Mourinho: “Ho raggiunto due finali europee con la Roma e sono orgoglioso” (VIDEO)

Giacomo Emanuele Di Giulio
26/03/2024 - 22:14

Lo Special One torna a parlare del suo passato alla Roma e dei suoi risultati

Romanews.eu
Mourinho: “Ho raggiunto due finali europee con la Roma e sono orgoglioso” (VIDEO)

MOURINHO ROMA FUTURO – Torna a parlare José Mourinho. Lo Special One, esonerato dalla Roma lo scorso 16 gennaio, ha raccontato anche la sua avventura in giallorosso al canale YouTube dell’esperto di mercato Fabrizio Romano. Ecco uno stralcio delle sue parole.

Le parole di Mourinho sulla Roma e sul suo futuro

Sei pronto per una nuova avventura?
“Sono pronto, voglio ricominciare. A volte quando la tua avventura in un club finisce hai bisogno di riposare e pensare, ma in questo caso già il giorno dopo che sono andato via dalla Roma ero pronto per ripartire. Mi sento bene, amo il lavoro e sono veramente pronto, ma non voglio fare la scelta sbagliata, non posso accettare un incarico solo per la passione o perché mi sento pronto. Devo essere paziente, siamo a marzo e di solito è difficile che accada qualcosa in questo mese, quindi il mio obiettivo è riniziare in estate”.

Sei l’unico allenatore ad aver disputato due finali europee negli ultimi due anni: che sensazioni hai?
“La prima sensazione è che sembra come se non sia accaduto, perché quando le persone parlano di me si concentrano soprattutto su quanto accaduto nel passato. Ci sono tanti bravi allenatori in Europa e di solito i migliori allenano le squadre che hanno più possibilità di raggiungere una finale. Negli ultimi anni sono arrivato 3 volte in finale, una con il Manchester United e due con la Roma. Se ci concentriamo sul recente passato sono quindi l’unico ad aver raggiunto due finali europee. Sono orgoglioso perché ho raggiunto questi traguardi con una squadra che non ha una storia vincente in Europa, quindi è un qualcosa di speciale. In questa stagione non giocherò una finale, ma spero che l’anno prossimo possa dire ‘Sono stato l’unico ad aver raggiunto tre finali europee negli ultimi 4 anni”.

Tutti i tifosi dei club in cui hai allenato ti amano ancora: cosa provi?
“La miglior cosa nel calcio sono i tifosi, perché i tifosi non fanno i soldi con il calcio, ma spendono soldi per il calcio, soldi che servono per la famiglia e fanno tanti sacrifici per la passione per il calcio. I tifosi possono non amare i giocatori, non amare l’allenatore per qualsiasi motivo, nel mio caso ho avuto la fortuna di ottenere dei risultati in modo che i tifosi abbiano di me un buon ricordo. Ho dato tutto, per la mia personalità sono sempre stato più di un semplice allenatore, in alcuni club devi essere l’allenatore, il direttore sportivo, il direttore della comunicazione, l’immagine che difende il club e i tifosi. I tifosi lo capiscono, ma allo stesso tempo a un allenatore non piace, perché io voglio essere un allenatore. Lo scenario ideale è quando un club ha una struttura che permette all’allenatore di essere semplicemente l’allenatore. All’Inter sono stato l’allenatore, anche al Real Madrid, nella prima esperienza con il Chelsea e al Porto, mentre in altri club non sono stato solamente l’allenatore e questo è veramente difficile per un allenatore. In ogni club in cui sono arrivato ho indossato la maglietta della squadra e lottato per essa”. 

Hai rifiutato il Portogallo e l’Arabia Saudita: queste due mete sono ancora nei tuoi pensieri in vista del futuro?
“Il Portogallo mi ha chiamato due volte, una volta fu ai tempi del Real Madrid e in quel caso avrei dovuto rivestire il doppio ruolo, ma Florentino Perez mi disse che non sarebbe stato possibile. La seconda volta, invece, è stata con la Roma. Se mi sono pentito dato che pochi mesi dopo la Roma mi ha esonerato? No, non mi sono pentito. Se allenare una nazionale in futuro sarà un mio obiettivo? Non sono sicuro, se si tratta di allenarla in vista di una competizione importante come il Mondiale o l’Europeo ti direi di sì, ma aspettare due anni prima di disputare quelle competizioni… Non saprei, forse un giorno accetterò ma non sono sicuro che mi divertirei. L’Arabia Saudita? Cristiano Ronaldo ha aperto le porte a quel mondo in termini calcistici. Quando mi arrivò l’offerta si trattò di una proposta economica molto importante, ma rifiutati perché per me era più importante la Roma e il calcio europeo. In futuro mai dire mai, ma in questo momento non firmerò nessun contratto perché prima devo prendere la decisione migliore”.

Vedi tutti i commenti (21)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. “La miglior cosa nel calcio sono i tifosi, perché i tifosi non fanno i soldi con il calcio, ma spendono soldi per il calcio, soldi che servono per la famiglia e fanno tanti sacrifici per la passione per il calcio” 👏👏
    Grande Mr, grazie di tutto!

