Mourinho furibondo nel post partita: la Lega e Maresca i suoi due obiettivi

Giacomo Emanuele Di Giulio
30/10/2023 - 9:38

Lo Special One alla fine del match contro l'Inter ha attaccato la Lega Calcio e l'arbitro Maresca per alcune decisioni sul campo

Getty Images
Mourinho furibondo nel post partita: la Lega e Maresca i suoi due obiettivi

INTER ROMA MOURINHO – Il terzo ritorno per Josè Mourinho in campionato a San Siro non è andato come sperava. La sua Roma ha perso per 1-0 contro l’Inter per il gol di Thuram dopo aver tenuto botta per 81 minuti. Lo Special One a fine partita ha parlato ed ha attaccato anche la Lega per la creazione del calendario.

Il tecnico ha polemizzato anche sulla gestione arbitrale del match

Una partita vista lontano dalla panchina per un’espulsione che grida ancora vendetta contro il Monza. Questo è quello che pensa Josè Mourinho, come scrive il Corriere dello Sport, che a fine partita ha attaccato la Lega Calcio per aver giocato di domenica e non di lunedì come le altre due italiane del “giovedì”. Un concetto espresso anche da Tiago Pinto nel pre-partita. Lo Special One, però, se l’è presa anche con la direzione di gara di Maresca e per la gestione dei cartellini gialli. Il tecnico, che nel secondo tempo ha assistito al match dal pullman insieme al fidato Nuno Santos, anche lui squalificato, ha anche in modo sarcastico ha domandato: “Avete un fischietto anche per me?”. Una frase di disappunto per come l’indicazione della Questura sia finita con un nulla di fatto. Insomma, per Josè Mourinho, una serata da dimenticare.

Vedi tutti i commenti (8)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Josè è sempre molto preciso nel descrivere lo svolgimento dei fatti. Si vedeva lontano un miglio che oltre a tutti i problemi delle assenze (Togliete Lautaro Chalanoglou Barella Acerbi e Bastoni, e dateci i nostri assenti, e vediamo che succede) e dei due giorni di riposo in più, c’era un soggetto antiromanista in campo che a descrivere i suoi misfatti contro di noi non basta un libro. Chi lo aveva mandato? caro Josè hai dimenticato di dire che al 20° questo quì è andato minaccioso verso Rui Patricio che stava rinviando perché secondo lui perdeva tempo; dopo il gol dell’Inter a pochi minuti dalla fine non ha mai, dico mai, sollecitato gli interisti e tanto meno minacciati di perdere tempo….

  2. Ma la vogliono capire che lega e arbitri sono un tutt’uno ? E chissà perchè ce l’hanno sempre e solo con la Roma .

  3. non abbiamo praticamente superato la meta’ campo, siamo andati a milano solo per non prenderle ed e’ stato un assalto alla nostra porta, dovresti dire meno male non e’ finita 5 a 0 non prendertela con l’arbitro e con la lega

  4. Pienamente d’accordo con Costavi, ammonizioni con pesi e misure diverse, evidentemente le gomitate degli interisti sono diverse da quelle date da noi..

  5. Caro Marco, ti do ragione quando dici che siamo andati solo per non prenderle e che non abbiamo mai o quasi, passato la metà campo ma su quegli zozzoni della lega, do ragione a Mourinho, e ce l’ho con la Società che sapeva degli orari e del fatto che noi non giocheremo mai di lunedì, dopo le Coppe e non ha mai detto una parola. Solamente ieri, Pinto ha finalmente parlato di questo!!!!
    E che alla Roma mancava mezza squadra, era evidente. Magari non avrei messo alcuni giocatori…..

  6. Mourinho sempre più stucchevole nelle sue lamentele, ieri ci ha vedere una delle Rome più brutte di sempre la rappresentazione dell’anti calcio e lui trova il modo di spostare l’attenzione su cose nulle e insignificanti.
    Spero che i Friedkin aprino gli occhi e lo mandino via prima della fine della stagione

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...