13 Settembre 2020

Milik alla Roma: si può fare. Proposto il ritorno di Zappacosta

romanews-roma-milik-napoli-screenshot

ROMA MILIK CALCIOMERCATO – Come l’estate scorsa, anche in questa stagione di mercato, la Roma si trova davanti al rebus centravanti con Dzeko che può partire direzione Torino, alla Juventus. Il profilo perfetto per sostituirlo è stato individuato in Milik: il centravanti polacco è ormai fuori dal progetto del Napoli, con il contratto in scadenza nel 2021.

La Roma su Milik: ecco perché si può fare

Ci sono piccoli passi in avanti in una trattativa che è iniziata diverse settimane fa. Negli ultimi giorni le posizioni di Roma e Napoli si sono avvicinate sull’affare Milik, unico giocatore al momento trattato tra i due club visto che il nome di Under è uscito dal radar dei partenopei e la valutazione di 40 milioni fatta per Veretout ha fermato sul nascere ogni colloquio. Come scrive Il Tempo, il polacco ha rotto i rapporti con i campani dopo l’esclusione in amichevole e ha capito in maniera definitiva che la strada che porta alla Juventus non è più un’opzione, apprezzando le mosse della Roma che ha messo sul piatto un contratto da 4,5 milioni netti annui più bonus. Il numero 99 della squadra allenata da Gattuso ha ricevuto segnali anche dalla Fiorentina, ma i viola non possono lontanamente garantirgli lo stipendio che avrebbe nella Capitale. Gli intermediari incaricati da Fienga (domani altro tampone) di portare a termine l’operazione stanno avendo fitti contatti con Giuntoli, che abbassato a 25 milioni più 3 di bonus la richiesta, una cifra ancora non toccata dall’offerta giallorossa. Per sbloccare l’affare servirebbe però una chiara presa di posizione della Juve sul fronte bomber: senza l’addio di Dzeko, Milik non potrà essere allenato da Fonseca. Un altro ruolo su cui si sta muovendo la dirigenza della Roma è quello del laterale destro di difesa. Piazzato Florenzi al PSG è stato poi definito l’accordo con il Genoa per il prestito con obbligo di riscatto di Karsdorp (ha già dato l’ok ai liguri), la cui partenza è però bloccata dalla positività di Bruno Peres e dall’attesa di trovare un altro terzino. Recentemente a De Sanctis è stato proposto Zappacosta, ritornato al Chelsea dopo l’esperienza in giallorosso dello scorso anno. Il laterale di Sora, così come Kalinic, aspetta soltanto un segnale per ritornare alla corte di Fonseca: a Trigoria riflettono sul da farsi, consapevoli che il Chelsea potrebbe darlo di nuovo in prestito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

7 commenti

  1. ADAMAS ha detto:

    Notizie false come ogni giorno. Se fossero vere sarebbe ancora rometta.

  2. giovannib ha detto:

    Kalinic attende un segnale? Speriamo non ci sia campo e che il segnale non gli arrivi. Basta con ‘sta storia di Dzeko alla Juve e Milik da noi, ma fatela finita, nessun sano di mente avvallerebbe un operazione del genere

  3. Riccardo ha detto:

    Il ritorno dei morti viventi. Non capirò nulla, ma per me Zappacosta a Karsdorp, ma anche a B. Peres, je spiccia casa.

  4. Ol10 ha detto:

    Zappacosta, Kalinic ???

    Solo vendere e prendere giocatori da Seri B! Basta! Zappacosta (sempre infortunato) e quando a giocato… Bruno Peres era meglio di lui!!! Kalinic no comment (Bene per la Spal)!

  5. ADAMAS ha detto:

    kalinic come doumbia, ibarbo, iturbe, marazzina, mido. SERVONO ATTACCANTI CHE SEGNINO CON CONTINUITA’. Come facevano BALBO, DELVECCHIO, MONTELLA, PAULO SERGIO, VOELLER, PRUZZO, GRAZIANI, BONIEK.

  6. Luig61 ha detto:

    Una società che non smentisce, che cercano soci per me è vergognoso.. questo non giustifica che stanno chiusi a Trigoria. Sabato inizia il campionato con Cristante centrale e stiamo qui a parlare di mercato ? quale … il paragone con l’altra società facciamola piu’ avanti!!