MILAN-ROMA: tutte le interviste del dopogara
AGGIORNAROSELLA SENSI nel dopogara”Stasera i telecronisti hanno assegnato un rigore non concesso alla Roma e un inesistente rigore concesso al Milan. Situazioni che di fatto hanno capovolto l’esito della partita. Mi astengo da ulteriori commenti su ammonizioni e minuti di recupero. Esigo, sottolineo esigo, rispetto per la squadra e i tifosi della Roma. Per quanto sia un eccellente arbitro internazionale Rosetti con la Roma sbaglia troppo spesso. Sono infastidita per l’ingeneroso epilogo di una gara che i miei ragazzi meritavano di vincere. A San Siro con Rosetti abbiamo gia’ perso uno scudetto. I miei ragazzi meritavano di vincere. Chiedo rispetto per la squadra e per i tifosi della Roma. A San Siro con Rosetti abbiamo gia’ perso uno scudetto”MENEZ in zona mista”Il rigore su di me? Certo che c’era”PRADE’ alle radio
“Guarda oggi è difficile parlare di tecnica ma è difficile, sono qui commentare che la partita è stata condizionata dall’ arbitro, potevamo chiudere con un rigore ed invece l’hanno riaperta con un rigore. Per noi era importante, vinci e prendi morale, vai a quattordici punti e sei lì. E’ un film già visto, purtroppo non siamo fortunati con Rosetti, ci abbiamo perso uno scudetto con lui. Noi non possiamo fare nulla, tanto non cambia niente, cambia poco. Parliamo per far sapere come la pensiamo. Non voglio dire nulla. Se ci davi il rigore su Menez la partita era finita. Così come il recupero, c’erano almeno cinque minuti. Ce ne hanno dati tre. Non va bene così”.RANIERI in conferenzaUna sconfitta…”Abbiamo creato, a volte abbiamo sbagliato noi a volte l’arbitro, ci resti male perchè dovevi chiudere. Nel secondo tempo abbiamo aspettato troppo, poi c’è stato l’episodio del rigore, mi auguro netto. Poi abbiamo incassato ancora c’è stata reazione ma non è andata. C’è amarezza l’avevamo in mano la partita”.Grande amarezza dei ragazzi…”I ragazzi si ricordavano che quando hanno perso lo scudetto, l’arbitro era sempre lui. Penso anche all’ espulsione di Ambrosini. Una giornata storta magari, mettiamola così, capita a tutti. Io mi accaloro perchè vorrei sempre vincere”. Partita condizionata?”Non puoi sapere come sarebbe andata, il calcio è fatto di episodi, noi avevamo la partita in mano ed io devo parlare del campo. Se l’arbitro sta bene a Collina sta bene a tutti. Noi possiamo dire che non ci è sembrato all’altezza”.MEXES a Sky
Ranieri era molto arrabbiato per gli errori arbitrali…“Penso che un po’ arrabbiati lo siamo, ma abbiamo sbagliato il secondo tempo, sapevamo che il Milan avrebbe cercato il gol. Noi eravamo messi bene, peccato per il rigore. Certi episodi non puoi fare nulla, le persone devono essere competenti. Non è lì. Prima c’è fallo di Ronaldinho su di me. Poi c’è questo episodio, ma si gioca prima, su quel fallo su di me”Il loro passaggio al 4-3-3 vi ha messo in difficoltà?“Penso che il problema è stato il nostro atteggiamento. Se non fanno sto rigore avrebbero faticato a fare gol. Noi abbiamo sbagliato qualcosa, perché alla fine abbiamo perso”Continuate a prendere tanti gol, nonostante siate ottimi elementi in difesa.“E’ il nostro problema, stiamo rimediando. Tutti gli allenamenti li facciamo sulla difesa. Altri due gol subiti, ci dispiace da morire, ma è andata così. Un episodio, poi nel secondo gol complimenti a Pato”.PRADE’ a Sky
