prima della gara, staff medico compreso. Unica cos negativa è il risultato, abbiamo perso e questo è il pragmatismo dei numeri. Sono in un progetto diverso ed è molto importante capire il percorso della squadra, tattico e mentale. Oggi grande Roma e risultato che non meritavamo”.

Un commento sul dibattito fra Abraham e Veretout sul rigore? I cori contro di lei?
“Abbiamo definito le gerarchie, Jordan è il primo e Tammy è il terzo. Lui in quel momento pensava di essere invincibile e vuole tirarlo. C’è una definizione chiara, Szczesny ha parato. Si è innervosito Veretout? Può essere, ma io voglio giocatori che si nascondono. Sono contento che il calcio è tornato a essere calcio, è tutto questo il calcio. Gli insulti? Magari mi trovano per strada e vogliono una foto. Dentro lo stadio non è un problema”.

Sulle parole di Orsato del vantaggio post rigore? Oggi come mai pochi cambi?
“Il quarto arbitro mi ha detto che sul rigore non c’è vantaggio. Una sorpresa sono stati anche i tre minuti di recupero. I cambi? È difficile cambiare quando una squadra gioca bene, abbiamo giocato secondo le nostre potenzialità ed è difficile giocare con loro con un blocco così basso dietro. Oggi abbiamo giocato con questa linea di quattro dove Karsdorp è stato in dubbio fino all’ultimo e in panchina avevamo solo Reynolds, Kumbulla e Calafiori…”.

Mourinho ai canali ufficiali della Roma

Se andiamo sul pragmatismo la crudeltà del risultato è questa, abbiamo perso, 0 punti. Ma se abbiamo la capacità di guardare quello che stiamo costruendo al livello di filosofia di gioco, mentalità di squadra e coraggio, possiamo solo essere contenti. E’ difficile dire ‘felici’ dopo la sconfitta, ma magari orgogliosi di quello che stiamo facendo e sulla costruzione di questa squadra sicuramente. Per me una grande Roma.

La prestazione di questa sera può dare consapevolezza?
Penso che non cambi niente, giochiamo la prossima con il Napoli che finora ha solo vinto e non cambia niente. Sappiamo dove vogliamo andare. Se veniamo qui e giochiamo alla pari della Juve per non dire che abbiamo dominato tutta la partita, non vedo motivo per non fare lo stesso con il Napoli.

Applausi dai tifosi anche stasera, significa che il percorso è chiaro
La gente ovviamente è triste, vuole vincere. E noi siamo i primi a voler vincere. Però come dico qualche volta vinci e sei felice ma senti che le cose non si stanno costruendo in modo solido. Altre volte perdi ma senti che c’è sostanza, che c’è una base di lavoro a tutti i livelli. Anche nel modo di lavorare a Trigoria, del dipartimento medico, dei preparatori atletici, come si recuperano i giocatori che hanno problemi fisici, sacrificio… C’è gente che dorme a Trigoria per stare lì più tempo e fare del proprio meglio. Esiste qualcosa di forte dietro questa performance, è dura però spiegare che questa prestazione ha portato all’1-0 per loro…

31 Commenti

  1. Mi spiace : NO. La che meritava di perdere, ha perso. Non si gioca così contro la peggior Juventus degli ultimi anni e soprattutto non si tira un rigore da dilettante contro uno come Szczesny (anche se non è in gran forma in questo momento). Ho contato solo tre (3) tiri nello specchio della porta (oltre al gol annullato ad Abraham) in 90′. Un po’ poco per reclamare una vittoria anche se la Juventus non ha fatto molto di più.

  2. Ma come.fai a giocare 90.minuti con cr istante in serie a neanche il cagliari lo mette titolare….non li avessi i giocatori sei peggio di Zorro!

  3. Giochiamo male. La Juve non è la solita Juve e comunque abbiamo fatto poco o niente a parte sterile possesso.
    Non è possibile giocare con due centrali come Mancini e Ibanez e Karsdorp e Vina a fare le diagonali.
    La Juve ha messo 2 palle in mezzo e hanno segnato un gol e Keane se n’è divorato un altro.
    Il prossimo anno Europa League se ci dice bene.

