8 Gennaio 2023

Abraham vs Tomori, ‘nemici’ amici: a San Siro alla ricerca di un’altra data da ricordare

L’Epifania lascia sulla soglia di Trigoria un big match, oggi contro il Milan a San Siro. I giallorossi mirano il quarto posto, pochi punti distante, ma per raggiungere la zona delle acque cristalline della classifica c’è da navigare tra qualche intemperia. Ad esempio, la squadra di Mourinho (che è squalificato), deve fare i conti con le difficoltà in zona gol. Tuttavia, i capitolini sono pronti ad affidarsi a Tammy Abraham, il quale ritroverà l’amico di una vita, Fikayo Tomori.

Roma, Tammy Abraham

Non sarà tornato al gol, ma il suo colpo di testa è stato decisivo, tanto che Tammy lo ha festeggiato come se fosse una rete, perchè ha preservato un risultato importantissimo all’ultimo respiro. Che parta dalla panchina o titolare, Abraham dà tutto, se non passa dalle sue parti il treno delle occasioni allora cerca di rendersi utile in altra maniera (20 palloni recuperati, 7 contrasti vinti, 8km in media a partita). A San Siro, però, serve il bomber con la criniera da leone, perchè c’è da vedersela con i campioni d’Italia in carica. Su 15 tiri in porta, ne ha concretizzati solo 3 in 1079 minuti giocati, e questi numeri non rendono giustizia alle abilità e al killer Instinct che ha mostrato l’anno scorso. Mourinho ha provato diverse strategie per fargli cambiare marcia, ma la cornice di un big match potrebbe essere in tal senso decisiva per dare al centravanti giallorosso l’adrenalina giusta, visto che giocherà anche contro un suo amico storico. “C’è posto per due re” aveva detto l’inglese all’arrivo di Dybala. Ora, per Tammy, è giunto il momento di tornare a sedersi sul trono.

Milan, Fikayo Tomori

Sono andati in vacanza insieme in estate, Tomori e Abraham. “Lui mi mette in difficoltà perchè mi conosce”, ha detto Fikayo sul collega. E può dirlo forte, visto che i due, coetanei, si sono trovati al Chelsea a 7 anni e hanno condiviso tanta strada insieme in ‘Blues’ e anche una data, importante per entrambi: il 14 settembre 2019, giorno del primo gol di Tomori in Premier e della tripletta di Abraham contro il Wolverhampton. Le strade si sono ritrovate in Serie A, seppure con colori diversi. Sedici presenze quest’anno per il classe ’97, e anche un gol. Numeri buoni quelli del difensore in questa stagione, con 89 palloni recuperati, 20 contrasti vinti, l’88% di passaggi riusciti (3 chiave) e una media di 9km a partita. Quando Tammy è arrivato in Italia, il rossonero lo aveva accolto con un post social: “Non possiamo stare lontani l’uno dall’altro. Il viaggio continua fratello, sono così felice per te! Ma ora.. siamo rivali. Ti voglio bene fratello. Ci vediamo presto.”. San Siro li attende.

M. Teresa Tonazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.