6 Agosto 2022

Mou e gli olandesi: Wijnaldum può cambiare la Roma come Sneijder ha fatto con l’Inter

Nel 2009-2010 lo Special One prese Sneijder e con lui vinse tutto. Adesso è l'ex PSG che fa sognare il tifo giallorosso

L’arrivo a centrocampo di Georginio Wijnaldum ha contribuito ad alzare il tasso tecnico della Roma di José Mourinho. Il centrocampista olandese, che vestirà la maglia numero 25, dovrà essere pronto fin da subito per entrare nei meccanismi di gioco dello Special One.

Wijnaldum: le analogie con Sneijder

Nuovo profilo per i giallorossi. Dopo l’arrivo di Matic e la partenza di Veretout, uno dei reparti più “delicati” della scorsa stagione, ovvero il centrocampo, ha subito in questo calciomercato una vera e propria rivoluzione.

Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, con gli “orange” giusti le squadre possono decollare in modo definitivo. Nessuno meglio di José Mourinho potrebbe raccontarlo. Ad esempio, nella storica stagione del Triplete interista 2009/2010, fu proprio l’innesto di un olandese a cambiare il volto alla rosa: il suo nome era Wesley Sneijder.

L’auspicio per l’universo giallorosso è che il nuovo arrivato possa avere lo stesso peso specifico dell’ex nerazzurro ebbe nell’ultimo anno milanese dello Special One. Come Sneijder, anche Wijnaldum è in grado di cambiare radicalmente l’assetto tattico del team.

Una cosa è certa: i compagni lo hanno accolto benissimo, tanto da coinvolgerlo due giorni fa, appena sbarcato a Ciampino, in una cena di squadra di quelle che fanno cementare il gruppo in vista dell’inizio di stagione.

Inoltre, la sensazione è che Wijnaldum, proprio come un altro olandese, abbia voglia di rivalsa. Il neo acquisto giallorosso si presenterà davanti a un pubblico di 65.000 spettatori che domani riempirà l’Olimpico per la presentazione della squadra. Per le partite che valgono tre punti, invece, basterà aspettare una settimana in più.

LEGGI ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.