    1. ETTECREDO … T’HANNO PAGATO 29 PIPPI DE STIPENDIO IN 3 ANNI …. PER DUE SETTIMI POSTI, 4 DERBY PERSI E UN GIOCO DA VOMITO …

      1. A pagarlo non sono stati i tifosi, ma un datore di lavoro che l’ha scelto personalmente, l’ha portato in aereo a Roma e non aveva certo pistole puntate alla tempia, al momento di metterlo sotto contratto!
        Solo chi, come te, è tifoso solo delle proprie opinioni e evidentemente molto meno della Roma, può lamentarsi dei piazzamenti ottenuti in campionato, in stagioni nelle quali la Roma abbia conquistato 2 trofei (dei quali ahimè solo uno resterà negli annali)!

  2. Mister è stato un privilegio ed un onore averti qui. Grazie per le due finali e per tutto quello che hai fatto per noi e per la Roma. Se solo avessi avuto una società all’altezza chissà di cosa staremmo parlando ora

  3. Io non posso che amarlo Mou però non potrò mai perdonargli di aver convinto la stragrande maggioranza che la squadra fosse scarsa, gli credevo ciecamente, abbassare l’autostima dei giocatori ripetendo questa cosa continuamente. De Rossi in un mesetto ha ribaltato tutto. Lacune in varie zone del campo sappiamo tutti che le abbiamo Mou ci aveva fatto diventare un accozzaglia di brocchi, senza carattere. Grazie per la Conference, grazie per Europa League perché sul campo l’abbiamo vinta, solo quella m…a di Taylor ce l’ha rubata e so che con un altro allenatore non l’avremmo vinte. Ma le tue colpe per il resto dei risultati ci sono tutte e sono tutte tue, in ogni caso ti ameremo sempre

  4. Caro Mister solo tu sei stato in grado di riportare dentro di me il classico sogno di poter lottare per qualcosa, di poter vedere qualche grande giocatore vestire di nuovo la maglia della Roma. Hai portato i risultati e oltre i risultati. Là società indecentemente ti ha cacciato via. 
    Sempre nel mio cuore. Sempre forza Roma . 

  5. L unica cosa che hai saputo fare buttare fango sui giocatori società e la Roma .. DDR ti sta umiliando con i risultati

    1. Prima o poi persino tu capirai che i giocatori, della dignità dei quali tanto ti preoccupi 🧐, sono stati i soli e veri responsabili dei pessimi risultati di questa prima parte di stagione.
      E sai cos’è che lo conferma oltre ogni ragionevole dubbio?
      Proprio il rendimento che in molti tra loro stanno avendo con DDR!
      Da cadaveri a fenomeni; da infortunati cronici a guizzanti atleti; da malati immaginari a stakanovisti degli allenamenti…
      Ma come puoi davvero pensare che il problema fosse Mourinho?

      1. Infatti strano pensare che un allenatore che quando non vince da la colpa a tutto e tutti (gli altri) e quando vince si prende i meriti possa essere la causa di problemi

  6. Un grande allenatore, perché altrimenti non avrebbe vinto tutto quello che ha vinto.
    Ma è evidente, che non è adatto ad allenare il medio cabottaggio

  7. Ha messo in campo la Roma sempre per esprimere lo stesso gioco,sia in campionato che nelle coppe,pertanto con gli stessi giocatori si è vinto la coppa e si è stati umiliati in campionato in coppa italia e persino durante le coppe.Dove è il suo merito?cosa ha fatto di diverso durante le coppe che qualificano la sua capacità di allenatore che ha permesso la vittoria?Se non segna Zaniolo da lui non certo stimolato come finiva il torneo dei settimi?

  8. Un genio proprio, quando vince (le due finali) e’ merito suo, quando arriva sesto in campionato senza gioco o e’ eliminato dalla Cremonese in Coppa Italia e’ colpa della squadra che e’ scarsa…fantastico, che paravento, dovrebbe stare nel parlamento italiano sarebbe perfetto…

      1. A Pippo Franco laziale torna a Formello con la tua gente sbiadita e con le vedove di Mou!.Da tifoso romanista fino al midollo non sono mai caduto nei suoi tranelli, il millantatore di Setubal e’ stato smentito dai fatti, DDR il “normal one” ha riportato entusiasmo e serenita’ e dato un gioco alla squadra facendo cose semplici, valorizzando molti giocatori che a dire del portoghese erano scarsi…di cosa vogliamo parlare. FORZA ROMA!!

      2. Pippo ti hanno esonerato il tuo mou e ti girano, speriamo che trovi una squadra presto così puoi tornare a seguirlo

    1. Peppì , ma tu no … preferisci festeggiare un trofeo al circo Massimo oppure festeggiare il 4 posto al circo Massimo ? Meditate gente meditate 

      1. Elconduccio scriveva sempre meditate gente meditate ….. già era poco originale lui , ma se anche il clone ripete sempre le stesse cose non ti rimane che batterti le mani da solo. A no già fatto ieri !!!

  9. Premesso che come personaggio mi piace e sicuramente non gli si puó rimproverare mancanza di passione e di romanismo, va anche detto che si é vinto una coppa che probabilmente avrebbe vinto pure Fonseca. Non scordiamoci che il Tottenham fu escluso dalla competizione e quella Roma non so se avrebbe avuto la meglio contro i londinesi di Conte. La finale di Europa League é stato un mezzo miracolo calcistico purtroppo non concretizzato per colpa di Taylor ma siamo stati anche molto fortunati nei sorteggi; avrá anche avuto meriti per averci portato in 2 finali europee, ma sinceramente considerando anche le continue polemiche e le tensioni che creava dentro e fuori dal campo, mi tengo molto piú volentieri DDR.

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...