  4. Mou comincia a cercare delle magre consolazioni: abbiamo giocato bene, meritavamo di più, ma 0 punti, tra Lazio e Juve … Domenica c’è il Napoli, probabilmente senza Zaniolo. Ripeto, il centrocampo non è abbastanza robusto per affrontare squadre di livello. Poi, la battuta sui terzini che aveva in panchina: sgradevole.

  5. Salvo il primo quarto d’ora , Zaniolo e Abraham, poi nulla, in 80 minuti creata un’occasione e mezza. Il gol conferma la modestia dei nostri difensori. Pellegrini impalpabile, Mikhitaryan nullo (da inizio stagione), Cristante fa tenerezza, senza 2/3 innesti se arrivi 5 è grasso che cola, più probabile 6/7 posto. Un sacco di palloni buttati a caso…Hai la fortuna/capacità di aver pizzicato un trascinatore come Abraham e non riesci a dargli mezzo pallone giocabile. Boh!

  6. Un altro scontro diretto perso, una squadra che gioca palla lunga e speriamo succeda qualcosa e una difesa scandalosa che prende gol su un cross da quaranta metri. Però quest’anno nessuna contestazione perchè in panchina c’è il professore che corre verso la sud e quindi va tutto bene

  7. A questo punto devo ricredermi anche su Fonseca. Non ci siamo proprio. I limiti sono oggettivi e sotto gli occhi di tutti. Ormai anche questo campionato è andato. Meglio dedicarsi anima e cuore alla CL dove c’è qualche possibilità di ben figurare.
    Mi rendo conto che gestire una società di serie A non è uno scherzo a livello finanziario la prossima estate si punti su un centrale di difesa di spessore internazionale e su un centrocampista centrale top. Mano Xaka e Zaccaria. Qui serve Goretza o Kroos. Roba del genere. Altrimenti si lotterà sempre con Sampdoria e Fiorentina.

  8. Abbiamo 3 centravanti che dopo tre quarti di campionato hanno fatto 2 gol in totale:
    2 Abraham che gioca sempre e non segna mai
    0 Shomuroudov che gioca qualche spezzone e non segna mai nemmeno lui
    0 Borja che non gioca mai
    Nessuna squadra fra le prime 7-8 ha questi numeri pessimi là davanti
    Secondo me è un grosso problema questo: tanto gioco, tante occasioni e nessuno che la mette dentro

  9. 1) Smalling e Kumbulla nettamente superiori a Mancini e Ibanez
    2) con il centrocampo a 2 sei sempre in inferiorità
    3) Cristante e Veretout non costruiscono l’azione : sono buoni mediani ma non registi
    4) Darboe, Diawara e Villar in fase di costruzione superiori ad entrambi
    5) inutile e patetico giocare con 5 attaccanti se i palloni non arrivano dal centrocampo
    6) i cambi vanno fatti in tempo utile . questo signore non legge le partite.
    Insomma : ottimo per caricare la squadra e farle dare il fritto , ma io dico che quando sei in svantaggio (Lazie-Juve) è pure normale

    Io la vedo cosi

  10. Grande Roma: proprio no !; con questa Juve , ina grande squadra avrebbe almeno pareggiato… I due punti “rubati” nella partita con il Sassuolo, li abbiamo belli che persi tra Lazio e Juve! Spero che Mou si renda conto che questa Roma non può giocare con due centrocampisti e mezzo contro le grandi. Per la Conference L., necessario ampio turn-over (far riposare:Karsdorp, Mancini, Cristante; Veretout, Pellegrini ed Abraham), altrimenti con il Napoli saranno dolori !

  11. Orgoglioso della Roma. Non ho mai visto giocare così bene nello Stadio della Juve. Li abbiamo schiacciati. È mancato solo il gol, grazie anche ad Orsato e ai 3 minuti di recupero. Ridicoli…. Chi dice che non è cambiato niente si sbaglia di grosso. Di solito queste partite le perdevamo 3 a 0.

  12. Il potenziale della squadra è uguale alla stagione precedente quindi risultati simili più il valore aggiunto di Mourinho, non più di 10 punti secondo me, bastano?

