Il Sud Africa è attraversato da una grossa crisi energetica che mette a serio rischio l’organizzazione dei Mondiali del 2010. Lo annuncia l’ente del turismo sudafricano (Satsa), preoccupato per i continui blackout che sempre più spesso colpiscono il paese. La compagnia elettrica di stato Eskom, infatti, non riesce a sopperire alla richiesta di energia. “Gli stadi potranno anche essere dotati di potenti generatori per consentire la trasmissione delle partite in tutto il mondo – ha spiegato il direttore dell’ente del turismo, Michael Tatalias -, ma la gente verrà in Sud Africa per vedere gli incontri sapendo che quando tornerà in albergo molto probabilmente non ci sarà corrente? Questo significa niente pasti caldi, niente biancheria pulita e niente luce”.
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here