Il difensore giallorosso nella conferenza stampa di oggiCon la Juventus inizia un ciclo importante per la Roma…
“Stiamo vivendo un bel momento, dobbiamo andare avanti fino in fondo, domenica sarà una partita molto importante. dove ci saranno tre punti da prendere, noi giochiamo in casa, sarà una partita fondamentale”.

Roma-Juventus non è una sfida come le altre, ha un’importanza maggiore anche per voi giocatori?
“Questa è una delle partite più belle da giocare, e fà sempre piacere giocarle, alla fine la loro è una grande squadra e noi sappiamo che dobbiamo vincere questa partita per andare avanti”.

Per te ci sarà di nuovo il duello con Nedved che questa estate ha un pò infiammato l’amichevole…
“Si però ci sono altre cose a cui pensare, quello è un episodio, mi dispiace di aver detto che mi sta su…quella cosa la.. adesso è dimenticato, è passato e speriamo di vedere una buona partita”

Cinque partite ufficiali zero gol subiti, te lo aspettavi?
“Fa sempre piacere non prendere gol, però è un lavoro di squadra, non è soltato la difesa o il portiere, siamo tutti impegnati a lavorare, adesso siamo fortunati speriamo che continui cosi'”

Come ti trovi con Juan?
“Juan è un bravissimo ragazzo, è molto tranquillo, molto simpatico ed è molto forte. Si trova bene con tutti, come Giuly, che sta facendo bene, Barusso, Esposito si trovano tutti bene, si sono integrati alla grande”

Tu hai fatto gol a Palermo, Juan ha segno al Siena, è il Mister che vi chiede questi inserimenti frequenti nell’area avversaria o è una casualità?
“No è una casualità. Ci siamo troavti li e siamo stati fortunati, però l’importante è non subire gol, anche se farli fa sempre piacere, ma non è un obiettivo fare gol”

La Roma tra poco avrà un museo stabile, tu che sei il più romano fra gli stranieri , cosa ne pensi?
“E’ una cosa giusta perchè questa società lo merita, stiamo facendo bene e stiamo dando una buona immagine, speriamo di continuare su questa strada perchè questa città lo merita”

Tu e Juan formate una grande coppia centrale, quali sono le differenze con Chivu?
“Ora è presto per dirlo, non è che cambiano molte cose, abbiamo dei modi di giocare e di difendere.Christian è un grande come Marco, come Ferrari, nel momento in cui ci troviamo bene, le cose vanno bene ed è più facile, bisogna vedere quando le cose vanno meno bene”

Si parla spesso di una possibile partenza di Mancini, tu che lo vedi ogni giorno nello spogliatoio, ti sembra un giocatore che vuole andare via?
“No assolutamente, questo non si vede prorpio, comunque non è che ci parliamo, durante gli allenamenti e negli spogliatoi c’è una gioia di vivere in questa squadra che non ci accorgiamo di niente. Non sapevo neanche che potesse andare via , però Mancio è grande sa ragionare da solo ed è per questa squadra molto importante averlo”

L’ambiente crede molto in questo scudetto, secondo te fa bene?
“Fa bene si perchè ci crediamo anche noi. E’ inutile dire bugie, però dobbiamo rimanere tranquilli, belli sereni, poi andiamo avanti domenica per domenica perchè ci sono tante partite, ed è solo l’inizio”

Come hai visto inserirsi Giuly nella squadra e qual’è stato il tuo contributo…
“Il mio contributo è normale, aiuto un compagno di nazionale. Non è facile arrivare in una nuova città, in un altro paese, un’altra lingua,
ho provato ad aiutarlo un pò, l ho preso sotto braccio e penso che lui avrebbe fatto la stessa cosa”

Un tuo giudizio su Nedved ora che siamo lontani da la partita di Cesena…
“Nedved è sopratutto un grande calciatore, e lo rispetto per questo, non è che mi sta antipatico cosi’, sul campo succedono episodi e dopo non ci fai più caso. Domenica sarà un’altra partita, speriamo che sarà bella e che ci divertiamo, e che vinceremo”

La partita contro la Juventus a Cesena, l’ultima volta che avete preso gol, vi ha svegliato dall’estate?
“Subire questi cinque gol fa male e ti viene voglia di non prenderli, domenica sarà una partita diversa, giochiamo in casa, li aspetteremo con determinazione”

Secondo te quanto sono lontani loro, ora, dalla Roma?
“Per me non è che è lontana, tutte le squadre valgono.La Juventus è sempre la Juventus, una grande squadra, di grande qualità con giocatori che sono sempre pericolosi. Noi dobbiamo approfittare di questa fiducia che abbiamo per andare avanti ma non dobbiamo essere tranquilli, al contrario, dobbiamo essere più cattivi di prima”

Ti troverai davanti Trezeguet, è uno difficile da contenere…
“Si David è un grande attacante che fa spesso gol , sarà difficile da trattenere, ma non è il solo giocatore pericoloso, bisogna contare anche chi gioca intorno a David”

Juan è un tipo di giocatore che parla molto in campo, ti fa piacere avere un giocatore chè può essere molto autoritario in certe occasioni?
“Io credo che ognuno ha la sua personalità, andiamo d’accordo tutti quanti e sappiamo ciò che dobbiamo fare, senza strillare, ci diamo indicazioni sul campo nelle varie situazioni. Quando abbiamo bisogno di parlare, parliamo.”

Quali sono le differenze di Juan con Chivu?
“E’ difficile da spiegare, con Chivu sono stato bene, come con Matteo. Hanno un modo simile di portare palla, sono due grandi giocatori che hanno dimostrato di essere due grandi difensori.

Iaquinta,Trezeguet e Del Piero, chi è il più pericoloso?
“Sono tutti e tre bravissimi, ma per me Trezeguet rimane il più pericoloso”

Nedved ti da più fastidio perchè è un bravo giocatore o per come si comporta sul campo?
“Da marcare, è il lavoro di Marco, il suo comportamento…è meglio non parlare…vabbè è bravissimo, un grande.Lo sappiamo tutti che Nedved è cosi’, lo vediamo ogni domenica”

La Roma è una grande squadra, cos’è che ha scatenato questa consapevolezza?
“E’ un atteggiamento che abbiamo da quando è arrivato il Mister, sappiamo quello che dobbiamo fare, quello che vuole il Mister, andiamo tutti d’accordo. Alle fine le cose vanno bene, ci troviamo bene sul campo, e poi sopratutto c’è un grande spirito negli spogliatoi e quello è una cosa fondamentale per fare delle belle cose”

Com’è lo spirito prima di una partita delicata come quella con la Juve?
“Siamo caricatissimi. Una partita del genere ti da carica anche se è un’amichevole. In campionato ti da la voglia di arrivare li e di giocare la propria partita”

Secondo te giocare Roma-Juventus alle 15.00 gli toglie qualcosa?
“Dal punto di vista personale preferisco giocare la sera. Comunque sarà la stessa cosa perchè è una partita troppo bella per giudicare se il pomeriggio o la sera cambia qualcosa”

Avete studiato cosa avete sbagliato nella partita di Cesena?
“Lo sappiamo quello che abbiamo sbagliato. La partita è stata un mese e mezzo fà, sono cambiate molte cose, noi dobbiamo vedere le partite che hanno giocato ultimamente ”

Che cosa avete sbagliato?
“Tutto abbiamo sbagliato, io per primo.”

In passato la Juventus ti ha cercato, hai mai pensato di vestire la maglia bianconera?
“No, non l ho mai pensato e non voglio sentire queste cose. Io sto qua e alla Juve non ci penso proprio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here