4 Maggio 2022

MATTIOLI: “La Roma ha il 55% di possibilità”, PRUZZO: “Il Leicester non mi sembra imbattibile”

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Marione a Centro Suono Sport: “Spero che la storia parlerà per Mourinho, lui ha ancora tempo di vincere il triplete con la Roma: Conference League, Europa League e Champions League nei prossimi tre anni. Che cosa preferireste tra vincere le tre coppe europee o vincere dieci scudetti di fila? E’ dura eh… Sarà importante che Zaniolo si ricordi di essere Zaniolo, e ci faccia vincere sta coppa con due gol adesso e due gol nella finale. Diventerebbe il giocatore che noi pensiamo. Gli rimangono due partite: questa e la finale. Lui deve mettere tutta la sua vita, da stanotte, su queste due partite e pensare che se fa il mostro stasera e in finale a Tirana, allora possiamo parlare veramente di un crack.”

Gianni Visnardi a Radio Radio Mattino: “Mourinho deve dimostrarci che è ancora Special. La Roma è imperfetta e non è ancora mourinhana. Deve giocare con il Leicester e la partita d’andata ha dimostrato che sono due squadre simili. Penso che la Roma vincerà la partita che sarà una battaglia. Mi aspetto il quid da Mourinho, spero di non aspettarlo invano.”

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “La differenza me l’aspetto da Abraham. Da alcune partite si è fermato ma i giallorossi hanno bisogno di lui. Zaniolo con il Bodo ha avuto un exploit e per ora non mi pare un asso. Mi aspetto tanto dall’inglese. La Roma deve avere pazienza, si può vincere anche segnando al minuto 88. Il pubblico è dalla sua parte, per la formazione non so cosa possa fare Mourinho. L’unica novità potrebbe essere Veretout per Oliveira. Sulle fasce mi aspetto Karsdorp e Zalewski.”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “I calci piazzati sono una variante da non sottovalutare. Penso che la Roma deve giocare una buona partita per passare il turno senza commettere errori. Le sbavature vanno evitate anche se la Roma spesso le commette. Se vai sotto tutto diventa molto più complicato. Serve qualità nel gioco. Serve una squadra che gioca tutti i 90 minuti. Il Leicester non mi sembra imbattibile.”

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Il Leicester è una squadra come la Roma anche se i giallorossi hanno qualche individualità in più. Il pareggio dell’andata non ti da niente anche se hai conosciuto gli avversari e sai come affrontarli. I giallorossi devono stare attenti, si può giocare anche sui 120 minuti.”

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Basta fare un gol in più. Il Leicester è una squadra di un buon livello come la Roma. Bisogna aggrapparsi all’entusiasmo degli spalti e i titolarissimi di Josè Mourinho devono dare il massimo. Occorre stare attenti al Leicester. La Roma ha il 55% di possibilità di passare il turno”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Può essere la partita dei singoli ma deve essere la partita della Roma. C’è grande aspettativa per Zaniolo ed Abraham. Pellegrini è una sicurezza per Mourinho mentre gli altri due vanno spesso a corrente alternata. I calciatori giallorossi hanno qualità, con il nuovo regolamento questa diventa una partita secca e la Roma ha il vantaggio di giocare una partita in casa davanti al proprio pubblico.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 commenti

  1. YELLOW&RED LIVES MATTER ! DAN , CACCIA LI SORDI! FACTA,NON VERBA ha detto:

    E’ ovvio che l’inglesino con la chioma bionda platinata anziche’ fare sceneggiate in campo e scrivere parole sui “social” domani dovra’ necessariamente segnare,cosa che non gli riesce benissimo,se non a colpo sicuro o di rimbalzella. La cosa piu’ triste e’ che alcuni scrivono commenti denigratori nei confronti del Capitamo oggi , dimenticando che preferivano Pastore o Villar qualche tempo fa….giu’ le risate in faccia a sta gentarella di provincia e provinciale.
    Per domani non serve l’incitamento perche’ battere la squadra inglese,paragonabile ad un Cagliari in serie A o ad uno Spezia , squadrette che per sbaglio militano in serie A non dovrebbe essere un problema.
    La Coppa sara’ l’ago del Giudizio sia sui giocatori che sull’operato di questa dirigenza e societa’.FACTA!

    • mauro59 ha detto:

      Ma te pagano per dire certe boiate? Il Leicester che ha vinto la coppa di Inghilterra e la supercoppa inglese contro il Manchester City, che ha una rosa del valore quasi triplo a quello della Roma sarebbe una squadretta da Spezia e Cagliari? Forse lo shock che hai rubato due punti allo Spezia ti fa parlare a vanvera? Posa il fiasco !!!!!!