“Non so fare un’analisi tecnica, abbiamo fatto un otti o primo tempo, il rigore su Menez chiude la gara, quello sul Milan molto dubbio. La vittoria poteva cambiare la stagione. La squadra è amareggiata, sarà difficile caricarla psicologicamente”La società si muovera presso le sedi ufficiali?“Sono frasi di circostanza, siamo una società che è difficilissimo che parli, io faccio il dirigente con coscienza, cerco di trasmettere cultura, dico che non ci piace parlare degli arbitri, ma se non parli mai passi per fesso. Volevamo vincere, stiamo bene, la squadra sta cominciando a capire l’allenatore. Se non prendi quel calcio di rigore secondo me la partita la porti a casa”PERROTTA in zona mista”Che ti devo dire… Non c’è niente da aggiungere”.PIZARRO in zona mista”Mi darebbero dieci anni di squalifica se parlassi”.GUBERTI alle radio”Ho fatto qualcosa di buono, ma devo migliorare perchè se non sei decisivo non va bene. Ho tirato in fretta e ho provato subito magari sperando anche in una deviazione. Doveva vincere la Roma, c’è un po’ di insoddisfazione. Abbiamo giocato bene secondo me, alla fine abbiamo fatto un buon primo tempo. Peccato”.RANIERI alle radioLei ha detto indegno riferendosi all’esito della partita…”Ero arrabbiato, avevamo fatto un ottimo primo tempo, dove eravamo solo noi in campo con scioltezza e dovevamo chiudere. Abbiamo avuto molte opportunità al di là del rigore. Nel secondo tempo ci siamo innervositi e abbiamo giocato peggio. Rosetti non ha fatto bene, non ha visto quello su Menez e poi ha dato quello su Burdisso. Ha espulso Ambrosini. Ha dato tre minuti di recupero che non abbiamo giocato. Poi l’ammonizione di Doni..Io comunque devo parlare della mia squadra. A queste cose deve pensarci  Collina, sperando che per lui non sia andato tutto bene e io parli di aria fritta. Quello che mi rimane è un ottimo primo tempo e tante occasioni sprecate oltre che un ottimo Menez”.Ha la sensazione che a Roma ci si debba abituare?”Non ci voglio pensare davvero. Sono un uomo di campo, voglio pensare a noi e non a queste cose. Io voglio migliorare con la squadra e non voglio pensare agli arbitri”.Un voto per la Roma?”Primo tempo da nove e secondo da sei”.PRADE’ a Roma Channel“La partita è stata condizionata fortemente dall’arbitro. C’era un rigore su Menez che Rosetti non ha dato, poi ne ha assegnato uno su Nesta. I ragazzi si innervosiscono, poi. Tre minuti di recupero sono pochi, ce ne volevano almeno cinque. Non riesco a commentare la partita. Siamo amareggiati. Questa partita poteva cambiare un campionato. È stato scandaloso. E’ dura parlare ora con i calciatori. Dovevamo chiudere la partita, ma non siamo stai bravi a farlo. Il rigore ha cambiato tutto. Menez è bello da vedere, è bravissimo, deve diventare smaliziato. Pensiamo alla gara col Fulham”.RANIERI a Roma Channel“Esentatemi dal parlare di arbitri, se ha gia’ parlato Pradè. Le occasioni da gol vanno concretizzate. Il primo tempo lo abbiamo giocato bene. La squadra giocava con buoni fraseggi. L’amarezza è parecchia. Nel secondo tempo abbiamo aspettato. Dopo il 2-1 abbiamo ricominciato a impensierire Dida. I tre minuti di recupero sono durati poco, anche perché i milanisti perdevano tempo. Menez? Ha giocato una partita bellissima. Ha ostruito Pirlo e Ambrosini, insieme a Vucinic. Con i tre punti avremmo avuto altre visioni. Ci rimbocchiamo le maniche: abbiamo fatto un primo tempo grande e una ripresa sufficiente”.PRADE’ alle radio”Il calcio di rigore se c’è va dato. C’era anche un fallo su Mexes, evidente. Comunque andiamo avanti adesso pensiamo al Fulham”.RANIERI a SkyMister, perché prima diceva ‘vergogna’?“Vergogna tutto, stavamo giocando bene, ho sentito l’ultimo commento, dovevamo chiuderla. Nel secondo tempo non siamo partiti per mettere in difficoltà il Milan, abbiamo aspettato tropo. Mi auguro ci sia il rigore per il Milan, nel primo tempo ce ne erano un paio per Menez. (guardando il rigore) Sembra che Burdisso abbia preso la palla”. Il difensore però non doveva entrare lì.