7 Gennaio 2021

Mayoral tra sogni, Covid e diabete. E quel dato in più di Totti…

Foto Tedeschi

Borja Mayoral Roma

ROMA MAYORAL – Borja Mayoral ieri si è preso la scena e ha accompagnato per mano la Roma alla terza vittoria consecutiva. Nel match contro il Crotone lo spagnolo ha messo a segno la prima doppietta in Serie A e si è procurato un penalty (poi trasformato da Mkhitaryan) che sono valsi il 3-1 per la squadra di Fonseca. Come si legge su Gazzetta.it, l’ex Real, a quota 6 marcature in 16 presenze, vanta un singolare primato. Da quando c’è Dzeko, nessun altro attaccante centrale era mai riuscito a segnare tanto prima dell’Epifania. Neppure Francesco Totti.  Ma c’è altro oltre ai numeri. Il classe ’97, per alleviare lo stress e mantenere alto il tasso di concentrazione, pratica inoltre yoga via Skype con un istruttore, Sanchez, ex calciatore di Barcellona e Benfica. In più, fin da bambino convive con il diabete, sottoponendosi a controlli regolari prima di partite e allenamenti. In estate, poi, Mayoral è passato anche attraverso il Covid. Ora il giocatore iberico sta iniziando a mostrare le sue carte e non è escluso che Fonseca gli dia la possibilità di trovare più continuità e, magari, in futuro, schierarlo insieme ad Edin Dzeko.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. joe ha detto:

    Ottimo Borja: però basta con questa storia di volerlo vedere insieme a Dzeko… escluso Carlos Perez, abbiamo degli eccellenti trequartisti – oltre a Miki, Pedro, Zaniolo, Pellegrini, ci metto pure Villar e Cristante, che per me starebbero assolutamente a proprio agio. E magari torna pure Pastore e ci risolve un paio di partite (ok, ora stò esagerando…)
    Come dice pure Fonseca, la squadra ha trovato un equilibrio, perchè dovremmo mandarlo in malora? Se metti quei due dopo i trequartisti ti giocano più lontano dalla porta, e sono meno determinanti… e gente come Pedro e Miki DEVONO STARE VICINO ALLA PORTA!!!