MONCHI CHAMPIONS LEAGUE SORTEGGI – Il direttore sportivo della Roma Monchi ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del sorteggio degli ottavi di finale di Champions League a Nyon. Queste le sue parole a Sportmediaset:

Meglio il Siviglia?
No, l’ho detto prima che non lo volevo prendere. Abbiamo preso lo Shakthar e vediamo.

Il mercato di gennaio sarà utile per questa partita?
Dobbiamo finire quest’anno, con partite importanti per il percorso in campionato. Dopo dobbiamo lavorare insieme per sapere se abbiamo bisogno di qualcosa. Oggi i migliori rinforzi saranno Schick, Emerson ed il recupero di Defrel. Non dobbiamo dimenticare che il mercato è aperto dal 2 gennaio e lavoriamo insieme per vedere se abbiamo bisogno di qualcosa.

Ieri troppo turnover o troppo Sorrentino?
Ne abbiamo bisogno, giochiamo tante partite. Sorrentino è stato molto fortunato ed è stata la chiave per il pareggio. Dobbiamo pensare se abbiamo fatto bene o male, e lavorare sul percorso avuto prima della partita. Siamo vicino alle squadre che sono ai primi posti ed abbiamo fiducia di arrivare a loro.

Quanto sta dando di mentalità Di Francesco?
Sì, è la mentalità che ha portato dal primo giorno. Dobbiamo continuare perché è la strada che ci ha portato qui. Ieri abbiamo battuto il record dei tiri in porta in trasferta e non è normale non aver fatto gol. Dobbiamo lavorare e sono felice della mentalità portata da Eusebio.

Lei si ricorda di Tacchinardi al Villarreal?
Io posso testimoniare che ha giocato benissimo ed ha avuto poca fortuna in quella semifinale e nel rigore sbagliato da Kane.

MONCHI A SKY SPORT

“Durante il girone abbiamo capito che giocando come sappiamo siamo in grado di far bene e andare avanti. La squadra ha trovato fiducia, questa Roma può essere una delle grandi d’Europa. Di Francesco? E’ un grande allenatore, siamo contenti di averlo con noi ma abbiamo solo confermato le ottime impressioni di quest’estate quando è stato scelto. Cosa mi piace della Roma? Tante cose, ma ciò che mi ha colpito è la vicinanza dei tifosi alla squadra, un po’ come succedeva a Siviglia”.

MONCHI A TMW RADIO

“Sì, poteva andare peggio ma questo non significa che è andata bene. Abbiamo trovato una squadra forte, che ha fatto un bel girone, conosciamo bene il suo livello e dobbiamo lavorare per arrivare all’appuntamento nella forma migliore. Una trasferta importante? È sempre un problema affrontare queste trasferte visto il calendario complicato, ma se vogliamo andare avanti bisogna capire che questo è normale. Giocare il ritorno a Roma? Per me è sempre meglio giocare la seconda partita in casa, ma prima dobbiamo trovare un buon risultato in Ucraina. Preferenza a campionato o Champions? La Champions è più difficile, dobbiamo gestire bene le forze sapendo che è più importante il campionato. Se Di Francesco chiederà un regalo a gennaio? Noi dobbiamo lavorare insieme, capire cosa fare e poi decidere”.

5 Commenti

  1. Capirai l’ultras del Siviglia preferiva il real pur di non affrontare la sua squadra del cuore…

    Portace qualcuno buono Monchi che i soldi che prendi so tanti…E profumati

  2. Ma questo sito è frequentato dai laziari e frustrati? dovreste andare su lazionews forse…
    Ma quelli (o quello con più nickname) senza una vita degna perchè scrivono (scrive) qui???
    Annate a formellentera ahahahahahahahaahahahah

Comments are closed.