“E’ vero, il difensore non doveva entrare, strano sia stato tratto in inganno l’arbitro qui e non quando il pallone nel primo tempo ce lo aveva Menez”. (Guardando l’episodio sul francese):“Lì non so dove era posizionato l’arbitro, Thiago ha fatto un fallo astuto, se era impallato non poteva vederlo”.Anche quando la Roma ha dominato lei chiedeva più possesso palla“Nella gestione della palla non ho rimpianti, volevo si chiudesse la partita, loro erano in netta difficoltà, non dovevamo dargli le possibilità di riaprirla che hanno avuto”Voleva dire altro?“Voleva farmi dire altro? Tutti hanno visto, io non devo dire nulla. Talmente lampante”(Guardando altro episodio tra Thiago Silva e Menez)“Anche questo non è malvagio. Questo è netto. Ormai la partita è finita, ci stiamo prendendo il brodino. I ragazzi dicevano che già lo sapevano come andava a finire, io non ci sto, dovevamo giocare come nel primo tempo e cercare di fargli gol”Vucinic non è parso brillante…“E’ stato recuperato all’ultimo istante, ha fatto tre giorni di allenamento in due settimane”.Menez ha sempre calciato pur subendo fallo.“Allora dovremo dirgli che se subiscono fallo di non continuare…”.È piaciuto molto il vostro saper chiudere e ripartire compatti.“Nel primo tempo lo abbiamo fatto bene, nella ripresa dovevamo essere bravi e volenterosi come nel primo, cercavamo il momento giusto per ripartire che non è arrivato. Poi loro sono cresciuti fino a che non è arrivato il rigore”La Roma ha impressionato nel primo tempo, ottimo Menez, poi un po’ calata“Concordiamo tutti, abbiamo visto tutti la stessa gara”Rimane la rabbia“La rabbia no, ci sta una prestazione non positiva dell’arbitro, fanno le cose bene o meno bene, le accettiamo”. Avete sempre fatto gol in campionato ma ne avete sempre subiti“Dobbiamo lavorare lì, è il nostro tallone d’Achille, stiamo facendo grossi allenamenti per non subire, anche senza Totti abbiamo fatto gol, un primo tempo da mettere in vetrina, rispetto al secondo dovremo capire perché abbiamo fatto quelle cose lì”.LEONARDO a Sky
“Un Milan super. Non è il fatto di vincere, oggi lo spirito è stato incredibile, abbiamo dimostrato grande voglia in un momento complicato, dopo un gol dopo due minuti vedi tutto buio. Il loro orgoglio e la loro soddisfazione mi ha commosso”Come nasce l’idea del 4-4-2?“Avevo già l’idea di mettere due davanti per fare spazio al contropiede e giocare sul breve. Lo svantaggio ci ha messo in difficoltà. Bene tutti. Anche Thiago che fa l’errore ne sente il peso ma fa un gran secondo tempo. Come anche Pirlo, Ambro (Ambrosini, ndr), Seedorf. Tutti”Ti senti di dare l’onore delle armi alla Roma dopo gli errori dell’arbitro?“Non ho visto le azioni, ho sentito i commenti, ma non è così chiaro, possiamo vedere in tv, ma non c’è quello che sente l’arbitro al momento”.Il Milan è sembrato crescere passando al modulo vecchio“Il tentativo era coprire meglio il campo, i giocatori sono fatti per un altro modulo, siamo stati condizionati da quel gol così presto. Io ho dentro di me il calcio offensivo, che vola, che va in attacco. In alcuni momenti cerchi alternative, ma il nostro DNA è andare in avanti”Non credo in questo momento possiate rinunciare a Inzaghi“Il centravanti ci vuole, cercavamo un centrocampo più compatto. Poi Pippo non può giocare sempre. Quando avremo tutti in condizioni sarà più facile scegliere il modulo”Ronaldiho è sembrato in crescita“Lui è molto felice, ritrovare questi spunti lo aiuterà a ritornare ai suoi livelli, quelli che conosciamo”
PATO a SkyPato è tornato?”Ero sicuro. Sono andato meglio di qualche periodo fa. Abbiamo fatto una settimana molto buona e abbiamo messo in pratica quello che vuole Leonardo. Contento di aver fatto gol. Grazie a Ronaldinho e a tutta la squadra”.Cosa è cambiato in te?”Volevo fare molto meglio. Il mister crede in me. Stasera ero concentratissimo. Sono tornato e voglio fare sempre meglio. Non mi sono mai perso. Abbiamo cambiato un po’ di cose e ora va meglio”.