  13. Sono d’accordo con Mou la squadra ha tenuto il gioco per tutta la partita. La juve ha fatto un gol di carambola e poi l’azione della rovesciata. Niente altro. Chi parla di difesa scarsa, mi deve spiegare perchè, visto che una squadra che ci è finita sopra di tanto lo scorso anno e giocando in casa, non è riuscita a fare un contropiede che uno, e con i due che aveva li davanti vorrà dire qualocosa. E se non è merito della Roma allora cos’è? La ROma il gol l’aveva fatto, solo Orsato poteva fischiare un secondo prima che la palla entrasse. E non fatevi ingannare dalla mano di Miki, chi dice che è involontario è in mala fede. Quello che mi sono chiesto dopo la parata di Coso, è come avesse fatto un trentottenne ad arrivare per primo sulla palla. La risposta non ce l’ha fornita DAZN ma i social con il fermo immagine. Chiellini è nettamente dentro l’area, ergo il rigore andava ripetuto.

    • Le balle di tutti gl’anni in ogni partita che conta.Il vaso è colmo.Crescete nel cervello e nella realtà.Più che della squadra è deficit della società.

  14. Prendiamo gol con una carambola tra due capocce, esce Zaniolo, Orsato non applica il vantaggio, Veretout non sbagliava un rigore dal 29 aprile 2019: sicuramente non ci dice bene e questo va tenuto presente.
    E’ anche vero, di contro, che abbiamo dominato il secondo tempo facendo un solo tiro in porta degno di questo nome (Veretout a giro) e questo non va bene.
    La Roma ieri è stata squadra, i complimenti per aver giocato una buona partita fanno piacere ma torni a casa con zero punti, speriamo che Mourinho insegni anche un po’ di sano cinismo nell’immediato futuro.
    Forza Roma

  15. PECORONE … VAI A NEWCASTLE …

    SENZA I MILIONI DI MORATTI … SENZA LE INTERCETTAZIONI DI PROVERA … SENZA I CAMPIONI IN SQUADRA …. NON SEI NEMMENO IN GRADO DI CAMBIARE MODULO O INSEGNARE SCHEMI DI GIOCO ….

    COI SOLDI RISPARMIATI DEL TUO INUTILE INGAGGOI PO’ ESSE CHE I TIRCHIACCIOI RIESCONO A METTE ASSIEME DUE SPICCI PER UN CENTROCAMPISTA E UN DIFENSORE DECENTE …

  16. La Roma ha giocato meglio, meritava il pareggio ma gli episodi l’hanno penalizzata. Non sto nemmeno a discutere la diatriba del rigore. Il rigore lo devi mettere dentro, punto. Penalizzata dall’arbitraggio ma anche da se stessa.
    La difesa. Si ok, gol da polli ma poi ? Abbiamo sofferto ? Non mi pare. Ricordo un tiro da lontano a fil di palo e la rovesciata.
    E quindi? Una buona partita, non eccelsa, di una squadra che può ambire al 4o posto magari con uno/due innesti a gennaio (+ Spina).
    Certo se iniziano le geremiadi anche per una partita difficile, su un campo difficile, con una Juve in ripresa, dove meritavamo sicuramente il pareggio, con i soliti noti che sgranano il rosario del quinto, sesto, settimo, ultimo posto, allora quelle collocazioni ce le meritiamo davvero…
    Forza Roma sempre!

  17. I confronti con i punti che avevamo con Fonseca non reggono, avevi Dzeko che comunque è meglio di Abraham al momento, avevi Spinazzola che seminava scompiglio ad ogni avanzata sulla sinistra ecc La squadra ha dimostrato carattere, Chiellini ha dimostrato di essere il solito furbone ed entra in area con grande anticipo così evita eventuale tap in di Mancini. Non abbiamo subìto scorribande da due velocisti come Chiesa e Cuadrado, tenendo a bada eventuali contropiedi e restando sempre in partita senza scioglierci. Chi dice che con Fonseca abbiamo pareggiato 2-2 si ricordi che l’anno scorso c’era Pirlo in panchina, ora la Juve è tornata ad essere quella di Allegri già da qualche partita, una squadra che segnargli un gol è un impresa per tutti, che vince 1-0 col Chelsea, può bastare come disamina. Resta il fatto che la rosa è carente, il centrocampo è un colabrodo e non avevi Zaniolo, Spinazzola , Dzeko, loro hanno fatto un gol di carambola e noi sbagliato un rigore

Comments are closed.