2 Ottobre 2022

Mourinho e Dybala affondano l’Inter. Le luci della Roma abbagliano i nerazzurri

In uno stadio tutto esaurito con i tifosi che sostengono la squadra davanti a Steven Zhang in tribuna, la scena se la prende Dybala

Foto Tedeschi

E’ dolce la ripresa del campionato per la Roma dopo la sosta. I giallorossi mettono alle spalle l’amara sconfitta in casa contro l’Atalanta e sbancano San Siro ribaltando un match che con la rete di Dzeko prima, annullata, e quella di Dimarco poi, poteva essere in salita. A illuminare il gioco ci ha pensato però Dybala, a chiudere il match Smalling.

Le luci della Roma

Mourinho si gode la prima vittoria a San Siro contro la sua ex Inter dal pullman fuori lo stadio, e mette nei guai Inzaghi, scrive il Corriere dello Sport. In uno stadio tutto esaurito, con i tifosi che sostengono la squadra davanti a Steven Zhang in tribuna, la scena se la prende Dybala, che è stato sedotto e abbandonato dall’Inter dopo l’arrivo di Lukaku. Dopo il vantaggio firmato da Dimarco, l’argentino con un gran gol al volo ha gelato i 70 mila presenti prendendosi una bella rivincita. Nella ripresa la Roma ha firmato il sorpasso con la solita zuccata vincente, stavolta di Smalling. Per l’Inter è l’ennesima sconfitta in rimonta. La Roma che vince a San Siro è una spaccatura nel campionato, ha divaricato una faglia che separa chi sta di là e chi sta di qua, aggiunge La Repubblica. L’Inter sta di là: non gioca nemmeno male, fa anche delle cose buone, sul piano di una giustizia teorica non avrebbe meritato di perdere, ha una trama, delle idee e anche l’indulgenza del pubblico, ma nel calcio spesso il quadro generale è ingannevole. La Roma è una squadra padrona di sé e l’Inter no: è questo che ha operato la spaccatura. È stata una sfida di difetti e magie. Festeggiando l’1-1, arrivato dopo un lungo periodo di supremazia nerazzurra, Mancini ha detto ai compagni: “Dai, siamo più forti noi”. Ha cominciato a vincere in quel momento. “Non lo dicevo tanto per dire»” spiegherà alla fine il difensore, “è che proprio ci sentivamo superiori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. peter rei ha detto:

    ci ha detto bene. Questo compensa la sconfitta con Atalanta, totalmente immeritata.

    • Newthor ha detto:

      Esatto.
      Spero solo che nei prossimi giorni non si ecceda in trionfalismi.
      Anche perché molti di quelli che oggi celebrano il blitz giallorosso a San Siro, in caso di sconfitta o pareggio avrebbero parlato di crisi…