MANOLAS INTERVISTA RITIRO – Kostas Manolas, difensore della Roma, questa mattina nel primo giorno di ritiro a Trigoria ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Roma Radio. Queste le sue parole:

 

Sei pronto? Come ti senti? 
Avevamo il programma d’estate, l’abbiamo svolto e siamo pronti per ripartire.

Qual è lo spirito che c’è? 
Ho visto poco, vedo una squadra che ha un buon gruppo, però voglio vedere tutti che lavoriamo assieme e duramente, questa preparazione è la più importante di tutti.

Un vantaggio avere di nuovo Di Francesco? 
Sappiamo già cosa vuole esattamente, sicuramente lavoreremo meglio.

Sei rimasto e hai fatto una grande stagione. Com’è cambiato il tuo rapporto con la Roma? 
Ho ricevuto tanti messaggi dai tifosi, ringrazio loro per il sostegno verso di me. Io sono contento di essere qui, ho rinnovato l’anno scorso e farò il massimo per la squadra. Sono convinto che quest’anno andrà ancora meglio rispetto l’anno scorso.

Sei un punto di riferimento anche per i giovani…
Cercherò di aiutare tutti i nuovi, sono ragazzi umili. Alcuni sono piccoli e stanno cercando di avere una nuova avventura qui a Roma. Non sarà facile perché Roma non è una piazza facile, devono mettere la testa giusta e lavorare duramente. Non è facile giocare bene qui. Poi sono arrivati anche giocatori d’esperienza come Marcano, Santon, Mirante, e anche Cristante. Io sarò a disposizione per aiutarli, voglio solo vedere tutti i ragazzi lavorare duramente se no non troviamo gli obiettivi.

Aspetti con più curiosità il sorteggio Champions o il calendario del campionato?
Il campionato è quello che aspetti ogni domenica, è la tua vita. In Champions abbiamo lasciato aspettative ai nostri tifosi, spero che anche quest’anno potremo dargli soddisfazioni. La Champions è la competizione migliore del mondo. Non abbiamo paura di nessuno, sopratutto se abbiamo i nostri tifosi. Con lo stadio pieno è dura per chiunque venga qua.

La Roma ha voglia di confrontarsi con le altre? 
Le squadre si sono rinforzate, l’Inter ha fatto un bel mercato così come noi. La Juve è sempre la Juve, ha una rosa forte, c’è anche il Napoli. C’è da combattere e lottare, vedremo sul campo. Sono fiducioso ma dipende dalla nostra voglia e dal nostro lavoro. Dobbiamo fare meglio dell’anno scorso, sono convinto che possiamo fare meglio.

Qual è il tuo obiettivo personale? 
Si deve sempre migliorare su tutti gli aspetti, ogni allenamento devo andare a casa dicendo che mi sento meglio. Io devo cercare di migliorare sulla manovra della palla, l’ho già fatto ma posso fare meglio e lo farà quest’anno. Faremo una stagione migliore dell’anno scorso perché c’è sempre da migliorare, non siamo mai arrivati. Anche se c’è Cristiano Ronaldo o Messi, noi dobbiamo migliorare.

Poi se vuoi segnare un gol tipo quello col Barcellona… 
Speriamo di sì.