MONTALI MOURINHO – “Temo che la Juventus ha avuto un approccio a questa stagione non facile per una serie di vicissitudini. C’è stato un cambio di conduzione tecnica e dei giocatori in campo, tuttavia temo che il cambiamento più importante sia in un settore che non si vede: nella società”. Così Gian Paolo Montali, direttore generale della Ryder Cup 2023, intervenuto ai microfoni de ‘La Politica nel Pallone’. “C’è qualcosa di diverso, l’aria che si respira è differente da quella degli anni scorsi. La Juve ha sempre avuto uno stile molto preciso da cui era deputato a governare la società. Non vorrei quindi far ricadere tutte le responsabilità su allenatore e squadra, c’è qualcosa di più”, ha aggiunto l’ex membro del Cda bianconero.
L’ex ct del volley ha parlato anche della Roma, dove ha lavorato da dirigente. “Penso che Mourinho aveva bisogno della Roma e la Roma di Mourinho: è un matrimonio perfetto, quello di ieri è stato solo un episodio in una stagione che prevedo ricca di soddisfazioni”.

LEGGI ANCHE
Mourinho ora alla prova del nove: proteggere la squadra da critiche e disfattismo