  2. Vecchie maniere ha detto:

    Ieri abbiamo avuto la dimostrazione che le squadre inglesi sono sempre temibili anche in trasferta…Il Villareal è crollato sotto i colpi del Liverpool…Certo il Leicester non è il Liverpool ma nemmeno la Roma è il Villareal…L’assenza di Miki peserà tantissimo, per me abbiamo un 30% di possibilità di passare altrimenti canteremo il solito “che sarà che sarà”

  3. mark69 ha detto:

    A GUFIIIIII!!!!

  4. elconde ha detto:

    Senza Mikitarian e senza ricambi all’altezza, grazie alla parsimonia texana, siamo costretti a fare la solita partita “intelligente”. Bisogna giocare in difesa ed aspettare, come facevano le provinciali ed anche se ci stiamo giocando la coppa di serie C. Non abbiamo ancora vinto niente e non è facile vincere, mettiamocelo in testa

  5. Guido Bezzi ha detto:

    Non so se la Roma ce la farà. Non so se arriverà alla finale di Tirana e ancor meno so se la vincerà. Ma dovesse andare tutto bene e dovessimo vincere qusta coppetta ( tipo Mitropa Cup che i meno giovani ricorderanno bene), spero solo che a nessuno verrà voglia di andare a fare i caroselli in centro. Sarebbe una vergogna considerando la pochezza della competizione.

    • eee ha detto:

      Sai come rosicate

      • Guido Bezzi ha detto:

        Io sono romanista da quando lei, presumo, non era ancora nato. Ma vedere dei tifosi romanisti gioire con caroselli notturni per aver vinto ( se mai si vincesse) una coppa di quel genere sarebbe umiliante.

  6. RomanistiX ha detto:

    Anche oggi 100% d’accordo con Marione, su Zaniolo ha stra-ragione. Forza Roma!

  7. giovannib ha detto:

    Mi tocca mettere solo un no comment sulla pioggia di negatività che leggo. Se perdiamo facciamo schifo, se vinciamo è solo perchè facevano schifo gli avversari, se vinciamo un trofeo è solo perchè è un trofeo che fa schifo e che non va festeggiato, che cavolo di conflitti interiori irrisolti avete per essere così pessimisti? O carenza di autostima? Non lo so, ditemelo voi per favore, vi voglio bene ugualmente

    • mauro59 ha detto:

      Ma sbaglio io come te a rispondere a questi rosiconi laziali che vorrebbero essere al posto nostro e invece di una Coppa in estate si devono accontentare di 3 pere belle gustose e ancora fresche. Feyenoord e Marsiglia hanno vinto Champions League e Coppa Uefa, il Leicester è campione della Community Shield dopo aver battuto in finale il Manchester City, potenziale squadra Campione d’Europa e mi parlano di Mitropa Cup, Spezia , Cagliari denotando, oltre ad immensa ignoranza calcistica, una dose di rosicamento veramente ad altissimo livello. Non succede, ma se succede, altro che caroselli….

    • signor nessuno ha detto:

      Ma per una volta qualche commento meno banale no eh?

  8. Simon Templar ha detto:

    Sono d’accordo con giovannib. Quello che dice Guido Bezzi è di un qualunquismo avvilente! Allora, non vinciamo la Coppa di serie C, e facciamo schifo e se la vinciamo è perchè gli avversari fanno schifo…ma questo signore rilegge le sue frasi deliranti dopo averle scritte???? Comunque se vinciamo contro il Leicester IO VADO E FESTEGGIO, tu no, forse perchè forse tifi per un’altra squadra che vince con i gol in fuorigioco?

    • Guido Bezzi ha detto:

      Immagino che lei abbia qualche difficoltà a comprendere la lingua italiana. Io non ho detto che non si debba vincere una Coppa di serie C e non ho neanche detto che non si debba esserne felici. Ho solo detto che fare dei caroselli mi pare fuori luogo trattandosi di una competizione di scarso rilievo. Questa è la mia opinione e non pretendo che lei la condivida. Chiaro?

      • Noi tifosi ha detto:

        La sua opinione la porterà a non fare caroselli. Ma non si permetta di giudicare chi li farà. Il tifo è gioia e tale deve sempre restare per trofei che siano importanti o meno.
        Se lei non è capace di gioire se ne stia zitti zitto e triste triste nella sua casetta.

  9. Simon Templar ha detto:

    Al Signor Guido Bezzi. Non voglio polemizzare con una persona che tifa la Roma, come lo faccio io da anni, però era meglio dire che forse i caroselli sarebbero esagerati e, sono d’accordo, ma non che sarebbe addirittura “umiliante” per “una coppa del genere di Serie C”. Ho letto male?Comunque le assicuro che la lingua italiana la capisco molto bene e anch’ io non pretendo che Lei condivida la mia opinione. Comunque Forza Roma Sempre.